Cerca uno specialista, una prestazione medica, una patologia o il nome del medico

Ectasia duttale

Dr. Eugenio Di Sclafani

Dr. Eugenio Di Sclafani

Senologo Senologo, specialista in Chirurgia Generale Creato il: 23/04/2024
L’ectasia duttale, nota anche come ectasia dei dotti galattofori o ectasia mammaria, è una condizione che coinvolge la dilatazione dei dotti galattofori.

I dotti galattofori sono i passaggi attraverso i quali il latte materno viene trasportato dal tessuto ghiandolare del seno verso il capezzolo durante l’allattamento. Nelle pazienti affette da ectasia duttale, possono dilatarsi e diventare visibili o palpabili come fossero noduli.

L’ectasia duttale è generalmente considerata una condizione benigna non cancerogena, ma potrebbe richiedere interventi specifici per la gestione dei sintomi. Per una corretta valutazione del proprio caso clinico, è consigliato a tutte le donne con sospetta ectasia di cercare assistenza medica specialistica.
 
Ectasia duttale

Cause Cause

Le cause esatte dell’ectasia duttale sono ancora sconosciute, ma si conoscono alcuni dei principali fattori favorenti:
 
  • cambiamenti legati all’invecchiamento: l’ectasia duttale è più comune nelle donne di età compresa tra i 40 e i 50 anni, suggerendo che i cambiamenti legati all’invecchiamento nel tessuto mammario potrebbero giocare un ruolo nel suo sviluppo;
  • alterazioni dei dotti galattofori: le modifiche nella struttura e nella funzione dei dotti galattofori, i passaggi attraverso i quali il latte materno viene trasportato nel seno, possono causare ectasia duttale. Queste alterazioni possono includere infiammazione, dilatazione dei dotti e accumulo di fluido;
  • stasi del latte: la stasi del latte, o il blocco parziale dei dotti galattofori, può essere coinvolta nello sviluppo dell’ectasia duttale. Questo può verificarsi quando il latte materno rimane intrappolato nei dotti a causa di un ostacolo o di un’infiammazione;
  • infiammazione cronica: l’infiammazione cronica nei dotti galattofori può essere associata all’ectasia duttale. Questa infiammazione può essere causata da diversi fattori, tra cui infezioni, lesioni o condizioni infiammatorie come la mastite;
  • cambiamenti ormonali: cambiamenti nei livelli ormonali, come quelli che si verificano durante la menopausa, possono influenzare la salute e la funzione del tessuto mammario e dei dotti galattofori, potenzialmente contribuendo all’insorgenza dell’ectasia duttale.
Quanto riportato è un elenco dei principali fattori favorenti lo sviluppo dell’ectasia duttale, ma la condizione potrebbe verificarsi anche in donne non esposte a fattori di rischio. Per questa ragione, è importante cercare assistenza sanitaria ai primi sintomi sospetti.
 

Sintomi Sintomi

I sintomi dell’ectasia duttale possono variare da persona a persona e possono includere:
 
  • secrezioni anomale dal capezzolo: un sintomo comune dell’ectasia duttale è il rilascio di un liquido anomalo dal capezzolo. Questo liquido può essere di colore verde, marrone o talvolta sanguinante. Il liquido può fuoriuscire spontaneamente o essere espresso dal capezzolo quando viene applicata pressione;
  • noduli o masse palpabili nei seni: in alcuni casi, l’ectasia duttale può causare la formazione di noduli o masse nel tessuto mammario. Questi noduli possono essere sentiti durante l’autopalpazione dei seni;
  • dolore o sensibilità nei seni: alcune persone con ectasia duttale possono sperimentare dolore o sensibilità nei seni, specialmente intorno al capezzolo;
  • irritazione o prurito intorno al capezzolo: l’irritazione o il prurito intorno al capezzolo possono verificarsi in alcuni casi, se il liquido rilasciato dall’ectasia duttale entra in contatto con la pelle circostante.
Non tutte le donne con ectasia duttale potrebbero fare esperienza degli stessi sintomi, ma è comunque possibile sospettare la condizione grazie alla conoscenza dei fattori di rischio.
 

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi di ectasia duttale coinvolge tipicamente una combinazione di esami clinici, imaging e, in alcuni casi, biopsia del tessuto mammario. L’iter si articola generalmente come segue:
 
  • esame fisico: il senologo esamina i seni e i capezzoli per valutare la presenza di noduli, masse o altre anomalie. Durante l’esame, potrebbe anche esercitare una leggera pressione sui seni per osservare eventuali secrezioni dal capezzolo;
  • mammografia: la mammografia è una procedura di imaging che utilizza raggi X per creare immagini del tessuto mammario. Questo può aiutare a identificare eventuali anomalie all’interno del seno, come dilatazione dei dotti o masse;
  • ecografia mammaria: l’ecografia è un’altra tecnica di imaging che utilizza ultrasuoni per creare immagini del tessuto mammario. Può essere utilizzata per valutare la presenza di liquido nei dotti galattofori o per identificare altre anomalie nei seni;
  • biopsia del tessuto mammario: in alcuni casi, potrebbe essere raccomandata una biopsia del tessuto mammario per confermare la diagnosi di ectasia duttale o escludere altre condizioni più serie, come il cancro al seno. Durante la biopsia, viene prelevato un piccolo campione di tessuto dalla zona interessata e viene esaminato al microscopio per valutare la presenza di anomalie cellulari;
  • esame citologico del liquido mammario: se vi è una secrezione anomala dal capezzolo, il medico può raccogliere un campione del liquido per eseguire un esame citologico. Questo può aiutare a determinare la presenza di cellule anomale nel liquido e a escludere altre cause di secrezione mammaria
Naturalmente, non tutte le pazienti dovranno sottoporsi alle stesse combinazioni di esami. L’esatto iter diagnostico verrà stabilito dal medico specialista in base ai sintomi riferiti dalla donna e ai risultati dei test iniziali. Una volta confermata l’ectasia duttale, si procederà con la pianificazione del trattamento.
 
Ectasia duttale

Rischi Rischi

L’ectasia duttale è generalmente considerata una condizione benigna e non cancerogena. Tuttavia, può comportare alcuni rischi e complicazioni, tra cui:
 
  • infiammazione e dolore: l’espansione dei dotti galattofori può causare infiammazione e dolore nei seni, specialmente intorno ai capezzoli;
  • secrezioni anomale: il liquido rilasciato dai dotti dilatati può essere sanguinante, di colore verdastro o marrone, causando ansia e preoccupazione nella paziente;
  • infezioni: se il liquido all’interno dei dotti diventa infetto, può verificarsi un’infiammazione acuta o cronica, nota come mastite. Questa condizione può causare dolore, arrossamento, gonfiore e febbre;
  • noduli palpabili: l’espansione dei dotti galattofori può portare alla formazione di noduli o masse palpabili nei seni. Sebbene questi noduli siano spesso benigni, possono causare ansia e preoccupazione nei pazienti;
  • alterazioni nell’allattamento: in alcune donne, l’ectasia duttale può influenzare l’allattamento. I cambiamenti nei dotti galattofori possono ostacolare il flusso di latte materno o causare dolore durante l’allattamento.
È consigliabile consultare uno specialista alla comparsa dei primi sintomi sospetti e se si riscontrano anomalie nel seno. Grazie agli esami e ai test appropriati, il medico potrà confermare la diagnosi di ectasia benigna e consigliare eventuali trattamenti.
 

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Il trattamento dell’ectasia duttale è mirato a gestire i sintomi e a prevenire le complicazioni normalmente associate alla condizione. Per farlo, dispone di diverse opzioni:
 
  • monitoraggio: se l’ectasia duttale non causa sintomi significativi e non comporta complicazioni, potrebbe non essere necessario alcun trattamento specifico. Tuttavia, è importante monitorare regolarmente i seni per eventuali cambiamenti e consultare un medico se si verificano nuovi sintomi o sintomi persistenti;
  • terapia antibiotica: se si sviluppa un’infezione associata all’ectasia duttale, il medico può prescrivere antibiotici per trattare l’infezione e ridurre l’infiammazione;
  • farmaci antinfiammatori o antidolorifici: se l’ectasia duttale causa dolore o infiammazione, il medico può consigliare farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS) o antidolorifici da banco per alleviare i sintomi;
  • impacchi caldi: l’applicazione di impacchi caldi sui seni può aiutare ad alleviare il dolore e a ridurre l’infiammazione associata all’ectasia duttale;
  • drenaggio del liquido: in alcuni casi, se c’è accumulo di liquido all’interno dei dotti galattofori, lo specialista può eseguire un drenaggio del liquido per alleviare i sintomi e ridurre il rischio di infezione;
  • biopsia rimozione chirurgica: se i sintomi persistono o se sono presenti dubbi di natura diagnostica, come ad esempio il tumore al seno, lo specialista può consigliare una biopsia del tessuto mammario per confermare la diagnosi. In alcuni casi, potrebbe essere necessaria la rimozione chirurgica dei dotti dilatati o delle masse.
È necessario che il trattamento dell’ectasia duttale sia il più personalizzato possibile, poiché ogni donna è diversa. Per poter ottenere un piano terapeutico “su misura”, si consiglia alla paziente di collaborare attivamente con lo specialista durante tutto l’iter diagnostico ed esprimere qualunque dubbio in merito alle opzioni di trattamento.
 

Bibliografia

  • Hamwi MW, Winters R. Mammary Duct Ectasia. 2023 Jul 17. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2024 Jan–. PMID: 32491597.
  • Wood JR. Mammary Duct Ectasia: Symptomatology, Diagnosis, and Treatment. Radiol Technol. 2021 Mar;92(4):383M-398M. PMID: 33653931.
  • Mohammed AA. Mammary duct ectasia in adult females; risk factors for the disease, a case control study. Ann Med Surg (Lond). 2021 Jan 18;62:140-144. doi: 10.1016/j.amsu.2021.01.023. PMID: 33520211; PMCID: PMC7820305.
  • McHoney M, Munro F, Mackinlay G. Mammary duct ectasia in children: report of a short series and review of the literature. Early Hum Dev. 2011 Aug;87(8):527-30. doi: 10.1016/j.earlhumdev.2011.04.005. Epub 2011 May 7. PMID: 21550735.
  • Dixon JM. Periductal mastitis/duct ectasia. World J Surg. 1989 Nov-Dec;13(6):715-20. doi: 10.1007/BF01658420. PMID: 2696225.

L'informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In caso di disturbi e/o malattie rivolgiti al tuo medico di base o ad uno specialista.

Cerca i migliori specialisti che si occupano di Ectasia duttale nelle province di: Roma, Milano, Napoli, Torino

Vuoi una parlare con uno specialista?
Hai bisogno di un Dottore per Ectasia duttale?

Trova il Medico più adatto alle tue esigenze.

Hai bisogno di un Dottore per Ectasia duttale?
Caricamento...