Tumore del seno

Dr. Eugenio Di Sclafani
A cura del Dr. Eugenio Di Sclafani
Chirurgo Generale

Cos'è Cos'è

tumori del seno (della mammella) rappresentano la prima causa di morte nella popolazione femminile con un picco di incidenza tra i 45 e i 64 anni (41%).

Essi rappresentano, sempre nel sesso femminile, oltre il 30% di tutti i tumori e sono responsabili nel nostro Paese di oltre 14.000 decessi all'anno. In Italia vengono registrati circa 45.000 casi all'anno.

Sintomi Sintomi

Il Tumore della mammella "non fa male ", non dà spesso alcun segno della sua presenza, se non nelle fasi avanzate, per cui è opportuno diagnosticarlo il più presto possibile, non aspettando improbabili e comunque tardivi segnali.

dottore e dottoressa

Consulta la lista degli specialisti disponibili che si occupano di Tumore del seno. Verifica gli specialisti vicino a te 

Diagnosi Diagnosi

Da circa un ventennio, a fronte di un costante aumento di questo tumore, si assiste a una costante diminuzione della mortalità, grazie a una corretta informazione e a una maggiore sensibilizzazione verso la diagnosi precoce, che si conferma strategicamente determinante per la guarigione.

Malgrado queste evidenze, ancora molte donne rifiutano i programmi di screening per la paura "che trovino loro qualcosa". In realtà, quel tanto temuto "qualcosa", cioè il tumore della mammella, ha almeno due caratteristiche per cui sarebbe fondamentale diagnosticarlo il prima possibile, fare cioè una diagnosi precoce:

  1. Quando è di piccole dimensioni può essere trattato con interventi conservativi che permettono di conservare la mammella asportando solo il quadrante sede della neoplasia.
  2. Le possibilità di guarigione sono direttamente proporzionali, nella maggior parte dei casi, alla grandezza del tumore: più è piccolo, maggiori sono le probabilità di sconfiggerlo.

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Come fare,quindi, una diagnosi precoce? I mezzi più comuni a disposizione,definiti di primo livello,sono fondamentalmente i seguenti:

  1. RX Mammografia: È sicuramente l'esame più conosciuto e applicato in Senologia. Il consiglio delle più importanti Società Scientifiche è quello di eseguire una mammografia di base intorno ai 40 anni. In realtà l'età di insorgenza di questo tumore si è notevolmente abbassata negli ultimi anni per cui l'indicazione all'esecuzione di tale esame può essere prescritta, quando indicato, anche qualche anno prima. I vantaggi della Rx mammografia sono fondamentalmente la panoramicità, cioè l'esplorazione della mammella in tutta la sua completezza, l'alta specificità e la possibilità di diagnosticare alcune lesioni "non palpabili", come le microcalcificazioni, che possono essere un campanello d'allarme o addirittura espressione di un tumore nelle prime fasi della sua crescita.
  2. Ecografia Mammaria: Questa metodica, non utilizzando radiazioni ionizzanti, può essere eseguita a qualunque età, non comportando alcun rischio radiologico. L'Ecografia mammaria è indicata prevalentemente nelle giovani donne e come esame complementare alla Rx mammografia, perchè dalla somma dei due esami si arriva ad una maggiore precisione diagnostica.
  3. Agoaspirato e Agobiopsia: Nel caso persistano ulteriori dubbi dopo l'esecuzione degli esami precedentemente descritti, si ricorre al prelievo di piccole quantità del nodulo da studiare mediante un Agoaspirato o una Agobiopsiabiopsia.
  4. Visita Senologica: È considerato il cardine nella diagnosi precoce delle Neoplasie mammarie. La sua esecuzione regolare, alla luce degli esami precedentemente descritti, può salvare molte vite umane.

  Scopri gli Specialisti che si occupano di
Tumore del seno vicino a te 

Dr. Eugenio Di Sclafani
A cura del Dr. Eugenio Di Sclafani
Chirurgo Generale

Specialisti che si occupano di tumore del seno

Scegli la provincia di tuo interesse e prenota gratuitamente una visita in pochi click.

oppure scegli una provincia

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...