Fibroadenoma

Dr.ssa Elettra Marullo

A cura del Dr.ssa Elettra Marullo

Ginecologo

Cos'è Cos'è

Il fibroadenoma è la lesione più comune della mammella, colpisce il 25% delle donne. È considerato come un tumore benigno ed è fatto da gruppi di lobuli mammari iperplastici.

Colpisce tipicamente le donne in età riproduttiva, con un picco tra i 15 e i 35 anni, tende ad accrescersi durante la gravidanza e a regredire durante la menopausa. 

Cause Cause

I fibroadenomi si sviluppano dai lobuli mammari e diversi studi indicano che il loro sviluppo è ormone-dipendente (tra le varie ipotesi: alterata funzione ovarica con iperestrogenismo, esagerata risposta tessutale agli ormoni).

Alcuni studi hanno rilevato un associazione con i contraccettivi ormonali quando usati prima dei 20 anni di età.

Sintomi Sintomi

Il fibroadenoma si presenta come un nodulo mobile, di consistenza duro-elastica, non dolente, di solito da un solo lato. A volte si possono formare più lesioni nella stessa mammella o lesioni che coinvolgono entrambe le mammelle. Il nodulo è ben delimitato e di solito cresce progressivamente fino a 3 cm.

Alcune volte però può aumentare nelle dimensioni fino a 5 cm o più (anche maggiore a 10 cm), in questo caso viene chiamato "fibroadenoma gigante".

Diagnosi Diagnosi

Il primo passo nel depistaggio di lesioni al seno è l'autopalpazione da parte della paziente, la quale può così accorgersi che "c'è qualcosa di diverso" o che prima non percepiva nel tessuto mammario.

È fondamentale una corretta prevenzione mediante ecografia mammaria e RX mammografia, che andrebbero fatti regolarmente, con frequenza annuale, affiancati da un'accurata visita senologica. 

Nei casi di dubbia interpretazione potrà essere necessario una approfondimento mediante agoaspirato mammario o biopsia (tru-cut).

Rischi Rischi

È importante riconoscere un semplice fibroadenoma da lesioni più complesse che possono avere un rischio di degenerazione maligna. I fibroadenomi semplici hanno infatti un rischio piuttosto basso. 

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

L'attuale gestione del paziente con sospetto fibroadenoma varia in base all'età, alle dimensioni e alla velocità di crescita del fibroadenoma. Ribadiamo che il passo fondamentale è distinguere il fibroadenoma semplice da lesioni più complesse che necessitano, in quel caso, di terapia chirurgica ed eventuale terapia medica. 

L'orientamento generale nel caso di un fibroadenoma semplice è di tipo conservativo, basato quindi su una visita periodica e controllo della lesione mediante la diagnostica per immagini. Nelle forme di grandi dimensioni la rimozione chirurgica è raccomandata. 

L'informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In caso di disturbi e/o malattie rivolgiti al tuo medico di base o ad uno specialista.


Specializzazioni correlate

Vuoi una parlare con uno specialista?
Hai bisogno di un Dottore?

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...