Ansia sociale

Dr.ssa Stefania Paparella

A cura del Dr.ssa Stefania Paparella

Psicologo

Cos'è Cos'è

L'ansia sociale è la paura di essere giudicati e soprattutto guardati in maniera negativa dagli altri. È lo sguardo l'elemento principale, uno sguardo accusatore e minaccioso che ci fa sentire stupidi o diversi e comunque non degni.

Cause Cause

Spesso la causa che scatena questa paura è il primo sguardo che le nostre figure di accudimento ci hanno rivolto, ciò che determina il nostro vissuto di inferiorità o inadeguatezza. Questo sguardo sarà un'immagine che andrà a lavorare nel profondo e determinerà ogni nostro vissuto nelle età successive.

Sintomi Sintomi

I sintomi principali sono: vergogna, imbarazzo, senso di inferiorità spesso inconfessabili.

L'ansia sociale  si manifesta in presenza di "altri da sé" soprattutto se estranei e in situazioni formali, ma talvolta anche in presenza di figure familiari. È la vergogna l'elemento principale. Una vergogna e senso di indegnità senza una causa ben definibile dal paziente, che riesce a trovare un po' di sollievo lontano dagli sguardi altrui.

Una marcata ansia in situazioni sociali, un senso di inadeguatezza di fronte a persone estranee che possono andare dall'edicolante al panetterie ma talvolta questo disagio può estendersi anche alle persone con cui si ha maggior confidenza (ad esempio i familiari).

Rischi Rischi

Il rischio maggiore è l'isolamento sociale, la difficoltà ad esprimere il proprio talento e la propria creatività. Non è raro che grandi artisti e anche Psicologi abbiano avuto problemi con l'ansia sociale. Tuttavia, se opportunamente trattata, può rivelarsi una grande forma di ricchezza interiore.

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Il trattamento è individuale. Qualcuno può trarre maggior beneficio da una terapia cognitivo comportamentale che mira all'esposizione, altri da un approccio più psicanalitico che mira a individuare nel passato le cause. Ciò che conta è l'apertura nei confronti del talento del singolo individuo che il terapeuta dovrà riuscire di volta in volta a individuare. Anche l'ultilizzo della Mindfulness, ovvero dell'osservazione non giudicante momento per momento di quanto sta avvenendo dentro e fuori di me nel qui ed ora, può essere un valido aiuto.

L'informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In caso di disturbi e/o malattie rivolgiti al tuo medico di base o ad uno specialista.


Specializzazioni correlate

Vuoi una parlare con uno specialista?
Hai bisogno di un Dottore per Ansia sociale?

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...