Cerca uno specialista, una prestazione medica, una patologia o il nome del medico

Prognatismo

Dr.ssa Lucia Giunti

Dr.ssa Lucia Giunti

Dentista o Odontoiatra Odontoiatra Creato il: 05/04/2024
Il prognatismo è una manifestazione sintomatica in cui una o entrambe le mascelle sporgono in avanti rispetto alla norma. Il prognatismo può essere suddiviso in due principali tipi: 
 
  • prognatismo mandibolare, che è la forma più comune e in cui è la mandibola (ossia la mascella inferiore) a sporgere; questo può derivare da vari tipi di anomalie, sia congenite che acquisite;
  • prognatismo mascellare (o progenismo), in cui a sporgere è la mascella superiore. Questo, in genere, deriva maggiormente da malformazioni congenite.
Il prognatismo può influenzare l’aspetto estetico del viso e, in alcuni casi, può anche causare problemi funzionali come difficoltà nella masticazione, malocclusione dentale e problemi respiratori.
 
Prognatismo

Cause Cause

Il prognatismo, più che una condizione di per sé, è un sintomo di una patologia sottostante. Può essere presente fin dalla nascita (prognatismo congenito) o svilupparsi nel corso della vita (prognatismo acquisito) e può presentare molteplici origini, tra cui:
 
  • anomalie delle ossa facciali: queste sono generalmente di tipo ereditario e spesso non costituiscono una condizione patologica di per sé; queste anomalie possono quindi portare ad avere una mascella o una mandibola più o meno grande della norma, causando il loro disallineamento;
  • acromegalia, una malattia legata alla presenza di adenomi ipofisari che causano un eccesso di ormoni della crescita durante l’età adulta;
  • gigantismo, simile all’acromegalia per meccanismo ma che si manifesta in età infantile o nell’adolescenza;
  • sindrome del nevo basocellulare, che comporta una crescita anomala delle ossa facciali;
  • sindrome di Crouzon, in cui le ossa del cranio si fondono in modo anomalo;
  • traumi, i quali possono causare spostamenti o fratture a carico delle ossa mascellari.

Sintomi Sintomi

La sintomatologia del prognatismo può variare sensibilmente in base alla gravità della malattia; in casi lievi, per esempio, l’unico sintomo manifesto è costituito dall’alterazione dell’aspetto, per cui si nota una delle due mascelle che appaiono sporgenti, deformando il profilo facciale.

In casi più gravi, invece la protrusione eccessiva della mandibola può causare dolore e disagio nella mascella, nella testa e nel collo, specialmente durante la masticazione o altre attività che coinvolgono i muscoli facciali.

In genere, la posizione anomala della mandibola e/o della mascella può causare malocclusione dentale, che può influenzare la capacità di masticare correttamente e può portare a problemi di digestione e a una maggiore suscettibilità a carie e malattie gengivali.
 

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi del prognatismo deve essere posta da uno specialista odontoiatra dopo un’accurata anamnesi, in cui vengono presi in considerazione eventuali problemi dentali o scheletrici, anomalie congenite, traumi facciali pregressi e la presenza di sintomi come difficoltà nella masticazione o nel parlare.

Mediante l’esame obiettivo, in questi casi, il medico può valutare l’aspetto del viso, la posizione della mandibola e della mascella, l’allineamento dentale, la simmetria facciale e altri segni che possono indirizzare il sospetto diagnostico.

Come esami di supporto, in genere, si fa ricorso a tecniche quali:
 
  • impronta dentale, ossia un calco delle arcate dentali che consente di individuare eventuali malocclusioni;
  • radiografia dentale, che serve a ottenere informazioni accurate sulla struttura dei denti e delle ossa mascellari;
  • radiografia, risonanza magnetica o TAC del cranio, tutte utili per comprendere al meglio la struttura del cranio e delle ossa craniche, in modo da osservare anche eventuali condizioni patologiche che riguardano l’occlusione.
Prognatismo

Rischi Rischi

Il prognatismo, nelle fome lievi, costituisce un semplice fattore estetico che può impattare sulla percezione di sé da parte del paziente. Tuttavia, in presenza di forme più gravi, può interferire significativamente con la qualità della vita. 

Se invece il prognatismo si associa a problemi di malocclusione, questo può rendere difficile la masticazione e la parola e può aumentare il rischio di patologie dentali, in quanto può costituire un ostacolo anche al mantenimento di una corretta igiene orale. 

Inoltre, in casi particolarmente gravi, la mandibola sporgente può ridurre lo spazio nella gola, causando problemi respiratori durante il sonno. Questo può manifestarsi come apnee ostruttive del sonno, roncopatie, e difficoltà respiratorie che possono influenzare il riposo notturno e la qualità del sonno.

In assenza di trattamenti adeguati o tempestivi, inoltre, il prognatismo può portare a complicazioni a lungo termine, quali, ad esempio, danni ossei e disturbi dell’articolazione temporomandibolare.
 

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Il trattamento del prognatismo dipende dalla gravità della deformazione e degli eventuali sintomi. Nei casi più lievi e senza grandi sintomi, infatti, l’intervento terapeutico può non essere necessario. 
Nelle forme in cui il trattamento è richiesto, la prima strategia di approccio è costituita dall’uso, anche prolungato per diversi mesi o anni, di apparecchi dentali; questi, infatti, possono spostare i denti nella posizione corretta e migliorare l’allineamento della mandibola e della mascella. 

Nei pazienti in giovane età, si possono usare anche degli apparecchi ortodontici, i quali possono indirizzare lo sviluppo osseo e contenere la comparsa delle deformità. In età più avanzata, invece, gli apparecchi non possono correggere la posizione delle mascelle. Per questo motivo, i casi più gravi, in cui il prognatismo è causato da deformazioni ossee, richiedono il ricorso all’intervento chirurgico.

L’intervento chirurgico si basa sulla correzione della posizione delle mascelle e generalmente viene associato all’uso di apparecchi dentali per preservare i risultati. Il trattamento chirurgico ha generalmente esito soddisfacente, ma può richiedere anche diversi mesi per un recupero completo. Spesso, all’intervento chirurgico si associano anche dei trattamenti di tipo ortodontico per ottenere risultati migliori.  
 

Bibliografia

  • Jacobson A, Evans WG, Preston CB, Sadowsky PL. Mandibular prognathism. Am J Orthod. 1974 Aug;66(2):140-71.
  • Chang HP, Tseng YC, Chang HF. Treatment of mandibular prognathism. J Formos Med Assoc. 2006 Oct;105(10):781-90.
  • Wackenheim A. Prognathisme [Prognathism]. J Belge Radiol. 1970 Mar-Apr;53(2):103-7.

L'informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In caso di disturbi e/o malattie rivolgiti al tuo medico di base o ad uno specialista.

Cerca i migliori specialisti che si occupano di Prognatismo nelle province di: Roma, Napoli, Torino, Viterbo

Vuoi una parlare con uno specialista?
Hai bisogno di un Dottore per Prognatismo?

Trova il Medico più adatto alle tue esigenze.

Hai bisogno di un Dottore per Prognatismo?
Caricamento...