Carie

Dr. Massimo Malara

A cura del Dr. Massimo Malara

Dentista o Odontoiatra

Cos'è Cos'è

La carie è la terza patologia più diffusa del pianeta. Un piccolo batterio si insinua nei solchi e nelle superfici dei denti e "digerisce" la componente minerale del dente dando origine alla carie e procedendo in senso centripeto, cioè verso il centro del dente, seguendo l'andamento di certi microscopici canali che caratterizzano la dentina, lo strato immediatamente sottostante lo smalto.

Cause Cause

La causa principale, cioè il batterio responsabile della carie, è lo streptococco mutans: utilizza gli zuccheri i quali aiutano il nostro piccolo "nemico" ad attivare gli enzimi acidi necessari alla sua azione distruttiva.

Sintomi Sintomi

Negli stadi iniziali la carie è in genere asintomantica, ma procedendo verso il "nervo" comincia a dare segno di sè, dapprima con una caratteristica sensibiltà al caldo e al freddo fino ad arrivare al classico mal di denti.

Diagnosi Diagnosi

La frequente mancanza di sintomi non è di ostacolo all'odontoiatra, gli sarà sufficiente un piccolo strumento a punta, lo specillo, e delle piccole radiografie, ormai a bassissimo dosaggio grazie alla digitalizzazione della radiologia odontoiatrica, per poter scovare anche le lesioni cariose più piccole. Negli stadi avanzati, invece, lo stesso paziente raccontando i propri sintomi, sarà di aiuto nell'indirizzare il medico verso la diagnosi, anche se, non di rado, può capitare di riferire il dolore o all'intera arcata, quindi senza localizzare esattamente il dente, o addirittura non all'arcata coinvolta ma a quella opposta, in questo caso si parla di sinalgia, o dolore riflesso.

Rischi Rischi

La carie, come la maggior parte delle patologie dei denti e del loro tessuto di sostegno, non ha mai guarigione spontanea, quindi la distruzione operata dai batteri andrà inesorabilmente avanti, culminando nella perdita dell'elemento dentario, una volta distrutto il "nervo" l'infezione potrà estendersi ai tessuti periodontali causando ascessi, fistole e, nei casi più gravi, cisti odontogene.

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

La carie rimane la principale causa di perdita dei denti. Azioni come l'applicazione locale del fluoro, l'uso regolare del filo interdentale, le sigillature dei solchi e ovviamente lo spazzolamento dei denti sono in grado di abbattere fortemente le probabilità che la carie si sviluppi. E' indispensabile insegnare ai bambini fin dalla più tenera età, per intenderci fin dalla dentizione da latte, a lavare i denti quotidianamente. La cura dipenderà dalla profondità e dall'estensione della lesione cariosa, si procederà quindi o con delle semplici otturazioni nei casi più semplici, con delle "devitalizzazioni" o terapie endodontiche, nel caso in cui la carie abbia raggiunto il nervo e, nel caso in cui la porzione residua del dente sia fortemente ridotta, si procederà al ripristino dell'anatomia con soluzioni protesiche quali intarsi o corone. Per fortuna la tecnologia ci ha dotato di soluzioni estetiche del tutto indistinguibili dal dente naturale.

L'informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In caso di disturbi e/o malattie rivolgiti al tuo medico di base o ad uno specialista.


Specializzazioni correlate

Vuoi una parlare con uno specialista?
Hai bisogno di un Dottore per Carie?

Trova il medico più adatto alle tue esigenze su iDoctors, il primo sito in Italia per la prenotazione di visite mediche ed esami, al tuo fianco dal 2008.

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...