Laringite

Dr. Enzo Campisi
A cura del Dr. Enzo Campisi
Otorinolaringoiatra

Cos'è Cos'è

La Laringite è un processo infiammatorio che colpisce prevalentemente la mucosa della laringe e si distingue in acuta e cronica.

Cause Cause

Le cause riguardanti le laringiti acute sono soprattutto di natura infettiva prevalentemente virali e poi in misura minore batteriche. Altre cause sono il reflusso gastroesofageo, può esserci una reazione tossica dopo l'assunzione di un preparato a base di iodio, esiti da radio-terapia, inalazione di gas o vapori tossici, insufficienza renale, edema da stasi ed edema angioneurotico. Per quanto riguarda le cause che fanno cronicizzare le laringiti acute, sono da segnalare in età pediatrica le adenoiditi e le malattie esantematiche. Gli sforzi vocali sono un fattore che predispone ovviamente.

In età adulta le carenze vitaminiche, il diabete, la gotta, l'insufficienza del filtro nasale, il fumo, la variazione della temperatura dell'aria inspirata, la presenza di polveri che possono essere di varia natura, la presenza di sostanze chimiche, le laringiti acute e recidivanti, la flogosi delle alte vie aeree (naso, rinofaringe, orofaringe), la flogosi delle basse vie aeree (bronchi), il reflusso gastroesofageo, il cattivo uso della voce e la papillomatosi secondaria ad un'infezione da papilloma virus.

dottore e dottoressa

Consulta la lista degli specialisti disponibili che si occupano di Laringite. Verifica gli specialisti vicino a te 

Sintomi Sintomi

Il sintomo principale è la disfonia che talvolta diventa afonia. Oltre al calo della voce ci può essere anche tosse secca e stizzosa, espettorazione catarrale oppure mucosa e talvolta muco-purulenta, senso di secchezza della gola, dispnea ed emoftoe.

Diagnosi Diagnosi

L'esame obiettivo ci rivela il processo a carico delle corde vocali per cui la presenza di edema o catarro, se la laringe è infiammata, oppure è evidente la difficoltà delle corde a muoversi come dovrebbero. Inoltre si può osservare la presenza di neoformazioni che possono essere di varia natura (benigna e maligna) a carico delle corde vocali. Altro elemento diagnostico importante da osservare è la parte posteriore delle corde vocali vere (zona interaritenoidea) che se infiammata, indica molto probabilmente la presenza di reflusso gastroesofageo.

  Scopri gli Specialisti che si occupano di
Laringite vicino a te 

Rischi Rischi

La complicanza più temibile è la dispnea grave che, se non è adeguatamente trattata soprattutto in alcune forme di laringite infantile, può essere causa di morte. Le laringiti acute possono cronicizzare e in particolare quelle causate dalle cattive abitudini (fumo e alcol), e se la professione predispone all'affaticamento delle corde vocali (professori e cantanti).

Infine i tumori che solitamente sono un'evoluzione degenerativa di processi infiammatori ricorrenti e/o cronici a carico della laringe e soprattutto delle corde vocali, quest'ultima complicanza riguarda prevalentemente i fumatori e/o alcolisti.

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Nelle laringiti acute molte cure sono sintomatiche e quindi in caso di catarro vanno bene i mucolitici, il riposo fonatorio è fondamentale osservando le tre regole della voce: parlare senza alzare la voce, non parlare molto e non parlare veloce, e tutto ciò perché in parte il problema è muscolare e l'affaticamento dei muscoli vocali non aiuta a ritrovare la voce. Nel caso la voce non ritorna normale, sebbene la causa rimane sempre l'affaticamento muscolare, è molto utile effettuare un ciclo logopedico per migliorare l'uso dei muscoli della voce e quelli della respirazione (il diaframma in particolare) e per imparare a parlare e a respirare correttamente durante la fonazione.

I corticosteroidi vanno bene per ridurre l'edema e l'infiammazione. Semmai si sospetta, oppure si è diagnosticata un'infezione batterica, va somministrato l'antibiotico. In presenza di reflusso gastroesofageo la terapia con inibitori della pompa protonica (Lucen) e antiacidi (Gaviscon) è fondamentale. Nelle laringiti pediatriche l'uso del cortisone evita la dispnea e in particolare la dispnea notturna che può aggravarsi e mettere a rischio la vita del piccolo paziente. Nei casi in cui la dispnea non si risolve è necessaria l'intubazione oro-tracheale oppure la tracheotomia. Il fumo e l'alcol vanno eliminati totalmente dalle abitudini del paziente altrimenti ogni terapia messa in atto per risolvere la laringite, soprattutto quelle croniche e a evoluzione degenerativa, risulta vana.

La chirurgia riguarda l'exeresi di polipi e noduli delle corde vocali che non hanno risposto alla terapia, meno frequentemente i papillomi secondari ad un'infezione da papilloma virus, oppure per rimuovere quelle aree leucoplasiche che altrimenti avrebbero un'evoluzione neoplastica ed infine un carcinoma in situ. I tumori sono trattati chirurgicamente e poi si aggiunge in base al caso uno o più cicli di radioterapia e/o chemioterapia, altre volte si può decidere di fare prima la chemioterapia o la radioterapia e successivamente si interviene chirurgicamente.

Per trattare chirurgicamente i tumori bisogna tener conto delle dimensioni della massa tumorale, della natura del tumore, dell'alto o basso grado di differenziazione cellulare (cellule neoplastiche), della sede in cui è il tumore; inoltre fondamentale per la prognosi e per stabilire il tipo di intervento, sono la presenza di linfonodi infiltrati o di microlesioni linfonodali e se ci sono metastasi.

Dr. Enzo Campisi
A cura del Dr. Enzo Campisi
Otorinolaringoiatra

Specialisti che si occupano di laringite

Scegli la provincia di tuo interesse e prenota gratuitamente una visita in pochi click.

oppure scegli una provincia

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...