Cerca uno specialista, una prestazione medica, una patologia o il nome del medico

Diverticoli

Dr. Andrea Favara

Dr. Andrea Favara

Chirurgo Generale Medico Chirurgo, specialista in Chirurgia dell'Apparato Digerente ed Endoscopia Digestiva Chirurgica Creato il: 29/06/2017 Ultimo aggiornamento: 21/09/2023

I diverticoli sono estroflessioni della mucosa e sottomucosa. Questi possono manifestarsi in qualsiasi tratto del tubo digerente, dall'esofago al colon.

Quelli del colon rappresentano la forma più frequente, e con maggiori implicazioni, da un punto di vista sia clinico che terapeutico. Le dimensioni sono variabili: da pochi millimetri ad alcuni centimetri e, nei paesi occidentali, si localizzano in determinati tratti con più frequenza, particolarmente al sigma e colon sinistro.

La sola presenza dei diverticoli, asintomatici, è indicata col termine diverticolosi, mentre in presenza di sintomi correlati, si parla di malattia diverticolare. Lo stato infiammatorio riferibile alla loro presenza è invece definito diverticolite, che può sviluppare complicanze specifiche.

Si tratta di una patologia acquisita, in aumento, più comune al crescere dell'età, in entrambi i sessi, e comune nei paesi occidentali, mentre è rara in Africa. Presenta caratteristiche particolari, invece, per quanto riguarda la localizzazione dei diverticoli in Asia.

Diverticoli

Cause Cause

Il colon è un organo dotato di una motilità propria coordinata, caratterizzata da onde peristaltiche di vario tipo per intensità e frequenza. La capacità di contrarsi in modo coordinato permette la progressione del materiale fecale.

Anni di alimentazione sbilanciata, nel senso di povera di fibre, altri fattori meno noti e, forse, una predisposizione genetica, determinano un'alterazione dell'attività contrattile, che altera le pressioni all'interno del viscere. Favoriscono, inoltre, la stipsi e la formazione dei diverticoli nei punti di minore resistenza della parete, provocandone la comparsa e l'aumento di dimensioni e numero.

Ricerche recenti, tuttavia, sembrano ridurre il ruolo della dieta e della stipsi, prendendo in considerazione altri fattori di rischio in via di definizione.

Sintomi Sintomi

La presenza di diverticoli, ovvero la diverticolosi, è asintomatica nella maggior parte dei casi, fino allo 80%, e la loro diagnosi viene posta durante accertamenti endoscopici o radiologici.

Una minima parte di pazienti con diverticoli riferisce dolori addominali ricorrenti prevalentemente ai quadranti addominali di sinistra. Si tratta, tuttavia, di un sintomo più generalmente attribuibile ad una sindrome dell'intestino irritabile, condizione solitamente associata alla presenza di diverticoli pure a diversa patogenesi.

La vera sintomatologia compare in presenza di diverticolite e, in questo caso, è tipicamente caratterizzata da:

  • dolore addominale intenso;
  • febbre;
  • alterazione degli esami ematici, indici d'infiammazione.

In presenza di complicanze comuni, ci sono poi il sanguinamento rettale, la peritonite, in caso di perforazione, o l’occlusione intestinale, in caso di stenosi. Meno comuni, le fistole con organi adiacenti.

Diagnosi Diagnosi

La clinica permette di porre il sospetto diagnostico, raccogliendo l'anamnesi e visitando il paziente.

La presenza di diverticoli viene poi confermata mediante:

  • accertamenti endoscopici, in particolare dalla colonscopia;
  • radiologici, quali la tomografia computerizzata, la risonanza magnetica e la colonscopia virtuale.

L'endoscopia è l'esame fondamentale per confermare la diagnosi e, in assenza di diverticolite, escludere patologie come le coliti infiammatorie, le neoplasie, che possono presentare un quadro clinico in parte sovrapponibile.

In presenza di complicanze o attacchi acuti, la colonscopia va in genere evitata e sono di maggior aiuto le tecniche di immagine sopra descritte.

Rischi Rischi

Le complicanze della malattia diverticolare sono l'emorragia, che frequentemente si autolimita, ma che talvolta può richiedere un trattamento endoscopico, radiologico interventistico o chirurgico d'urgenza.

Tra le complicanze, c’è poi anche la perforazione del diverticolo, che rappresenta un'urgenza chirurgica e può essere trattata in modo conservativo, mininvasivo, mediante drenaggio percutaneo o chirurgico, con varie opzioni terapeutiche, a seconda del grado di infiammazione e delle condizioni generali del paziente, arrivando fino alla resezione del tratto intestinale interessato dai diverticoli infiammati.

Meno comune la stenosi che può determinare un quadro occlusivo o sub-occlusivo e le fistole soprattutto colo-vescicali, colo-cutanee o ileocoliche che richiedono quasi sempre terapia chirurgica.

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

La presenza di diverticoli asintomatici non è reversibile e non richiede alcun trattamento, dietetico o farmacologico. Laddove presenti sintomi legati in prevalenza ai quadranti di sinistra, la somministrazione periodica di antibiotici per bocca ad azione locale o antinfiammatori, è comunemente prescritta, anche se le evidenze a favore della loro efficacia sono modeste.

Gli antispastici, invece, sono efficaci in presenza di dolore e crampi. Episodi acuti frequenti o complicanze, possono richiedere una terapia antibiotica, un drenaggio di possibili raccolte ascessuali, che si possono formare attorno al viscere in caso di micro-perforazioni. Può essere richiesta altresì una terapia chirurgica, che prevede la resezione del tratto interessato e, quando possibile, la ricostruzione immediata. In casi avanzati, invece, è necessario ricorrere ad una stomia, in generale temporanea.

La terapia radiologica interventistica o endoscopica, in caso di complicanza emorragica non autolimitantesi, è efficace in centri con sufficiente competenza ed esperienza.

Bibliografia

  • American Society of Colon & Rectal Surgeons. Diverticular Disease. (https://fascrs.org/patients/diseases-and-conditions/a-z/diverticular-disease) Accessed 4/10/2023.
  • International Foundation for Gastrointestinal Disorders. Diverticulosis and Diverticulitis. (https://iffgd.org/gi-disorders/diverticulosis-and-diverticulitis/) Accessed 4/10/2023.
  • Merck Manual, Professional Version. Colonic Diverticulitis. (https://www.merckmanuals.com/professional/gastrointestinal-disorders/diverticular-disease/colonic-diverticulitis) Accessed 4/10/2023.
  • NHS inform. Diverticular disease and diverticulitis. (https://www.nhsinform.scot/illnesses-and-conditions/stomach-liver-and-gastrointestinal-tract/diverticular-disease-and-diverticulitis#complications-of-diverticular-disease-and-diverticulitis) Accessed 4/10/2023.
  • U.S. National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases. Diverticular Disease. (https://www.niddk.nih.gov/health-information/digestive-diseases/diverticulosis-diverticulitis) Accessed 4/10/2023.

L'informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In caso di disturbi e/o malattie rivolgiti al tuo medico di base o ad uno specialista.

Cerca i migliori specialisti che si occupano di Diverticoli nelle province di: Roma, Milano, Torino, Napoli

Vuoi una parlare con uno specialista?
Hai bisogno di un Dottore per Diverticoli?

Trova il Medico più adatto alle tue esigenze.

Hai bisogno di un Dottore per Diverticoli?
Caricamento...