Dermatite seborroica

Dr.ssa Anna Zampetti   A cura della Dr.ssa Anna Zampetti

Cos'è Cos'è

La dermatite seborroica è una patologia infiammatoria che interessa le zone seborroiche del cuoio capelluto, del volto e del tronco, nonché della regione genitale, aree ricche di ghiandole sebacee. 

È una patologia piuttosto comune e si stima che interessi dal 3 al 5% della popolazione mondiale. La forfora, la forma più lieve della dermatite seborroica, sembra tuttavia interessare fino al 20% della popolazione mondiale e negli Stati Uniti si spendono ogni anno fino a 300 milioni di dollari in prodotti antiforfora.

La dermatite seborroica interessa tutte le etnie ed entrambi i sessi in modo paritario, sebbene tenda ad essere più grave nell'uomo. Si può osservare a partire generalmente dall'adolescenza ed sembra avere un picco a 40 anni. 

In età pediatrica la dermatite seborroica si manifesta come "crosta lattea" e più raramente come dermatite delle pieghe o come dermatite generalizzata (eritrodermia). Nell'anziano è presente spesso in forma lieve moderata e quando presente in forma grave prelude o si associa generalmente a quadri neurologici degenerativi. 

Cause Cause

Le cause non sono ad oggi ancora pienamente note. La Malassezia furfur, nota anche come Pityrosporum ovale, è un lievito lipofilico non patogeno che sembra giocare un ruolo importante. La Malassezia produce una lipasi in grado di scindere gli acidi grassi prodotto dalle ghiandole sebacee ed in grado di attivare la via alternativa del complemente e una risposta immunologica ed infiammatoria. 

La produzione di molecole infiammatorie avvicina la dermatite seborroica alla psoriasi, altra patologia infiammatoria cronica della pelle. Si tratta infatti in entrambi i casi di malattie infiammatorie cutanee ed è anche possibile che le due patologie coesistano nello stesso individuo. In passato i vecchi clinici dermatologi parlavano di sebo-psoriasi per indicare quelle forme di dermatite seborroica grave con manifestazioni gravi al cuoio capelluto e al volto. 

Una risposta immunitaria cutanea alterata sembra anche giocare un ruolo rilevante e questo spiegherebbe come l’insorgenza di una dermatite seborroica grave, possa essere una della manifestazioni cutanee da HIV/AIDS.

Sintomi Sintomi

Più che di sintomi dobbiamo parlare di manifestazioni cutanee. Il paziente con dermatite seborroica presenta generalmente delle chiazze rosse (eritematose) più o meno desquamanti in corrispondenza delle pieghe nasolabiali delle sopracciglia, della linea frontale di demarcazione con il cuoio capelluto, e con produzione più o meno marcata di squame specie alla testa.

La dermatite seborroica può anche interessare il tronco anteriore e lo sterno e la regione genitale, specie nell'uomo. A livello dei genitali la dermatite seborroica è spesso non diagnosticata correttamente e viene facilmente scambiata per una micosi o altra infezione.

Riguardo ai sintomi, la dermatite seborroica è poco sintomatica e per niente o poco pruriginosa sul corpo e viso, ma può essere intensamente pruriginosa al cuoio capelluto. 

Diagnosi Diagnosi

Ancora una volta la diagnosi è clinica e si basa sulle caratteristiche delle lesioni e la loro distribuzione che saranno di facile interpretazione al dermatologo esperto. 

Rischi Rischi

Non esistono rischi particolari legati alla dermatite seborroica. Tuttavia un recente studio, condotto su una amplissima casistica, ha evidenziato il fatto che i soggetti affetti da dermatite seborroica possono essere predisposti ed affetti più spesso da Ipertensione arteriosa (Seborrheic dermatitis and hypertension in adults: a cross-sectional study. Linder D, Dreiher J, Zampetti A, Sampogna F, Cohen AD.J Eur Acad Dermatol Venereol. 2014 Nov;28(11):1450-5).

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Il trattamento della dermatite seborroica inizia con l'incrementare la compliance del paziente, ovvero la sua aderenza al trattamento. Questo si ottiene spiegando al paziente il fatto che dovrà convivere con la dermatite per tutta la vita, e che avrà dei periodi in cui starà meglio ed altri in cui starà peggio e che si renderà necessario impiegare prodotti specifici nei momenti di acuzie.

Riguardo ai medicinali che si possono utilizzare, esiste sul mercato un'ampia gamma di prodotti con proprietà antifungine (chetoconazolo, ciclopiroxolamina, zinco piritione, selenio, catrami) sia per le manifestazioni del viso che del corpo, nonché shampoos con gli stessi principi per le forme che interessano il cuoio capelluto. Per il corpo si possono a volte impiegare prodotti a base di agenti antifungini e cortisonici di bassa o media potenza per brevi periodi.

L'esposizione ai raggi ultravioletti (UV), solari o artificiali, è di grande beneficio nella maggior parte dei pazienti. Si consiglia tuttavia sempre l'impiego di creme solari con fattore protettivo adeguato per il proprio tipo di pelle. Ad oggi esistono in commercio prodotti specifici per la dermatite seborroica che contengono un mix di principi attivi e di filtro solare. 

Dr.ssa Anna Zampetti
A cura della Dr.ssa Anna Zampetti
Dermatologo
Prenota una visita

Specialisti che si occupano di dermatite seborroica

Scegli la provincia di tuo interesse e prenota gratuitamente una visita in pochi click.

oppure scegli una provincia

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...