Cerca uno specialista, una prestazione medica, una patologia o il nome del medico

Tremore essenziale

Prof. Alessandro Denaro

Prof. Alessandro Denaro

Neurologo Medico Chirurgo - Dottore di Ricerca, specialista in Neurologia Creato il: 10/05/2024
Il tremore essenziale è un disturbo del movimento che è caratterizzato dal dondolio ritmico e involontario di una parte del corpo, prevalentemente gli arti e la testa.

Nota un tempo come tremore essenziale benigno, la patologia non mette a rischio la vita del soggetto, ma ne può compromettere la qualità rendendo difficile l’esecuzione di semplici attività quotidiane. Il tremore essenziale, infatti, a differenza di altre forme di tremore come quelle associate al Parkinson, si manifesta quando la muscolatura è in azione e non a riposo.

Si tratta di un disturbo comune tra i soggetti adulti sopra i 40 anni di età, ma può verificarsi anche in soggetti adolescenti e bambini.
 
Tremore essenziale

Cause Cause

La causa del tremore essenziale è ad oggi sconosciuta.

Si ipotizza la presenza di una componente genetica, al cui sviluppo contribuirebbero i seguenti fattori:
 
  • eredità familiare: chi soffre di tremore essenziale ha almeno un genitore che ne soffre o ne ha sofferto;
  • fattori ambientali: alcuni fattori ambientali (esterni) possono contribuire ad aggravare il tremore. Tra questi si segnalano stress, ansia, esposizione a sostanze tossiche come il piombo o l’assunzione eccessiva di eccitanti come la caffeina.
Si tratta, tuttavia, ancora di sole ipotesi, oggette ancora di studi di approfondimento.
 

Sintomi Sintomi

Sintomo caratteristico del tremore essenziale è il dondolio ritmico e involontario di una parte del corpo, caratterizzato da oscillazioni frequenti (5 o 12 al secondo) e ampiezza variabile. Può interessare gli arti superiori, la testa e occasionalmente gli arti inferiori così come i muscoli fonici, portando il paziente a parlare con una voce tremula.

Nella maggior parte dei casi, il disturbo si manifesta quando la muscolatura è in azione e non a riposo. In linea di principio, è possibile caratterizzare il tremore essenziale come segue:
 
  • quando interessa principalmente le mani, le braccia, la testa e le corde vocali;
  • quando aumenta all’aumentare dello stress o se il paziente è affaticato;
  • quando diminuisce durante il riposo o il sonno;
  • quando impedisce al paziente di svolgere attività di precisione
Le manifestazioni del tremore essenziale possono essere aggravate da diversi fattori, tra i quali segnaliamo ansia; nervosismo; stato di agitazione; forti emozioni e/o fame.

Qualora si stiano sperimentando sintomi simili, è consigliato cercare assistenza medica per una valutazione clinica, attenta e scrupolosa, della propria condizione.
 

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi è prevalentemente clinica, basata sull’anamnesi relativa alla storia clinica del paziente e sull’analisi dei sintomi.

Lo specialista inizia raccogliendo informazioni sui sintomi del soggetto e sulla presenza di eventuali fattori scatenanti la condizione patologica in questione. Potrebbe essere utile, inoltre, raccogliere informazioni sull’anamnesi familiare riguardo tremori o altre condizioni neuromuscolari.

Durante l’esame neurologico, lo specialista osserva attentamente il tremore del paziente e valuta la sua severità, localizzazione e pattern di movimento. Il neurologo potrebbe richiedere al paziente di effettuare determinate attività che possono intensificare o ridurre il tremore, come tenere una tazza di caffè o toccarsi il naso con le dita.

Non esistono test specifici utili per la conferma del sospetto diagnostico, ma ulteriori esami laboratoriali possono differenziare il tremore essenziale da altri disturbi del movimento.
In alcuni casi, ad esempio, potrebbero essere consigliate una risonanza magnetica o una tomografia computerizzata del cervello per escludere condizioni neurologiche sottostanti il tremore.
 
Tremore essenziale

Rischi Rischi

Il tremore essenziale non mette a rischio la vita del paziente, ma ne può compromettere la qualità della stessa, rendendo difficile, o comunque complessa, l’esecuzione anche di semplici attività quotidiane. Il paziente interessato da tremore essenziale potrebbe andare incontro a:
 
  • problemi di coordinazione: i movimenti involontari possono influire sulla coordinazione e sulla capacità di eseguire azioni precise, come afferrare oggetti o suonare uno strumento musicale;
  • difficoltà nella deambulazione: in alcuni casi, il tremore può influenzare la capacità di camminare e mantenere l’equilibrio;
  • il tremore essenziale, infine, può influire sulla capacità di parlare chiaramente, rendendo difficile la comunicazione con gli altri, avendo tra i sintomi della sua manifestazione la voce tremula.
Nei casi più gravi, il paziente può incorrere in una vera e propria disabilità, non riuscendo a svolgere più azioni ritenute quotidiane o comunque abituali, con conseguenze gravi sul proprio stato emotivo e psicologico, finanche allo sviluppo di uno stato depressivo.
 

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Il trattamento del tremore essenziale è principalmente sintomatico, volto a diminuire la frequenza e l’ampiezza delle oscillazioni. Gli approcci disponibili sono diversi:
 
  • terapia farmacologica: diversi farmaci possono essere prescritti per controllare il tremore essenziale. Alcuni di questi includono beta-bloccanti; anticonvulsivanti, benzodiazepine e farmaci che agiscono sul sistema della dopamina;
  • terapia fisica: un fisioterapista può aiutare a migliorare la forza muscolare e la coordinazione, riducendo così il terrore;
  • terapia occupazionale: un terapista occupazionale può insegnare tecniche e adattamenti per migliorare la capacità di svolgere le attività quotidiane nonostante il tremore;
  • terapia del linguaggio: in alcuni casi, il tremore essenziale può influire sulla capacità di parlare o di controllare la voce. L’intervento di un logopedista può essere utile per migliorare la pronuncia e la fluidità del linguaggio;
  • chirurgia: in casi gravi di tremore essenziale che non rispondono ai trattamenti convenzionali, può essere considerata la chirurgia. Una procedura per il trattamento del tremore essenziale è la stimolazione cerebrale profonda (DBS), in cui degli elettrodi vengono inseriti nel cervello per bloccare il segnale che causa il tremore.

Bibliografia

  • Welton T, Cardoso F, Carr JA, Chan LL, Deuschl G, Jankovic J, Tan EK. Essential tremor. Nat Rev Dis Primers. 2021 Nov 11;7(1):83. doi: 10.1038/s41572-021-00314-w. PMID: 34764294.
  • Wagle Shukla A. Diagnosis and Treatment of Essential Tremor. Continuum (Minneap Minn). 2022 Oct 1;28(5):1333-1349. doi: 10.1212/CON.0000000000001181. PMID: 36222768.

L'informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In caso di disturbi e/o malattie rivolgiti al tuo medico di base o ad uno specialista.

Cerca i migliori specialisti che si occupano di Tremore essenziale nelle province di: Roma, Milano, Napoli, Brescia

Vuoi una parlare con uno specialista?
Hai bisogno di un Dottore per Tremore essenziale?

Trova il Medico più adatto alle tue esigenze.

Hai bisogno di un Dottore per Tremore essenziale?
Caricamento...