Pene curvo

Dr.ssa Fedra Gottardo

A cura del Dr.ssa Fedra Gottardo

Urologo

Cos'è Cos'è

La definizione "pene curvo" si riferisce alla comparsa di un incurvamento/deformazione del pene; è un'evenienza alquanto imbarazzante eppure molto comune nell'uomo adulto. L'incurvamento penieno è definito come induratio penis plastica o morbo di Peyronie, ed è dovuto ad una reazione infiammatoria della tunica albuginea, cioè della membrana di rivestimento che avvolge i corpi cavernosi del pene, responsabili dell'erezione.

Cause Cause

L'incurvamento può essere il risultato di microtraumatismi legati ai rapporti sessuali stessi o ad eventi traumatici isolati più o meno estesi (fino alla cosiddetta frattura del pene). Il traumatismo genera un processo infiammatorio e una reazione cicatriziale che deforma e retrae il pene.

Sintomi Sintomi

Nella fase iniziale l'incurvamento può comparire in maniera graduale, si associa ad un'erezione dolorosa o carente. Nella fasi successive l'area infiammatoria (cosiddetta "placca") si può rendere palpabile lungo l'asta del pene.

La reazione cicatriziale che essa comporta determina un effetto di retrazione e di deformazione di vario grado. Quando l'incurvamento diventa importante (oltre i 30°), oltre all'imbarazzo, subentra anche un problema meccanico che può rendere il rapporto sessuale doloroso o, nel peggiore dei casi, impossibile.

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi è spesso effettuata su base clinica e confortata da un'autofotografia del pene in erezione (o, in alternativa da un test di erezione farmacologica eseguibile dallo specialista). La cosiddetta placca può essere facilmente individuata dal Paziente anche all'autopalpazione, soprattutto nelle fasi più tardive (dopo i 6 mesi) dall'evento traumatico.

L'ecografia peniena contribuisce comunque ad evidenziare con sicurezza la sede ed estensione dell'area infiammatoria e consente di indirizzare la terapia più adatta.

Rischi Rischi

La patologia in questione è comunque benigna e non comporta alcuna evoluzione o rischio per la salute generale, tuttavia è invalidante dal punto di vista psicologico e anche per la qualità della vita sessuale.

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Il trattamento di questa patologia prevede in fase iniziale l'uso di antiinfiammatori per via orale che mirano a ridurre la reazione cicatriziale e la componente legata al dolore.

Successivamente, quando il processo infiammatorio acuto sia terminato e la curvatura sia stabilizzata, si possono intraprendere terapie mirate quali le infiltrazioni locali dell'area cicatriziale (cosiddetta "placca") con farmaci specifici, oppure si può ricorrere all'uso delle onde d'urto a bassa intensità che stimolano i vasi sanguigni localmente rigenerando il tessuto, eliminando la componente legata al dolore e inducendo una modifica della placca con un possibile miglioramento dell'incurvamento/deformazione.

Qualora le terapie non invasive non sortiscano l'effetto desiderato, o qualora vi sia un incurvamento grave (oltre i 45°) è opportuno ricorrere alla terapia chirurgica.

L'informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In caso di disturbi e/o malattie rivolgiti al tuo medico di base o ad uno specialista.


Specializzazioni correlate

Scegli lo specialista e prenota la tua visita per Pene curvo con iDoctors

oppure

Ti terremo informato sulle promozioni in corso riguardo visite a prezzi scontati

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...