Dispepsia

Dr. Giuseppe Colucci
A cura del Dr. Giuseppe Colucci
Gastroenterologo

Cos'è Cos'è

Il termine dispepsia indica una generica difficoltà della digestione che può essere dovuta a cause organiche o funzionali. Tra le prime sono comprese tutte le gastriti caratterizzate da uno stato infiammatorio della mucosa gastrica (es. erosioni, ulcere), mentre le dispepsie di natura funzionale, attualmente molto più frequenti, sono dovute ad alterazioni delle motilità, ipersecrezione acida, reflusso.

Cause Cause

La dispepsia funzionale risente di fattori psicologici e comportamentali che portano a consumare pasti in fretta e con scarsa masticazione, mentre ci si occupa di altre attività lavorative o ludiche a volte fonte di stress ed ansia. È così possibile e comune ingerire aria (aerofagia) che può ritardare lo svuotamento gastrico e causare meteorismo addominale. Altre abitudini da correggere perché favorenti la dispepsia, sono il consumo di alimenti concentrati in un unico pasto principale, l'abuso di alcol e caffè, la mancanza di movimento.

Il fumo di nicotina può aumentare la secrezione acida e ridurre la produzione di bicarbonato che ha azione protettiva sulla mucosa gastrica, neutralizzando l'ambiente acido. Una possibile concausa della dispepsia é l'infezione da Helicobacter pylorii e l'esposizione a farmaci gastrolesivi tra cui anche i comuni anti-infiammatori non steroidei (FANS). 

dottore e dottoressa

Consulta la lista degli specialisti disponibili che si occupano di Dispepsia. Verifica gli specialisti vicino a te 

Sintomi Sintomi

I sintomi sono di soliti vari e sfumati, comprendendo senso di peso e di ripienezza gastrica, eruttazioni, pirosi, nausea, dolore epigastrico.

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi di dispepsia é essenzialmente clinica, mentre l'accertamento delle sue cause richiede indagini strumentali, tra cui la radiografia del tubo digerente con doppio contrasto, l'esofago-gastro-duodeno-scopia (EGDS), il breath test per la ricerca del Helicobacter pylorii (Hp).

È anche utile eseguire la ricerca di possibili intolleranze alimentari mediante test serologici che valutino reattività anticorpali verso specifici alimenti o breath tests. Questo iter diagnostico é consigliato solo se i sintomi dispeptici sono persistenti e non si risolvono dopo misure dietetiche e terapie di supporto.

  Scopri gli Specialisti che si occupano di
Dispepsia vicino a te 

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Inizialmente la cura della dispepsia comprende l'adozione di una dieta leggera che eviti cibi troppo conditi o speziati, alcolici, caffè e bevande gassate e stili di alimentazione che prevedano pasti non troppo abbondanti, ad orari fissi e distanziati, masticazione adeguata e mantenimento di posizione eretta o seduta per almeno le due ore successive ad un pasto principale. Il dedicarsi alla pratica regolare di uno sport stimola la peristalsi e aiuta a digerire.

È consigliabile un'attività fisica moderata, come ad esempio una passeggiata a ritmo rilassato che può favorire lo svuotamento gastrico e lo scaricare tensioni e stress. La terapia farmacologica si basa su molecole che inibiscano la produzione di succhi gastrici (la classe dei prazoli comprendente pantoprazolo, omeprazolo, esomeprazolo etc), antiacidi che ne tamponino l'acidità, gastroprettori topici in gel che proteggano la mucosa gastrica formando una barriera protettiva.

In alcuni casi la dispepsia si basa su un'alterazione della motilità dello stomaco che può essere trattata da farmaci procinetici (es.la metoclopramide) che regolarizzano e velocizzano il transito del cibo attraverso lo stomaco e la prima parte dell’intestino tenue.

Dr. Giuseppe Colucci
A cura del Dr. Giuseppe Colucci
Gastroenterologo

Specialisti che si occupano di dispepsia

Scegli la provincia di tuo interesse e prenota gratuitamente una visita in pochi click.

oppure scegli una provincia

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...