Sindrome del tunnel carpale

Prof. Roberto Azzoni
A cura del Prof. Roberto Azzoni
Ortopedico

Cos'è Cos'è

La sindrome del tunnel carpale è la compressione del nervo mediano a livello del polso. Nel polso infatti il nervo passa all’interno di un tunnel osseo e legamentoso inestensibile, pertanto qualsiasi causa che porti al restringimento del tunnel comporta a sua volta la compressione del nervo mediano e solo di questo nervo; gli altri nervi del braccio sono il nervo radiale e il nervo ulnare che non transitano all’interno del tunnel.

Cause Cause

Le cause della compressione del nervo mediano nel tunnel carpale possono essere molteplici ma spesso esse sono sconosciute; tra quelle note riconosciamo gli esiti di fratture del polso, la gravidanza e il puerperio, le collagenopatie, ecc..

La maggior parte dei pazienti affetti dalla sindrome, non riconosce una causa specifica di compressione del nervo.

dottore e dottoressa

Consulta la lista degli specialisti disponibili che si occupano di Sindrome del tunnel carpale. Verifica gli specialisti vicino a te 

Sintomi Sintomi

I sintomi caratteristici della sindrome sono caratterizzati dal formicolio (parestesie formicolanti) alle prime tre dita della mano, particolarmente evidenti durante la notte tanto da svegliare il paziente durante il sonno; tipicamente il paziente cerca di eliminare il disturbo scrollando ripetutamente la mano, ma senza alcun beneficio.

Altri sintomi sono la riduzione della sensibilità alle tre dita, riduzione della forza delle tre dita in particolare della pinza tra 1° e 2° dito. Con il tempo si può instaurare anche una riduzione (ipomiotrofia) del muscolo dell’eminenza tenare, cioè del palmo della mano dal lato del 1° dito.

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi della sindrome è essenzialmente clinica, ovvero sulla base della visita del medico specialista ortopedico, che mediante un’accurata anamnesi e alcuni tests clinici, riesce a porre la corretta diagnosi; a supporto della diagnosi clinica è possibile effettuare degli esami strumentali tra cui il principale è l’Elettromiografia a ago.

L’Elettromiografia a ago è un esame di neurofisiologia eseguito da un medico specialista neurologo, che mediante la stimolazione elettrica dei muscoli del braccio riesce a studiare l’eventuale sofferenza del nervo e la sede della sofferenza stessa.

Meno spesso si esegue la ecografia del polso, le radiografie del polso possono essere utili negli esiti di fratture; ancor più raramente si utilizzano esami quali la Risonanza Magnetica nucleare.

  Scopri gli Specialisti che si occupano di
Sindrome del tunnel carpale vicino a te 

Rischi Rischi

Il rischio di una diagnosi tardiva della sindrome del tunnel carpale è la morte del nervo mediano, pertanto il paziente avrà la scomparsa del formicolio, ma permarranno i deficit di forza e sensibilità e un eventuale trattamento chirurgico non potrà più portare a guarigione. Generalmente questo avviene oltre un anno dalla comparsa dei sintomi.

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Il trattamento della sindrome è essenzialmente chirurgico, esso prevede l’allargamento del tunnel osseo-cartilagineo, mediante il taglio della componente cartilaginea con un intervento in anestesia locale della durata di pochi minuti.

Prof. Roberto Azzoni
A cura del Prof. Roberto Azzoni
Ortopedico

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...