Cerca uno specialista, una prestazione medica, una patologia o il nome del medico

Meningioma

Dr. Nicola Boari

Dr. Nicola Boari

Neurochirurgo Medico Chirurgo, specialista in Neurochirurgia Creato il: 29/06/2017 Ultimo aggiornamento: 20/12/2023

Il meningioma è un tumore a lenta crescita che origina dalle meningi, le guaine che rivestono l’encefalo e tutto il sistema nervoso centrale.

In base alla locazione si dividono in: 

  • meningiomi intracranici o cerebrali: quando si localizzano all’interno della scatola cranica (encefalo);
  • meningiomi spinali: quando si localizzano nel canale che contiene il midollo spinale.

Entrambe le tipologie possono essere benigne o maligne ed essere ulteriormente classificate in: 

  • meningiomi di I grado: benigni;
  • meningiomi di II grado: benigni con recidiva locale; 
  • meningiomi di III grado: maligni, con diffusione nel tessuto nervoso circostante.

Si tratta di una patologia neurologica frequente nel sesso femminile più che in quello maschile e con maggiore incidenza nella fascia di età compresa tra i 40 e i 60 anni. Costituisce il 15-20% di tutti i tumori cerebrali primitivi.

Meningioma

Cause Cause

Le cause della formazione dei meningiomi sono sconosciute. Non sembrano essere presenti particolari fattori predisponenti, tuttavia esistono rare forme in cui possono essere presenti meningiomi multipli e che possono avere una trasmissione familiare. Questi prendono il nome di meningiomatosi.

Sintomi Sintomi

La sintomatologia varia in base alla locazione del meningioma. 

Nei meningiomi intracranici sono frequenti sintomi da:

  • aumento di pressione all’interno della scatola cranica quali cefalea, nausea e vomito, rallentamento ideo-motorio, apatia e aggressività, sonnolenza;
  • compressione di un’area del cervello e dipendenti dalla funzione dell’area colpita. Possono comparire di conseguenza perdita di forza e/o sensibilità a carico di un lato del corpo; difficoltà a parlare o a comprendere; limitazione nel campo visivo;
  • compressione dei nervi cranici e dipendenti dal tipo di nervo compresso, quali, ad esempio: perdita dell’olfatto e del gusto, peggioramento visivo, diplopia (visione sdoppiata), dolore trigeminale, paralisi facciale, deficit nella deglutizione, deficit nei movimenti della lingua;
  • irritazione della corteccia cerebrale: compressa dal meningioma con conseguente alterazione della sua attività elettrica e comparsa di crisi epilettiche.

Nei meningiomi spinali si registrano sintomi legati prevalentemente alla compressione del midollo spinale come perdita di forza e sensibilità.

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi di melangioma va sospettata in tutti quei pazienti che, a seguito di scrupolosa anamnesi ed esame obiettivo, lamentino i sintomi di cui sopra e abbiano una storia familiare della patologia. 

Una conferma del sospetto diagnostico sarà fornita da specifici esami clinici e strumentali quali: 

  • risonanza magnetica nucleare: con mezzo di contrasto dell’encefalo o del midollo spinale al fine di confermare la presenza del meningioma;
  • TAC dell’encefalo: utile per valutare meglio i rapporti del meningioma con le strutture ossee della base cranica;
  • studio angio-RM: o angiografico, per studiare i rapporti del meningioma con i vasi cerebrali. 

Tali metodiche diagnostiche vengono utilizzate anche per la valutazione della risposta al trattamento prescritto e per il monitoraggio. 

Rischi Rischi

I principali rischi dei meningiomi sono legati all’aumento dimensionale della massa tumorale con conseguente compressione e irritazione delle strutture ossee e nervose circostanti. 

Tra i rischi più gravi a carico della compressione troviamo: 

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Il trattamento dei meningiomi esiste ed è somministrabile secondo diverse modalità: 

  • radiochirurgia stereostassica con Gamma Knife: per meningiomi cerebrali piccoli e asintomatici o situati in zone di difficile accesso chirurgico. L’obiettivo della Gamma Knife è quello di arrestare la crescita del meningioma, “uccidendo” le cellule malate e trasformandole in tessuto cicatriziale senza capacità evolutive. L’intervento si mostra efficace nel 95% dei casi, ma può essere applicato solo a livello della scatola cranica;
  • intervento chirurgico: per meningiomi spinali particolarmente voluminosi. Si tratta di un intervento eseguito in anestesia generale, della durata di circa 3-6 ore. Al termine dell’intervento il paziente viene risvegliato in Terapia Intensiva e rientra nel Reparto di Neurochirurgia il giorno successivo. La degenza dura in genere 10 giorni;
  • trattamento multimodale chirurgico-radiochirurgico: nel caso di meningiomi cerebrali particolarmente voluminosi e in aderenza a vasi e nervi importanti. L’intervento chirurgico rimuove solo la parte non aderente del tumore, al fine di ridurre i rischi dell’operazione. Il residuo viene successivamente trattato con Gamma Knife.

Dopo l’intervento chirurgico o dopo un trattamento radiochirurgico con Gamma Knife i pazienti devono essere sottoposti a stretto monitoraggio clinico-radiologico. Esso avviene tramite risonanza magnetica effettuata ogni 3-6 mesi dall’intervento in una prima fase e successivamente ogni 6-12 mesi. Seguendo scrupolosamente questi controlli, lo specialista può diagnosticare tempestivamente eventuali recidive da trattare con radioterapia ed evitare così al paziente ulteriori interventi. 

Bibliografia

  • Maggio I, Franceschi E, Tosoni A, Nunno VD, Gatto L, Lodi R, Brandes AA. Meningioma: not always a benign tumor. A review of advances in the treatment of meningiomas. CNS Oncol. 2021 Jun 1;10(2):CNS72. doi: 10.2217/cns-2021-0003. Epub 2021 May 21. PMID: 34015955; PMCID: PMC8162186.
  • Mair MJ, Berghoff AS, Brastianos PK, Preusser M. Emerging systemic treatment options in meningioma. J Neurooncol. 2023 Jan;161(2):245-258. doi: 10.1007/s11060-022-04148-8. Epub 2022 Oct 1. PMID: 36181606; PMCID: PMC9989003.
  • Goldbrunner R, Stavrinou P, Jenkinson MD, Sahm F, Mawrin C, Weber DC, Preusser M, Minniti G, Lund-Johansen M, Lefranc F, Houdart E, Sallabanda K, Le Rhun E, Nieuwenhuizen D, Tabatabai G, Soffietti R, Weller M. EANO guideline on the diagnosis and management of meningiomas. Neuro Oncol. 2021 Nov 2;23(11):1821-1834. doi: 10.1093/neuonc/noab150. PMID: 34181733; PMCID: PMC8563316.

L'informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In caso di disturbi e/o malattie rivolgiti al tuo medico di base o ad uno specialista.

Cerca i migliori specialisti che si occupano di Meningioma nelle province di: Roma, Milano, Torino, Trapani

Vuoi una parlare con uno specialista?
Hai bisogno di un Dottore per Meningioma?

Trova il Medico più adatto alle tue esigenze.

Hai bisogno di un Dottore per Meningioma?
Caricamento...