Periartrite

Dr. Giovanni Di Giacomo

A cura del Dr. Giovanni Di Giacomo

Ortopedico

Cos'è Cos'è

Il termine "periartrite" indica un'infiammazione generica delle articolazioni ed è quindi facile comprendere come una diagnosi di questo tipo sia troppo superficiale. Il medico deve andare oltre: il paziente ha il diritto di avere una diagnosi più precisa e oggi, grazie all'esame clinico, alle indagini radiografiche, all'ecografia e alla risonanza magnetica questo è possibile. Nel dettaglio ci occuperemo della Periartrite Scapolo-Omerale, che significa "infiammazione intorno alla spalla", probabilmente la forma di periartrite più diffusa. 

Le categorie di persone "a rischio" sono: per quanto riguarda le patologie tendinee, quelle comprese tra i 35 e i 70 anni, di solito lavoratori e sportivi che utilizzano questa articolazione in modo sistematico; la lussazione scapolo-omerale (uscita della spalla) interessa invece soggetti più giovani tra i 18 e 35 anni spesso sportivi.

Cause Cause

Tra le cause di questo frequente problema vi sono in genere i tendini, che possono andare incontro ad usura nel tempo in quanto sono, insieme ai muscoli, attori del movimento. Non a caso, proprio a carico della spalla, che muoviamo innumerevoli volte nell’arco della giornata, si manifestano di frequente dei processi degenerativi (legati all’invecchiamento).

Sintomi Sintomi

Di solito i pazienti che soffrono di questa patologia lamentano: dolore alla spalla ad insorgenza spesso notturna, difficoltà a compiere movimenti anche banali come il pettinarsi, allacciarsi il reggiseno, radersi etc. Nei tendini della cuffia dei rotatori e in una serie di strutture ammortizzanti (borse) i processi infiammatori possono talvolta portare anche a lesioni più estese che necessitano di una riparazione. Mai sottovalutare i sintomi sin dall'inizio (dolore e difficoltà nel movimento) e sottoporsi ad un adeguato controllo specialistico. 

 

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Il trattamento riabilitativo, sulla scorta di una diagnosi precisa, mira a rinforzare e a bilanciare i differenti gruppi muscolari, e a ristabilire una corretta postura; questo spesso è sufficiente, ma non sempre. Nei casi più difficili sarà necessario ricorrere al chirurgo che interverrà, dove possibile, in "artroscopia", così da identificare e riparare le lesioni della spalla attraverso 3 piccole incisioni. I vantaggi saranno esecuzione più semplice dell'atto chirurgico, tempi di recupero più rapidi e meno impegnativi e il minimo danno estetico.

Naturalmente l'artroscopia ha dei limiti nonostante possa risolvere problematiche a carico dei tendini, della capsula articolare (capsuliti) e dei legamenti (lussazioni). I limiti sono dettati da problematiche specifiche di ordine tecnico come scarsa qualità dei tessuti, deficit ossei, ecc, che solo l’esperienza e la capacità del chirurgo possono valutare.

È utile affidarsi ad uno specialista ed eseguire protocolli riabilitativi razionali e mirati ad una patologia ben precisa e, se necessario, ad un chirurgo esperto in artroscopia di spalla, tecnica affascinante e dagli ampi orizzonti, ma che richiede strumenti particolari, addestramento, aggiornamento continuo e dedizione.

L'informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In caso di disturbi e/o malattie rivolgiti al tuo medico di base o ad uno specialista.


Specializzazioni correlate

Vuoi una parlare con uno specialista?
Hai bisogno di un Dottore per Periartrite?

Trova il medico più adatto alle tue esigenze su iDoctors, il primo sito in Italia per la prenotazione di visite mediche ed esami, al tuo fianco dal 2008.

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...