Laparoceli

Dr. Massimiliano De Palma   A cura del Dr. Massimiliano De Palma

Cos'è Cos'è

Il Laparocele, o ernia incisionale, è una tumefazione che compare sul sito di una pregressa incisione chirurgica addominale.

Cause Cause

Le cause della formazione del laparocele possono essere insite nel pregresso intervento chirurgico, soprattutto se eseguito in condizioni di urgenza (in tali circostanze spesso si sviluppa infatti una infezione di ferita o una deiscenza della sutura chirurgica della fascia addominale), oppure possono essere secondarie a uno sforzo fisico (lavoro, attività fisica, ponzamento addominale per evacuazione in pazienti stitici).

Sintomi Sintomi

Il paziente in genere riferisce comparsa di tumefazione addominale a seguito di uno sforzo o di un movimento che determini la messa in tensione della fascia addominale anteriore. Tale evenienza può essere anche graduale nel corso degli anni, fino a divenire manifesta quando la tumefazione diviene clinicamente apprezzabile.

La tumefazione può essere associata a dolore determinato dall'incarceramento di materiale omentale o intestinale nel difetto di parete. Qualora dovesse trattarsi di materiale intestinale, la sintomatologia si caratterizza da occlusione intestinale con chiusura dell'alvo a gas e feci.

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi è prevalentemente clinica associata alla sintomatologia riferita dalla paziente. Qualora l'addome in questione sia un addome globoso e ricco in adipe risulta meritevole un approfondimento diagnostico di secondo livello con ecografia dei tessuti molli o una Tac addome senza mezzo di contrasto in ponzamento per lo studio della parete addominale anteriore.

Rischi Rischi

I rischi del laparocele sono fondamentalmente legati alla possibile complicazione dello stesso con occlusione intestinale. Ad eccezione di tale evenienza la complicanza più frequente è solo costituita dall'aumento delle dimensioni del laparocele stesso. Paradossalmente i laparoceli più pericolosi sono quelli più piccoli, in quanto più il difetto è piccolo, più è frequente la possibilità che si verifichi l'incarceramento del materiale intestinale.

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

L'approccio terapeutico può essere conservativo con l'utilizzo di ventriera elastica in ortistatismo a vita, sempre che non vi sia dolore o sintomi riferiti a occlusione intestinale.

Qualora vi siano queste ultime condizioni cliniche associate, l'unica soluzione è l'approccio chirurgico di plastica protesica per via laparoscopica o per via anteriore (qualora non sia percorribile l'opzione laparoscopica), che richiede un ricovero in regime ordinario di circa 2-3 gg se eseguito in condizioni di elezione.

In caso di intervento d'urgenza le tempistiche possono differire e variare di caso in caso.

Pertanto è sempre necessario in caso di sospetto di laparocele, sottoporsi a visita chirurgica generale.

Dr. Massimiliano De Palma
A cura del Dr. Massimiliano De Palma
Chirurgo Generale
Prenota una visita

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...