Gengivite

Dr. Alessandro Cappelli
A cura del Dr. Alessandro Cappelli
Dentista o Odontoiatra

Cos'è Cos'è

Quando si parla di gengivIte si parla di un'infiammazione delle gengive, causate da un'igiene orale non adeguata, che lascia accumulare tra denti e gengive i batteri della placca batterica che le irritano. 

Cause Cause

La causa è l'accumulo di placca batterica attorno al dente e sopratutto tra il dente e la parte della gengiva più vicina a questo detta gengiva marginale.

I batteri presenti nella placca determinano l'infiammazione della gengiva tramite le loro tossine che causano lo scatenamento di una reazione infiammatoria.

dottore e dottoressa

Consulta la lista degli specialisti disponibili che si occupano di Gengivite. Verifica gli specialisti vicino a te 

Sintomi Sintomi

Come tutte le reazaioni infiammatorie la gengivite si caratterizza per:

  1. rubor, cioè arrossamento;
  2. tumor, cioè gonfiore;
  3. dolor, con la dolorabilità della gengiva se toccata;
  4. sanguinamento quando si spazzola il dente e la gengiva viene toccata dai cibi. Qualche volta, nelle forme più gravi può anche essere spontaneo;
  5. la percezione di un aspetto liscio e tumefatto se ci si passa sopra con la lingua. 

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi è essenzialmente visiva e basata sulla presenza dei sintomi sopra riferiti. Tipico è l'aspetto arrossato e gonfio della gengiva attorno al dente e la facile sanguinabilità se toccato con una sonda.

Solo raramente è dolente spontaneamente ma lo è se la gengiva viene toccata e stimolata.

  Scopri gli Specialisti che si occupano di
Gengivite vicino a te 

Rischi Rischi

Se si ripristinano normali condizioni di igiene orale con l'allontanamento dei batteri la gengivite è reversibile.

Solamente se si lascia che diventi cronica può, specialmente nei soggetti predisposti, sfociare nella Parodontite, malattia distruttiva dell'apparato di sostegno del dente.

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

La cura consiste nell'intensificazione della manovre d'igiene (spazzolamento), volte ad allontanare l'agente causale (batteri della placca) e con l'uso transitorio di colluttori, creme e gel ad azione antisetica ed antimicrobica.

Le sostanze che si sono dimostrate più attive contro i batteri della placca sono la Clorexidina, lo iodio e cloruro di Cetylpyridinium, sostanze che vanno usate per brevi periodi.

Dr. Alessandro Cappelli
A cura del Dr. Alessandro Cappelli
Dentista o Odontoiatra

Specialisti che si occupano di gengivite

Scegli la provincia di tuo interesse e prenota gratuitamente una visita in pochi click.

oppure scegli una provincia

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...