Eczemi

Dr. Luca Fania   A cura del Dr. Luca Fania

Cos'è Cos'è

L’eczema è per definizione una reazione infiammatoria della cute, ossia una dermatite, di tipo pruriginosa e non infettiva. Il termine deriva dal greco κζημα: gonfiarsi.

Cause Cause

Dal punto di vista patogenetico l’eczema è provocato da una reazione di ipersensibilità mediata dall’immunità cellulare.

La classificazione dell’eczema distingue le seguenti forme:

  • Secondo il periodo di insorgenza:
  1. eczema cronico: è un eczema secco costituito da chiazze eritemato-squamose, mal delimitate, con squame e segni del grattamento come la lichenificazione (ispessimento della pelle) e le ragadi (soluzioni di continuo della cute);
  2. eczema acuto: caratterizzato da comparsa improvvisa della dermatite con arrossamento, edema, vescico-bolle, erosioni e croste associata a sintomatologia pruriginosa.
  • Secondo i fattori che causano la reazione:
  1. endogeni: eczemi atopici, disidrosici, microbiali, nummulari, seborroici e il lichen simplex chronicus;
  2. esogeni: eczemi da contatto che possono essere allergici o irritativi

Sintomi Sintomi

L’eczema irritativo da contatto insorge in seguito al contatto della cute con sostanze irritanti, ossia esercitanti effetti dannosi di varia intensità sulla pelle. Sono particolarmente coinvolte alcune categorie professionali quali estetiste, barbieri, tipografi e coloro che lavorano nelle industrie chimiche.

L’eczema allergico da contatto è una reazione infiammatoria della pelle, provocata dal contatto con allergeni quali ad esempio il nichel, il cobalto e la formaldeide.

La dermatite atopica o eczema atopico comprende il complesso di manifestazioni infiammatorie cutanee croniche correlate all’atopia, condizione ereditaria molto diffusa che si associa alla rinite e congiuntivite allergica e all’asma bronchiale.

L’eczema nummulare si caratterizza per la presenza di chiazze eritematose rotonde od ovalari, ben delimitate ed isolate, di diametro variabile da uno a diversi centimetri, localizzate prevalentemente a livello degli arti.

L’eczema disidrosico si caratterizza per la presenza di vescicole e/o bolle a livello della superficie laterale delle dita delle mani e dei piedi e della superficie palmo-plantare.

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi di eczema è clinica e consiste nel riconoscimento delle lesioni eritemato-squamose associate ad eventuali lesioni da grattamento come le ragadi o la lichenificazione.

In caso di sospetto diagnostico, ci si avvale della biopsia cutanea e dell’esame istologico per la conferma dell’eczema.

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

La terapia varia in base alla forma e all’estensione dell’eczema. I cortisonici, sia per uso topico che sistemico, sono molto utilizzati per tale patologia ma abbiamo a disposizione altre terapie adeguate.

Dr. Luca Fania
A cura del Dr. Luca Fania
Dermatologo
Prenota una visita

Specialisti che si occupano di eczemi

Scegli la provincia di tuo interesse e prenota gratuitamente una visita in pochi click.

oppure scegli una provincia

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...