Dermatite atopica

Dr.ssa Anna Zampetti   A cura della Dr.ssa Anna Zampetti

Cos'è Cos'è

La dermatite atopica è una patologia cutanea infiammatoria, cronica e pruriginosa a patogenesi ancora non del tutto completamente nota. Generalmente inizia a comparire in età infantile ma interessa anche una percentuale consistente della popolazione adulta.

La dermatite atopica si associa all'atopia ovvero alla predisposizione, su base familiare, alle manifestazioni allergiche che includono l'asma allergico, la rinite e la congiuntivite allergica e le allergie alimentari.

Per "marcia atopica" si intende la teoria secondo la quale la dermatite atopica è la prima delle manifestazioni che fanno parte di una progressione allergica che può condurre a varie condizioni tutte dovute ad un'alterazione degli epiteli di superficie in genere, siano essi cutanei che mucosi. Interessa il 5-10% della popolazione europea occidentale ma tali numeri possono persino raddoppiare nei paesi del nord del mondo. Spesso si parla di eczema atopico in quanto in dermatologia dermatite ed eczema spesso vengono usati in modo intercambiabile. 

Cause Cause

Come già accennato, la dermatite atopica riconosce un forte substrato genetico-familiare con una ereditarietà poligenica, ovvero legata a più geni. 

Riguardo ai meccanismi patogenetici oggi sappiano che tale eredità è responsabile di caratteristiche peculiari della barriera cutanea di questi pazienti. La barriera cutanea, infatti, risulta alterata con difetti di maturazione degli strati dell'epidermide superficiali e di formazione del film idrolipidico. In particolare le alterazioni sarebbero a carico di una molecola, la filaggrina, e di sostanze antimicrobiche che dovrebbero essere presenti sulla cute normale ma che di fatto risultano assenti o alterate.

Sintomi Sintomi

Il sintomo principale è il prurito intenso che interferisce molto con la qualità di vita dei pazienti affetti. Ne compromette il ritmo sonno veglia con lunghi periodi di insonnia ed irritabilità perpetuando il circolo vizioso del grattamento.

Al prurito si aggiungono le altre manifestazioni della dermatite atopica legate al difetto della barriera cutanea ovvero la secchezza (xerosi in termine medico) che interessa principalmente le pieghe degli arti (pieghe antecubitali dei gomiti e delle ginocchia) ma anche altre parti del corpo quali il viso, specie nel bambino, il tronco ed anche la zona genitale. Il grattamento continuo porterà progressivamente alla lichenificazione, ovvero dell'ispessimento cutaneo delle zone interessate. 

Ulteriori manifestazioni di atopia possono essere rappresentate dall'asma, dall'orticaria, la crosta lattea del neonato, l’ittiosi volgare, i capelli secchi e fini, l’aumento sierico delle Immunoglobuline IgE nel sangue.

A causa del difetto di barriera cutanea i soggetti atopici sono predisposti alle infezioni cutanee, sia batteriche che virali (Stafilococco, herpes simplex, mollusco contagioso).

Possono inoltre presentare altre stigmate quali la dermatiti palmare o plantare giovanile, l’assottigliamento del sopracciglio (segno di Hertoghe), la doppia piega della palpebra inferiore (segno di Dennie-Morgan), l’iperpigmentazione orbitaria, il pallore centro facciale, la pitiriasi alba, allergie alimentari, congiuntiviti ricorrenti, cheratocono e cataratta sub-capsulare posteriore.

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi è puramente clinica e si basa sulla presenza di criteri maggiori e di criteri minori che il clinico esperto saprà individuare. A supporto del quadro clinico possono essere richiesti alcuni esami del sangue quali il dosaggio delle IgE totali o test specifici per allergie nel caso si sospetti una concomitante allergia. Sarà importante inoltre interagire con lo specialista pneumologo in tutti i casi in cui vi sia concomitante asma. 

Rischi Rischi

I rischi del soggetto atopico sono legati alla possibilità di sovrainfezioni cutanee, batteriche, micotiche e virali. Gli atopici possono ospitare sulla propria pelle lo Staphilococcus Aureus che è molto difficile da eradicare ed è spesso responsabile di esacerbazioni della malattia ed intenso prurito. I bambini atopici sono anche maggiormente predisposti ad infezioni virali da Herpes Simplex Virus e virus del mollusco contagioso nonché ad infezioni fungine. In parte tale predisposizione può essere legata all'uso cronico di steroidi per via topica.

Una esacerbazione di una concomitante asma o l'uso cronico di steroidi per la cura della stessa asma renderanno la gestione terapeutica della dermatite atopica ancora più complessa.

Il rischio maggiore, inoltre, è rappresentato dalla possibilità della marcia atopica, ovvero che lo stato allergico cutaneo progredisca in modo ineluttabile verso manifestazioni allergiche sempre più gravi. Fortunatamente questa evenienza non è frequente sebbene possibile. 

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

L'approccio terapeutico alla dermatite atopica è complesso e prevede l'interazione spesso con dei piccoli pazienti e con l'ansia dei loro genitori. La dermatite atopica deve prevedere in questi casi una cura per il bambino e un supporto psicologico per i genitori e i nonni che circondano il piccolo paziente.

Non è facile trattare la dermatite atopica, ma esistono protocolli per i quadri di intensità lieve, moderata e grave che sono in grado di controllare le manifestazioni. Si possono utilizzare creme e farmaci immunomodulatori topici (pimecrolimus e tacrolimus), creme cortisoniche che saranno applicate in modo sapiente secondo protocolli precisi.

Il prurito andrà controllato ripristinando la barriera cutanea con emollienti ed idratanti e grazie ad antistaminici che controlleranno il sintomo prurito e cercheranno di interrompere il circolo vizioso del grattamento. Nei casi gravi si può ricorrere ad immunosoppressori quali ciclosporina e anche metotrexate, al micofenolato mofetile e nei pazienti sopra i 16 anni anche alla fototerapia.

Le manifestazioni asmatiche andranno gestite in modo congiunto allo specialista pneumologo e all'allergologo laddove necessario.

Dr.ssa Anna Zampetti
A cura della Dr.ssa Anna Zampetti
Dermatologo
Prenota una visita

Specialisti che si occupano di dermatite atopica

Scegli la provincia di tuo interesse e prenota gratuitamente una visita in pochi click.

oppure scegli una provincia

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...