Cerca uno specialista, una prestazione medica, una patologia o il nome del medico

Autismo

Dr. Santo Cavarretta

Dr. Santo Cavarretta

Psicologo Psicologo Creato il: 03/08/2017 Ultimo aggiornamento: 20/09/2023

L'autismo è un disturbo neurologico complesso, che influenza il modo in cui un individuo percepisce il mondo e interagisce con gli altri. Negli ultimi decenni, la ricerca e la comprensione dell'autismo sono cresciute in modo significativo. Infatti, hanno portato a una gamma sempre più ampia di approcci psicologici e psicoterapeutici, per affrontare le sfide che questa condizione comporta. 

In questo articolo, esploreremo la natura dell'autismo, le sue caratteristiche chiave e le diverse strategie psicologiche e terapeutiche. Abilità utili per migliorare la qualità di vita delle persone autistiche.

L'autismo, noto anche come disturbo dello spettro autistico (ASD), è una condizione neurodevelopmental caratterizzata da una vasta gamma di sintomi e comportamenti.

Autismo

Cause Cause

Le cause dell'autismo non sono completamente comprese, ma la ricerca suggerisce che ci siano diversi fattori coinvolti:

  • fattori genetici: gli studi hanno dimostrato che l'ereditarietà svolge un ruolo significativo nell'autismo. Le persone con parenti di primo grado autistiche hanno un rischio maggiore di sviluppare la condizione;
  • fattori ambientali: l'esposizione a determinati agenti ambientali, durante la gravidanza o nei primi anni di vita, può aumentare il rischio di autismo. Tuttavia, questi fattori sono complessi e variabili;
  • anomalie neurologiche: studi di neuroimaging hanno rivelato alcune anomalie cerebrali strutturali e funzionali nelle persone autistiche. Queste differenze possono influenzare la comunicazione e le abilità sociali.

Sintomi Sintomi

Tuttavia, alcuni aspetti più comuni, riguardo la difficoltà nelle interazioni sociali, troviamo:

  • difficoltà a sviluppare relazioni sociali, a comprendere le emozioni degli altri e a stabilire il contatto visivo;
  • comunicazione atipica: la comunicazione verbale e non verbale può essere compromessa. Alcuni individui con autismo possono avere problemi nella comprensione del linguaggio, nell'uso dei gesti o nella modulazione dell'intonazione vocale;
  • interessi e comportamenti ripetitivi: le persone autistiche tendono ad avere interessi specifici e possono impegnarsi in comportamenti ripetitivi, come fluttuare le mani o ripetere parole o frasi;
  • sensibilità sensoriali: molte persone autistiche hanno sensibilità sensoriali aumentate o diminuite, il che significa che possono reagire in modo molto intenso o limitato a stimoli sensoriali come suoni, luci, odori o texture;
  • difficoltà nell'adattamento al cambiamento: le routine e gli ambienti familiari sono spesso importanti per le persone autistiche, e i cambiamenti possono essere stressanti.

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi dell'autismo è basata su osservazioni comportamentali e valutazioni cliniche. I sintomi di autismo devono essere presenti dall'infanzia e influire significativamente sul funzionamento quotidiano dell'individuo. 

La diagnosi precoce è fondamentale per avviare interventi terapeutici tempestivi. A tal proposito, i fattori che riguardano l’intervento precoce nell’autismo sono diversi e hanno a che fare con il piano individuale, familiare e sociale. Nel momento della diagnosi, l'aspetto centrale è la relazione tra la famiglia e il medico, che dovrà durare molti anni e basarsi principalmente sulla fiducia e stima reciproca.

Rischi Rischi

Le persone autistiche possono affrontare vari rischi, tra cui:

  • isolamento sociale: a causa delle difficoltà nelle interazioni sociali, le persone autistiche possono sentirsi isolate e avere difficoltà a sviluppare amicizie;
  • bullismo e stigmatizzazione: a causa delle differenze comportamentali e sociali, le persone autistiche possono essere soggette al bullismo e alla stigmatizzazione;
  • problemi di salute mentale: l'ansia e la depressione sono più comuni tra le persone autistiche, in parte a causa delle sfide quotidiane che devono affrontare.

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Gli approcci psicologici all'autismo si concentrano sulla comprensione delle esigenze individuali di ciascun individuo. Ma non solo. Importante è l'elaborazione di strategie personalizzate per migliorare la loro qualità di vita. Alcuni degli approcci più utilizzati includono:

  • terapia comportamentale: la terapia comportamentale applica principi dell'apprendimento per migliorare le abilità sociali, comunicative e comportamentali delle persone autistiche. L'Applied Behavior Analysis (ABA) è un esempio noto di questo tipo di approccio;
  • terapia dell'immaginazione e dei giochi: si concentra sulla stimolazione dell'immaginazione e sulla promozione del gioco creativo. Lo scopo è aiutare a sviluppare abilità sociali e comunicative attraverso attività ludiche;
  • terapia cognitivo-comportamentale (TCC): La TCC può essere adattata per le persone autistiche per affrontare l'ansia, l'irritabilità e i comportamenti ripetitivi;
  • terapia del linguaggio e comunicazione: questa terapia mira a migliorare le abilità di comunicazione verbale e non verbale delle persone autistiche. Spesso utilizza strumenti come PECS (Picture Exchange Communication System) o AAC (Augmentative and Alternative Communication).

In aggiunta agli approcci psicologici, alcune forme di psicoterapia possono essere utili per le persone autistiche, specialmente quelle che affrontano problemi legati all'ansia, alla depressione o alle relazioni interpersonali. Alcuni esempi includono:

  • terapia psicoanalitica: questo approccio si concentra sull'esplorazione delle emozioni, dei desideri inconsci e dei modelli di pensiero delle persone autistiche;
  • terapia cognitivo-comportamentale (TCC): anche se principalmente utilizzata per affrontare i sintomi di ansia e depressione, la TCC può essere adattata alle esigenze delle persone autistiche; 
  • terapia familiare: coinvolgere la famiglia nel processo terapeutico può aiutare a migliorare la comprensione reciproca e a sviluppare strategie per affrontare le sfide quotidiane.

Bibliografia

  • American Psychiatric Association. (2013). Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM-5). Raffaello Cortina Editore.
  • G. Laxer, E.R. Ritvo, Autismo la verità rifiutata, Giacomo editore, Roma, 1992.
  • M. Zappella, Autismo infantile, Nis, Roma, 1996.
  • G. Lanzi, U. Battolin, Argomenti di neuropsichiatria infantile, La Goliardica Pavese, Pavia, 2002.
  • Baio, J., Wiggins, L., Christensen, D. L., Maenner, M. J., Daniels, J., Warren, Z., ... & Dowling, N. F. (2018). "Prevalence of autism spectrum disorder among children aged 8 years—Autism and Developmental Disabilities Monitoring Network, 11 sites, United States, 2014." MMWR Surveillance Summaries, 67(6), 1-23.
  • Rogers, S. J., & Vismara, L. A. (2008). "Evidence-based comprehensive treatments for early autism." Journal of Clinical Child & Adolescent Psychology, 37(1), 8-38.

L'informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In caso di disturbi e/o malattie rivolgiti al tuo medico di base o ad uno specialista.

Cerca i migliori specialisti che si occupano di Autismo nelle province di: Roma, Milano, Torino, Monza e Brianza

Vuoi una parlare con uno specialista?
Hai bisogno di un Dottore per Autismo?

Trova il Medico più adatto alle tue esigenze.

Hai bisogno di un Dottore per Autismo?
Caricamento...