Cerca uno specialista, una prestazione medica, una patologia o il nome del medico

Alluce valgo

Dr. Vincenzo Verduci

Dr. Vincenzo Verduci

Ortopedico Medico Chirurgo, specialista in Ortopedia e Traumatologia Creato il: 28/07/2017 Ultimo aggiornamento: 20/09/2023

L’alluce valgo è una deformità a carico del primo raggio del piede, che comporta una deviazione laterale dell'alluce, piuttosto frequente nel sesso femminile. È considerata la deformità più comune del piede ed è la prima causa di chirurgia del piede nella donna, la seconda nell’uomo. Non è una malattia ereditaria, ma ha una prevalente incidenza familiare.

Anche se l'alluce valgo si presenta come una deviazione dell’alluce verso il secondo dito del piede, in realtà, concomita uno spostamento verso l’interno del primo metatarso (l'osso subito prima dell'alluce). Pertanto, l’alluce non ha più una valida base d’appoggio e ciò causa il progressivo aggravarsi della deformità.

Cause Cause

L'alluce valgo è una condizione patologica complessa, con incidenza familiare, che dipende da una trasmissione ereditaria autosomica dominante, a penetranza incompleta. Altri fattori di rischio riconosciuti sono:

  • sesso femminile;
  • calzature (studi recenti mostrano come le calzature strette in punta aggravino la sintomatologia, ma non è stato provato che possano causare l'alluce valgo);
  • fattori anatomici, come un primo metatarso più lungo della norma, la brevità del tendine di Achille, il piede piatto o un primo metatarso varo;
  • obesità.

Una serie di condizioni porta al fallimento del legamento collaterale mediale e dell'osso sesamoide mediale, per cui, la prima testa metatarsale inizia a deviare lateralmente, l'articolazione metatarso-falangea si deforma in valgo, poiché la base della falange prossimale dell'alluce è fissata al sesamoide, al tendine adduttore e al legamento trasverso.

Sintomi Sintomi

La sintomatologia legata all’alluce valgo coinvolge tutto il piede, deformando l'avampiede e modificando lo scarico delle forze sul resto del piede stesso. Il dolore principale viene riferito a livello della sporgenza mediale data dalla testa del primo metatarso e la sua borsa (la sporgenza spesso è volgarmente detta cipolla). Può essere riferito dal paziente anche un dolore dorsale, nel punto del conflitto con la calzatura. La pelle soprastante la deformità diventa ispessita, calda e arrossata.

Una possibile complicanza della deformità dell’alluce valgo è l'eventuale ulcerazione della "cipolla", causata da una borsite ingravescente.

Non sempre il dolore si localizza esclusivamente a carico dell’alluce, ma spesso si hanno patologie dolorose a livello anche delle altre dita o articolazioni. L'alluce, oltre a essere deviato, finisce per perdere il suo ruolo di spinta durante la fase del passo, con conseguente sovraccarico degli altri metatarsi minori, che causa al paziente un dolore sotto la parte anteriore del piede, cioè una metatarsalgia, oltre a callosità recidivanti.

Viene alterata anche la deambulazione: infatti, dall'analisi del passo si evince che, man mano che il baricentro viene spostato verso avanti durante la camminata, il paziente tende a spostare il peso sul bordo laterale del piede, con un ritardo nel sollevamento del tallone durante la fase di spinta.

Diagnosi Diagnosi

Per una corretta diagnosi di Alluce Valgo, è necessaria una visita specialistica ortopedica, ancora meglio se effettuata da uno specialista ortopedico, con particolare esperienza nelle patologie del piede. Il paziente va visitato e osservato sia mentre cammina, che durante la stazione eretta da fermo. Successivamente, lo specialista valuta manualmente il piede in scarico, cioè con il paziente su un lettino. Importante valutare sempre ambedue i piedi, destro e sinistro, così da avere un quadro più completo.

Completata la visita ispettiva e manuale, si rende indispensabile valutare la radiografia, fondamentale per giungere a una diagnosi precisa. La radiografia per l'alluce valgo viene eseguita in ortostasi, cioè stando in piedi. Questa posizione consente, infatti, di acquisire informazioni importanti relativamente al modo in cui reagiscono, sia lo scheletro che i tessuti molli, in posizione eretta.

Radiograficamente, si può parlare di alluce valgo, quando l'angolo fra primo metatarso e falange prossimale supera i 15 gradi. Superati i 40 gradi, si parla di alluce valgo di grado severo. Per una valutazione radiografica completa dell'alluce valgo, oltre all'angolo metatarso-falangeo, va considerato l'angolo intermetatarsale (fra primo e secondo metatarso), che, dai 10° in poi, è fuori dalla norma.

Rischi Rischi

L'alluce valgo, quando non trattato, può causare ulteriori problemi, come un'artrosi metatarso-falangea e interfalangea. Tale patologia, man mano che si aggrava, può gradualmente causare anche delle deformità del secondo e delle altre dita minori, deviandole lateralmente (clinodattilia), ma soprattutto costringendole a una posizione flessa (dito "a martello").

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

L'alluce valgo prevede trattamenti conservativi e trattamenti chirurgici.

Un concetto importante da considerare è che i trattamenti conservativi (non chirurgici) hanno il solo scopo di rallentare il progredire della patologia, di migliorare la sintomatologia e la qualità di vita della paziente. I trattamenti conservativi non possono curare la patologia.

Questi trattamenti non chirurgici sono:

  • uso di calzature idonee, con calzata più ampia e che evitino conflitti e ulcerazioni nella zona sporgente sede della deformità;
  • plantari correttivi per mettere in scarico i metatarsi dolenti e per correggere l'eventuale pronazione dell'avampiede;
  • ortesi in silicone per proteggere e tenere separate le dita e ammortizzare il conflitto con la calzatura;
  • bendaggi che mantenendo il piede in posizione neutra riducano lo stress sull'alluce, alleviando il dolore;
  • farmaci antidolorifici - antinfiammatori;
  • infiltrazioni di cortisonici per curare le fasi acute della borsite.

I trattamenti chirurgici sono, invece, gli unici trattamenti potenzialmente in grado di curare la patologia. 

Esistono oltre cento tecniche chirurgiche per la correzione dell'alluce valgo, ma non esiste una tecnica che sia indicata per correggere tutte le possibili deformità. Lo specialista ortopedico, quindi, deve scegliere la tecnica più idonea per la specifica deformità della paziente. Gli obiettivi finali sono la correzione della deformità, il mantenimento di una soddisfacente articolarità fra metatarso e falange, ripristinare un corretto appoggio sull'avampiede e migliorare la sintomatologia dolorosa preoperatoria.

I trattamenti chirurgici possono essere:

  • con tecnica chirurgica percutanea: il taglio sulla cute è di pochi millimetri e, tramite esso, si inserisce una fresa motorizzata con cui, sotto il controllo con i raggi X, l'ortopedico effettua l'asportazione dell'osso sporgente e la correzione necessaria sull'osso per ripristinare un angolo normale e, terminato l'intervento, l'ortopedico confeziona uno speciale bendaggio, che avrà il compito di mantenere la corretta posizione dell'alluce, visto che non sono stati inseriti mezzi di sintesi (viti, cambre, placche, ecc.);
  • con tecnica chirurgica mininvasiva: il taglio sulla cute è di circa un centimetro e, tramite di esso, l'ortopedico inserisce una piccola sega oscillante (o una fresa motorizzata), tramite cui asporta l'eccesso di osso sporgente e corregge l'angolo di deformità, dopo aver sezionato l'osso (osteotomia), stabilizzando infine questa osteotomia solitamente tramite una vite;
  • con tecnica chirurgica classica: il taglio sulla cute è più ampio dei precedenti, espone le estremità ossee del metatarso e della falange, si libera l'osso metatarsale dalle aderenze con i sesamoidi e i tessuti circostanti, poi vengono asportate le prominenze ossee tramite sega oscillante e, sempre tramite questa, vengono eseguiti dei tagli ossei (osteotomia), che permettono un posizionamento ottimale della testa metatarsale stessa. L'osteotomia viene poi stabilizzata con una vite (o, meno frequentemente, con delle cambre o una placca). Molto spesso, è necessario abbinare anche una osteotomia correttiva alla falange prossimale dell'alluce (cosiddetta osteotomia di Akin).

Dopo l'intervento, usualmente il paziente può camminare da subito, indossando una idonea calzatura ortopedica (scarpa di scarico dell'avampiede, tipo scarpa Talus). La medicazione viene mantenuta per circa 2-3 settimane, dopo le quali vengono rimossi i punti di sutura. La scarpa post-operatoria viene tolta in media dopo 30-40 giorni, a volte dopo l'effettuazione di una radiografia di controllo a un mese circa, dopo la quale viene concesso il carico libero sul piede operato.

Dopo il primo mese, numerosi ortopedici raccomandano una breve fisioterapia per accelerare i tempi di ripresa. Questa fisioterapia può comprendere: esercizi con pallina massaggiante per piede, esercizi a muro, mobilizzazioni delle dita e delle articolazioni metatarso-falangee.

Bibliografia

  • Adam SP, Choung SC, Gu Y, O’Malley MJ. Outcomes after scarf osteotomy for treatment of adult hallux valgus deformity. Clin Orthop Relat Res. 2011;469:854–859. [PMC free article] [PubMed].
  • Aiyer A, Shub J, Shariff R, Ying L, Myerson M. Radiographic recurrence of deformity after hallux valgus surgery in patients with metatarsus adductus. Foot Ankle Int. 2016;37(2):165–171. [PubMed].
  • Aiyer AA, Shariff R, Ying L, Shub J, Myerson MS. Prevalence of metatarsus adductus in patients undergoing hallux valgus surgery. Foot Ankle Int. 2014;35(12):1292–1297. [PubMed].
  • Bierman RA, Christensen JC, Johnson CH. Biomechanics of the first ray. Part III. Consequences of Lapidus arthrodesis on peroneus longus function: a three-dimensional kinematic analysis in a cadaver model. J Foot Ankle Surg. 2001;40:125–131. [PubMed].
  • Bock P, Kluger R, Kristen KH, Mittlbock M, Schuh R, Trnka HJ. The scarf osteotomy with minimally invasive lateral release for treatment of hallux valgus deformity: intermediate and long-term results. J Bone Joint Surg Am. 2015;97:1238–1245. [PubMed].
  • Bosch P, Wanke S, Legenstein R. Hallux valgus correction by the method of Bosch: a new technique with a seven-to-ten-year follow-up. Foot Ankle Clin. 2000;5:485–498, v–vi. [PubMed].
  • Choi GW, Kim HJ, Kim TS, et al.. Comparison of the modified McBride procedure and the distal chevron osteotomy for mild to moderate hallux valgus. J Foot Ankle Surg. 2016;55:808–811. [PubMed].
  • Chou LB, Mann RA, Casillas MM. Biplanar chevron osteotomy. Foot Ankle Int. 1998;19(9):579–584. [PubMed].
  • Chraim M, Bock P, Alrabai HM, Trnka HJ. Long-term outcome of first metatarsophalangeal joint fusion in the treatment of severe hallux rigidus. Int Orthop. 2016;40:2401–2408. [PubMed].
  • Coetzee JC. Scarf osteotomy for hallux valgus repair: the dark side. Foot Ankle Int. 2003;24(1):29–33. [PubMed].
  • Coetzee JC, Resig SG, Kuskowski M, Saleh KJ. The Lapidus procedure as salvage after failed surgical treatment of hallux valgus: a prospective cohort study. J Bone Joint Surg Am. 2003;85:60–65. [PubMed].
  • Coetzee JC, Rippstein P. Surgical strategies: scarf osteotomy for hallux valgus. Foot Ankle Int. 2007;28(4):529–535. [PubMed].
  • Condon F, Kaliszer M, Conhyea D, O’Donnell T, Shaju A, Masterson E. The first intermetatarsal angle in hallux valgus: an analysis of measurement reliability and the error involved. Foot Ankle Int. 2002;23(8):717–721. [PubMed].
  • Corrigan JP, Moore DP, Stephens MM. Effect of heel height on forefoot loading. Foot Ankle. 1993;14:148–152. [PubMed].
  • Coughlin MJ. Hallux valgus. Instr Course Lect. 1997;46:357–391. [PubMed].
  • Coughlin MJ. Roger A. Mann Award. Juvenile hallux valgus: etiology and treatment. Foot Ankle Int. 1995;16(11):682–697. [PubMed].
  • Coughlin MJ, Freund E. Roger A. Mann Award. The reliability of angular measurements in hallux valgus deformities. Foot Ankle Int. 2001;22(5):369–379. [PubMed].
  • Coughlin MJ, Grebing BR, Jones CP. Arthrodesis of the first metatarsophalangeal joint for idiopathic hallux valgus: intermediate results. Foot Ankle Int. 2005;26(10):783–792. [PubMed].
  • Coughlin MJ, Jones CP. Hallux valgus: demographics, etiology, and radiographic assessment. Foot Ankle Int. 2007;28(7):759–777. [PubMed].
  • Coughlin MJ, Mann RA, Saltzman CL. Hallux Valgus. Surgery of the Foot and Ankle. 8th ed. Philadelphia, PA: Mosby Elsevier;2007:265–267.
  • Dayton P, Feilmeier M, Kauwe M, Holmes C, McArdle A, Coleman N. Observed changes in radiographic measurements of the first ray after frontal and transverse plane rotation of the hallux: does the hallux drive the metatarsal in a bunion deformity? J Foot Ankle Surg. 2014;53:584–587. [PubMed]
  • Dayton P, Kauwe M, Feilmeier M. Is our current paradigm for evaluation and management of the bunion deformity flawed? A discussion of procedure philosophy relative to anatomy. J Foot Ankle Surg. 2015;54:102–111. [PubMed].
  • DiGiovanni CW, Kuo R, Tejwani N, et al.. Isolated gastrocnemius tightness. J Bone Joint Surg Am. 2002;84:962–970. [PubMed].
  • Donley BG. Acquired hallux varus. Foot Ankle Int. 1997;18(9):586–592. [PubMed].
  • Douthett SM, Plaskey NK, Fallat LM, Kish J. Retrospective analysis of the akin osteotomy. J Foot Ankle Surg. 2018;57:38–43. [PubMed].
  • Easley ME, Kelly IP. Avascular necrosis of the hallux metatarsal head. Foot Ankle Clin. 2000;5:591–608. [PubMed].
  • Easley ME, Kiebzak GM, Davis WH, Anderson RB. Prospective, randomized comparison of proximal crescentic and proximal chevron osteotomies for correction of hallux valgus deformity. Foot Ankle Int. 1996;17(6):307–316. [PubMed].
  • Easley ME, Trnka HJ. Current concepts review: hallux valgus part 1: pathomechanics, clinical assessment, and nonoperative management. Foot Ankle Int. 2007;28(5):654–659. [PubMed].
  • Easley ME, Trnka HJ. Current concepts review: hallux valgus part II: operative treatment. Foot Ankle Int. 2007;28(6):748–758. [PubMed]
  • Feilmeier M, Dayton P, Wienke JC, Jr. Reduction of intermetatarsal angle after first metatarsophalangeal joint arthrodesis in patients with hallux valgus. J Foot Ankle Surg. 2014;53:29–31. [PubMed].
  • Giannini S, Faldini C, Nanni M, Di Martino A, Luciani D, Vannini F. A minimally invasive technique for surgical treatment of hallux valgus: simple, effective, rapid, inexpensive (SERI). Int Orthop. 2013;37:1805–1813. [PMC free article] [PubMed].
  • Glazebrook M, Copithorne P, Boyd G, et al.. Proximal opening wedge osteotomy with wedge-plate fixation compared with proximal chevron osteotomy for the treatment of hallux valgus: a prospective, randomized study. J Bone Joint Surg Am. 2014;96:1585–1592. [PubMed].
  • Gribbin CK, Ellis SJ, Nguyen J, Williamson E, Cody EA. Relationship of radiographic and clinical parameters with hallux valgus and second ray pathology. Foot Ankle Int. 2017;38(1):14–19. [PubMed].
  • Grimes JS, Coughlin MJ. First metatarsophalangeal joint arthrodesis as a treatment for failed hallux valgus surgery. Foot Ankle Int. 2006;27(11):887–893. [PubMed].
  • Hatch DJ. Radiographic assessment. In: Dayton PD, ed. Evidence-Based Bunion Surgery: A Critical Examination of Current and Emerging Concepts and Techniques. Cham, Switzerland: Springer International Publishing; 2017:61–72.
  • Iyer S, Demetracopoulos CA, Sofka CM, Ellis SJ. High rate of recurrence following proximal medial opening wedge osteotomy for correction of moderate hallux valgus. Foot Ankle Int. 2015;36(7):756–763. [PubMed].
  • Jahss MH. Hallux valgus: further considerations—the first metatarsal head. Foot Ankle. 1981;2:1–4. [PubMed].
  • Jeuken RM, Schotanus MG, Kort NP, Deenik A, Jong B, Hendrickx RP. Long-term follow-up of a randomized controlled trial comparing scarf to chevron osteotomy in hallux valgus correction. Foot Ankle Int. 2016;37(7):687–695. [PubMed].
  • Johnson CH, Christensen JC. Biomechanics of the first ray, part V: the effect of equinus deformity. A 3-dimensional kinematic study on a cadaver model. J Foot Ankle Surg. 2005;44:114–120. [PubMed].
  • Johnson CH, Christensen JC. Biomechanics of the first ray. Part I. The effects of peroneus longus function: a three-dimensional kinematic study on a cadaver model. J Foot Ankle Surg. 1999;38:313–321. [PubMed].
  • Johnson JE, Clanton TO, Baxter DE, Gottlieb MS. Comparison of Chevron osteotomy and modified McBride bunionectomy for correction of mild to moderate hallux valgus deformity. Foot Ankle. 1991;12:61–68. [PubMed].
  • Jones C, Coughlin M, Villadot R, Golano P. Proximal crescentic metatarsal osteotomy: the effect of saw blade orientation on first ray elevation. Foot Ankle Int. 2005;26(2):152–157. [PubMed].
  • Kilmartin TE, O’Kane C. Combined rotation scarf and Akin osteotomies for hallux valgus: a patient focussed 9 year follow up of 50 patients. J Foot Ankle Res. 2010;3:2. [PMC free article] [PubMed].
  • Kim Y, Kim JS, Young KW, Naraghi R, Cho HK, Lee SY. A new measure of tibial sesamoid position in hallux valgus in relation to the coronal rotation of the first metatarsal in CT scans. Foot Ankle Int. 2015;36(8):944–952. [PubMed].
  • Kimura T, Kubota M, Taguchi T, Suzuki N, Hattori A, Marumo K. Evaluation of first-ray mobility in patients with hallux valgus using weight-bearing CT and a 3-D analysis system: a comparison with normal feet. J Bone Joint Surg Am. 2017;99:247–255. [PubMed].
  • Lai MC, Rikhraj IS, Woo YL, Yeo W, Ng YCS, Koo K. Clinical and radiological outcomes comparing percutaneous chevron-akin osteotomies vs open scarf-akin osteotomies for hallux valgus. Foot Ankle Int. 2018;39(3):311–317. [PubMed].
  • LaPorta GA, Nasser EM, Mulhern JL, Malay DS. The mechanical axis of the first ray: a radiographic assessment in hallux abducto valgus evaluation. J Foot Ankle Surg. 2016;55:28–34. [PubMed].
  • Lee HJ, Chung JW, Chu IT, Kim YC. Comparison of distal chevron osteotomy with and without lateral soft tissue release for the treatment of hallux valgus. Foot Ankle Int. 2010;31(4):291–295. [PubMed].
  • Lee KM, Ahn S, Chung CY, Sung KH, Park MS. Reliability and relationship of radiographic measurements in hallux valgus. Clin Orthop Relat Res. 2012;470(9):2613–2621. [PMC free article] [PubMed].
  • Magnan B, Bortolazzi R, Samaila E, Pezze L, Rossi N, Bartolozzi P. Percutaneous distal metatarsal osteotomy for correction of hallux valgus. Surgical technique. J Bone Joint Surg Am. 2006;88(suppl 1, pt 1):135–148. [PubMed].
  • Mahadevan D, Lines S, Hepple S, Winson I, Harries W. Extended plantar limb (modified) chevron osteotomy versus scarf osteotomy for hallux valgus correction: a randomised controlled trial. Foot Ankle Surg. 2016;22:109–113. [PubMed].
  • Mani SB, Lloyd EW, MacMahon A, Roberts MM, Levine DS, Ellis SJ. Modified Lapidus procedure with joint compression, meticulous surface preparation, and shear-strain-relieved bone graft yields low nonunion rate. HSS J. 2015;11:243–248. [PMC free article] [PubMed].
  • Mann RA, Rudicel S, Graves SC. Repair of hallux valgus with a distal soft-tissue procedure and proximal metatarsal osteotomy. A long-term follow-up. J Bone Joint Surg Am. 1992;74:124–129. [PubMed].
  • Menz HB, Roddy E, Marshall M, et al.. Epidemiology of shoe wearing patterns over time in older women: associations with foot pain and hallux valgus. J Gerontol A Biol Sci Med Sci. 2016;71:1682–1687. [PMC free article] [PubMed].
  • Merkel KD, Katoh Y, Johnson EW, Jr, Chao EY. Mitchell osteotomy for hallux valgus: long-term follow-up and gait analysis. Foot Ankle. 1983;3:189–196. [PubMed] [Google Scholar]
  • Meyr AJ. The etiology of hallux abductovalgus described in six pieces. In: Dayton PD, ed. Evidence-Based Bunion Surgery: A Critical Examination of Current and Emerging Concepts and Techniques. Cham, Switzerland: Springer International Publishing; 2017:23–41.
  • Miller JW. Acquired hallux varus: a preventable and correctable disorder. J Bone Joint Surg Am. 1975;57:183–188. [PubMed].
  • Munteanu SE, Menz HB, Wark JD, et al.. Hallux valgus, by nature or nurture? A twin study. Arthritis Care Res (Hoboken). 2017;69:1421–1428. [PubMed].
  • Nery C, Barroco R, Ressio C. Biplanar chevron osteotomy. Foot Ankle Int. 2002;23(9):792–798. [PubMed].
  • Nery C, Coughlin MJ, Baumfeld D, Ballerini FJ, Kobata S. Hallux valgus in males—part 1: demographics, etiology, and comparative radiology. Foot Ankle Int. 2013;34(5):629–635. [PubMed].
  • Nery C, Ressio C, de Azevedo Santa Cruz G, de Oliveira RS, Chertman C. Proximal opening-wedge osteotomy of the first metatarsal for moderate and severe hallux valgus using low profile plates. Foot Ankle Surg. 2013;19:276–282. [PubMed].
  • Leggi altro...

L'informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In caso di disturbi e/o malattie rivolgiti al tuo medico di base o ad uno specialista.

Cerca i migliori specialisti che si occupano di Alluce valgo nelle province di: Roma, Torino, Milano, Varese

Vuoi una parlare con uno specialista?
Hai bisogno di un Dottore per Alluce valgo?

Trova il Medico più adatto alle tue esigenze.

Hai bisogno di un Dottore per Alluce valgo?
Caricamento...