Artroscopia ginocchio

Dr. Francesco Pezzillo
A cura del Dr. Francesco Pezzillo
Ortopedico

Cos'è Cos'è

Il legamento crociato anteriore (LCA) ha origine dalla zona pre-spinale del piatto tibiale e raggiunge, con un tragitto obliquo diretto lateralmente verso l’alto, la zona anteriore e posteriore della faccia mediale del condilo laterale del femore. Da un punto di vista anatomico è costituito da due fasci:

  • Il fascio antero- mediale, che risulta maggiormente lungo e voluminoso ed è a stretto contatto con il legamento crociato posteriore (LCP).
  • Il fascio postero-laterale, di dimensioni minori e che risulta quasi completamente coperto dal fascio antero-mediale. Il LCA ed il LCP stabilizzano l’articolazione del ginocchio in senso antero-posteriore, in particolare il LCA si oppone alle eccessive traslazioni anteriori della tibia e sulle trazioni posteriori del femore sulla tibia quando quest’ultima risulti fissa, mentre il LCP contiene le eccessive traslazioni posteriori della tibia rispetto al femore.

Cause Cause

Le lesioni del LCA fanno spesso seguito ad una torsione del ginocchio (cadute in rotazione come nel basket, pallavolo, sci) oppure per una flessione o estensione massima forzata.

dottore e dottoressa

Consulta la lista degli specialisti disponibili che si occupano di Artroscopia ginocchio. Verifica gli specialisti vicino a te 

Sintomi Sintomi

Due sono i sintomi maggiormente riconoscibili:

  1. Cedimento articolare. Si verifica di solito camminando su un terreno inclinato o accidentato, oppure nelle brusche variazioni di direzione. Viene riferita una sensazione spiacevole e spesso dolorosa di insufficienza articolare, a volte associata a nuova distorsione o caduta.
  2. Versamento. Costituito quasi sempre da liquido sinoviale di color giallastro. Il versamento compare spesso dopo un episodio di cedimento articolare. Può diventare persistente per l'instaurarsi di un processo infiammatorio cronico.

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi può avvenire attraverso:

  • L’Anamnesi: stabilisce il meccanismo traumatico, per orientare l’operatore alla diagnosi di lesioni associate (legamento Collaterale, menisco, capsulo-legamentoso).
  • L’Osservazione: stabilisce se la lesione è cronica o acuta (ecchimosi, plica d’introflessione cutanea per lesioni del Collaterale Mediale).
  • Palpazione: conferma la presenza di versamento ed il coinvolgimento d’altre strutture. Test Specifici: Test di Lachman, Test del Cassetto anteriore; Pivot Shift, Jerk Test di Hunghston. Esami Strumentali: Rx Standard, TAC, RMN.

  Scopri gli Specialisti che si occupano di
Artroscopia ginocchio vicino a te 

Rischi Rischi

La chirurgia artroscopica, essendo estremamente mini-invasiva, è gravata da un tasso di complicazioni nettamente inferiore rispetto alla chirurgia aperta.

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Il trattamento è essenzialmente chirurgico e prevede la ricostruzione del neo-legamento con tendine rotuleo o tendini semitendinoso e gracile.

Gli interventi sono compiuti quasi sempre in artroscopia, senza, cioè, l'apertura dell'articolazione, per accelerare i tempi di recupero del movimento, in questo caso il recupero generale del paziente sarà più lungo all’incirca dopo il 6°-7° mese.

Tecnica Con Espianto del Tendine Rotuleo: in questo caso viene prelevata e spiantata una superficie di circa 8 cm di lunghezza per 3cm di larghezza del Tendine Rotuleo con brattea ossea, poi si procede alla preparazione dei Tunnels d’ancoraggio ed infine sì ancora il neo legamento con viti ad interferenza o altri sistemi di fissazione.

Tecnica con Espianto del Tendine Semitendinoso: si individua il tendine del semitendinoso all’inserzione, si procede alla resezione di una bandella lunga 25 cm, rendendolo libero dissecandolo nella parte muscolo tendinea e disinserendolo alla sua inserzione, si prosegue alla preparazione dei tunnels, si prepara la bandella tendinea con tecnica del tendine quadruplo e infine si innesta il neolegamento ancorandolo con viti ad interferenza o altri sistemi di fissazione.

Affinché gli interventi abbiano una buona riuscita è importante stabilire bene la sede dei due Tunnel, dare una buona tensione al neolegamento per evitare che il ginocchio non si estenda o che sia troppo lasso.

Dr. Francesco Pezzillo
A cura del Dr. Francesco Pezzillo
Ortopedico

Specialisti che si occupano di artroscopia ginocchio

Scegli la provincia di tuo interesse e prenota gratuitamente una visita in pochi click.

oppure scegli una provincia

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...