Unghia incarnita

Dr. Massimo Ghislanzoni

A cura del Dr. Massimo Ghislanzoni

Dermatologo

Cos'è Cos'è

L'unghia incarnita, tecnicamente definita “onicocriptosi”, è una fastidiosa e molto frequente malattia dell'unghia, che cresce in modo anomalo nei tessuti che la circondano (perionichio), provocandone infiammazione e spesso forte dolore, tale da compromettere la funzionalità del dito affetto.

Si manifesta quasi esclusivamente ai lati del primo dito dei piedi, mentre più raramente colpisce la porzione distale dell'alluce.

Cause Cause

Le cause dell'unghia incarnita sono molteplici.

Può essere dovuta a fattori traumatici esterni, come lo scorretto taglio dell'unghia (unghia tagliata eccessivamente corta oppure con eccessiva curvatura nel taglio), la scorretta manicure, i traumi favoriti da calzature troppo strette o troppo larghe, i traumi frequenti in alcuni sport (trekking, arrampicata, calcio, sport da combattimento), l’abuso di tacchi alti, l'iperidrosi.

Anche alcuni farmaci possono favorire l'insorgenza di onicocriptosi.

Tuttavia il principale fattore favorente questa malattia ungueale è l'alterazione della conformazione anatomica delle dita, che può essere dovuta a difetti anatomici genetici delle dita (la lamina ungueale troppo ampia rispetto alle dimensioni del letto dell'unghia o del dito stesso), a difetti anatomici acquisiti delle dita (valgismo) oppure a malattie delle unghie spesso degenerative (unghia a pinza).

Invece il principale fattore scatenante l'onicocriptosi rimane l'uso di calzature, infatti questo disturbo è praticamente inesistente nelle popolazioni che vivono a piedi nudi.

Sintomi Sintomi

L'unghia incarnita si manifesta con l'infiammazione (perionissi) del tessuto periungueale che circonda l'unghia (perionichio), che gradualmente può aggravarsi, fino alla formazione di tessuto di granulazione ipertrofico, sanguinante e purulento (granuloma periungueale), che va a ricoprire parte della lamina ungueale.

L'onicocriptosi viene suddivisa in 4 stadi in base alla gravità.

1° STADIO: arrossamento e gonfiore del perionichio.

2° STADIO: arrossamento, gonfiore e secrezione siero-purulenta del perionichio.

3° STADIO: presenza di granuloma periungueale.

4° STADIO: presenza di granuloma periungueale e di ipertrofia della plica ungueale distale.

Quando l'unghia incarnita arriva ad aggravarsi fino al 3° stadio, la sua risoluzione avviene molto raramente in modo spontaneo e pertanto richiede l'intervento chirurgico; nel caso non venga trattata, l'infezione può aggravarsi fino a raggiungere i tessuti profondi, causando una complicanza molto rara ma estremamente grave: l'osteomielite.

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi viene fatta con l'esame clinico e col tampone cutaneo per identificare la eventuale flora microbica batterica o fungina che causa la suppurazione, allo scopo di eseguire una terapia antibiotica o antimicotica mirata sulla base dell'antibiogramma.

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Onde evitare l'incarnimento dell'unghia occorre seguire alcune precauzioni:

  • utilizzare scarpe comode (non troppo strette, ma neppure troppo larghe);
  • tagliare le unghie dei piedi (soprattutto dell'alluce) arrotondandole leggermente e senza andare a tagliarle all'interno della plica ungueale;
  • evitare di rimuovere la cuticola, andando così a favorire le infezioni periungueali;
  • tagliare spesso correttamente l'unghia (senza dare un'eccessiva curvatura al taglio) per tenerla relativamente corta, soprattutto in caso di attività sportiva.

In caso di insorgenza di un'unghia incarnita ai primi stadi, è consigliabile trattare l'unghia in modo conservativo: lavaggi antisettici con disinfettanti comuni e una corretta pedicure eseguita dal podologo.

Quando l'infezione non guarisce è necessario rivolgersi al dermatologo, che può iniziare un trattamento antibiotico e/o antimicotico mirato.

Nel caso l'unghia incarnita raggiunga gli ultimi stadi o in caso di forme persistenti o recidivanti, è necessario rivolgersi al dermochirurgo per risolvere “definitivamente” l'unghia incarnita mediante intervento chirurgico di matricectomia parziale (fenolizzazione).

Cos'è la fenolizzazione dell'unghia incarnita?

La fenolizzazione è una tecnica chirurgica di matricectomia parziale, che viene eseguita in anestesia locale tronculare, mediante l'uso di una sostanza acida, il fenolo.

È una tecnica con un elevatissimo tasso di successo (98%) e con pochi effetti collaterali. Inoltre la ripresa delle normali attività dopo l'intervento chirurgico di fenolizzazione dell'unghia incarnita avviene molto più rapidamente rispetto al tradizionale intervento di matricectomia chirurgica.

Il post-intervento è inoltre molto meno doloroso rispetto alle altre tecniche, in quanto non è necessaria l'incisione della pelle o la sutura dei tessuti.

È possibile riprendere l'attività lavorativa dopo pochi giorni dall'intervento di fenolizzazione (1-3 giorni).

Anche il rischio di insuccesso di questa tecnica, cioè di recidiva dell'unghia incarnita dopo il trattamento di fenolizzazione, è molto più basso (inferiore al 5%) rispetto alle altre tecniche chirurgiche (con un tasso di recidiva che arriva fino al 90%).

Inoltre le procedure chirurgiche tradizionali sono spesso complicate da infezioni post-chirurgiche e richiedono trattamenti antibiotici di lunga durata, mentre il rischio di infezione dopo la fenolizzazione è molto limitato dall'effetto antisettico del fenolo stesso.

La fenolizzazione parziale dell'unghia incarnita è pertanto un trattamento semplice, efficace, rapido e risolutivo, con minimo disagio per il paziente, basso rischio di effetti collaterali ed elevatissimo tasso di successo eseguibile in tutte quelle forme di onicocriptosi non responsive alle terapie conservative o recidivanti, eseguibile ambulatorialmente e con un costo relativamente contenuto.

L'informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In caso di disturbi e/o malattie rivolgiti al tuo medico di base o ad uno specialista.


Specializzazioni correlate

Vuoi una parlare con uno specialista?
Hai bisogno di un Dottore per Unghia incarnita?

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...