Cifosi

Dr. Matteo Pennisi

A cura del Dr. Matteo Pennisi

Fisiatra

Cos'è Cos'è

La colonna vertebrale dell'uomo sul piano sagittale presenta delle curve fisiologiche: la lordosi cervicale, la cifosi dorsale, la lordosi lombare e la cifosi sacrale.

Il valore della curva cifotica a livello del tratto dorsale considerato fisiologico (misurato in angoli Cobb su una radiografia) in età evolutiva in quanto rilevato su campioni di popolazione normale è di circa 37°, variando dai  20-25 ai 40-45 gradi, per cui un aumento di questo ultimo valore viene chiamato ipercifosi.

L'ipercifosi può essere classificata come lieve sotto i 50°, di media gravità tra i 50° ed i 70° Cobb, severa oltre i 70°-75°.

Naturalmente la presenza di una cifosi in regioni della colonna dove normalmente non è presente, va sempre considerata come patologica, qualunque sia il suo valore angolare.
Una di queste è la possibilità che si formi una cifosi angolare a livello del passaggio toracolombare o del tratto lombare, questo avviene di norma in modo non troppo evidente, in quanto la curva spesso è formata solo da una o due vertebre.

L'ipercifosi colpisce ambo i sessi, con una prevalenza nella popolazione anziana dal 20% al 40%.

Cause Cause

Le cause sono da ricondursi ad anomalie strutturate delle vertebre o/e disco-legamentose a varia eziologia.

La causa più frequente in età puberale è la ipercifosi da cedimento del corpo vertebrale per una osteocondrosi dell'accrescimento, chiamata Morbo di Scheuermann.

In questa malattia le vertebre dorsali vanno incontro ad una distrofia ossea di crescita, con un progressivo cedimento che altera la normale morfologia fino a renderle di forma cuneiforme, con conseguente incremento della fisiologica cifosi.

Sintomi Sintomi

L'ipercifosi dell'adolescenza può essere spesso asintomatica, mentre in alcuni casi, specie nell'eventualità di origine in una malattia di Scheuermann, può essere associato dolore, indice del cedimento e del sovraccarico della cifosi.

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi si basa sull'esame clinico e sul riscontro radiografico.

All'esame clinico è possibile valutare l'entità dell'ipercifosi misurando la distanza tra un filo a piombo e determinate vertebre. Tale metodo presenta il vantaggio di potere essere ripetuto nel tempo senza bisogno di effettuare con troppa frequenza esami invasivi radiografici.

Un altro metodo consiste nella rilevazione ottica attraverso un esame di superficie, la Rasterstereografia, che permette di acquisire attraverso l'assistenza di un software parametri molto dettagliati sulla morfologia del tronco.

Rischi Rischi

Nei primi periodi dell'età adulta l'ipercifosi di solito non tende a peggiorare, ma può essere causa di sintomatologia dolorosa per sovraccarico biomeccanico e tensione muscolare.

L'ipercifosi dorsale induce inoltre un sovraccarico compensatorio a livello del tratto cervicale, per cui spesso è presente dorsalgia, cervicalgia, e cefalea muscolo-tensiva.

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Il trattamento in prima fase, in presenza di una ipercifosi posturale non strutturata e ben correggibile attivamente, è di tipo rieducativo. Vengono adottati opportune modifiche ergonomiche (corretta posizione seduta, adattamento del tavolo e del banco scolastico, adozione di leggio, etc) ed una terapia riabilitativa e rieducativa motoria specifica che tenga conto delle caratteristiche del paziente e della curva.

In presenza di una ipercifosi importante strutturata non correggibile attivamente o di una ipercifosi da Morbo di Scheuermann, al trattamento rieducativo va aggiunto un trattamento ortesico con corsetto ortopedico.

Il trattamento in corsetto si prefigge il compito di guidare la crescita della colonna in posizione più favorevole.

L'informazione presente nel sito deve servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In caso di disturbi e/o malattie rivolgiti al tuo medico di base o ad uno specialista.


Specializzazioni correlate

Vuoi una parlare con uno specialista?
Hai bisogno di un Dottore per Cifosi?

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...