L’intervento chirurgico di Emorroidectomia con legatura delle Emorroidi è sempre stato considerato e vissuto dalla popolazione come un intervento doloroso, fastidioso ed invalidante per il suo decorso.
Questa convinzione era determinata, sino agli anni '90, dal fatto che tale intervento veniva considerato un intervento di chirurgia “minore”, e come tale spesso lasciato nelle mani di chirurghi meno esperti, alla fine di una faticosa giornata operatoria.

L’assenza di una adeguata formazione specialistica proctologica, rendeva l’esecuzione di questo intervento, spesso, una routine senza interesse e la gestione del post-operatorio una sua naturale conseguenza. Si badava poco alle ragioni del dolore, ed il “discomfort” del paziente veniva considerato normale e giustificato.

Negli anni invece, e fortunatamente, una ristretta cerchia di Specialisti, si sono avvicinati con maggior interesse e attenzione alla patologia proctologica ed al “problema” Emorroidectomia, studiando e confrontandosi scientificamente. Sono state quindi messe “a punto” delle accortezze tecniche che nei fatti hanno ridotto le fastidiose conseguenze post-operatorie legate a questo intervento (legatura alta dei peduncolo vascolari, scollamento delle fibre dello sfintere per evitare di intrappolarle nelle suture, limitazione all’uso dell’elettrobisturi sull’anocute, riduzione delle incisioni ano-cutanee responsabili del bruciore evacuatorio).
Attualmente, nei fatti, l’emorroidectomia tradizionale, in mani esperte non è un intervento doloroso, ma può associarsi solo a piccoli fastidi post-evacuativi che durano generalmente pochi giorni, e che non limitano la vita del Paziente, il quale, dimesso anche dopo 4-6 ore dall’intervento, rientra al lavoro in 2-3 giorni.

L’intervento di Emorroidectomia tradizionale comporta l’asportazione chirurgica con legatura intrarettale dei tre principali peduncoli vascolari. Tale asportazione può essere eseguita con tecnica tradizionale attraverso una legatura chirurgica od attraverso nuovi strumenti come il Ligasure (Figura). L’emorroidectomia tradizionale assicura una radicalità chirurgica ed evita le frequenti recidive che si osservano per esempio dopo la legatura elastica esterna delle emorroidi (procedura proposta sino ad alcuni anni orsono ed ora quasi completamente abbandonata), o dopo crioterapia.

Recentemente è stata inoltre introdotta una tecnica di legatura intrarettale dei vasi arteriosi emorroidari su guida doppler, che costituisce un ausilio aggiuntivo nella cura della patologia emorroidaria, ma che tuttavia deve essere associata spesso a procedure chirurgiche associate (pessie, ecc) nei casi di emorridi di IV con prolasso.
Nell’ultimo decennio, sono state proposte tecniche alternative (Prolassectomie mucose ed Emorroidectomie con Stappler), con il vantaggio di ridurre la sintomatologia dolorosa post-operatoria. Nei fatti, recenti ed affidabili studi scientifici, hanno dimostrato la superiorità dell’emorroidectomia tradizionale rispetto alle tecniche con Stappler come radicalità di intervento. Queste ultime infatti tendono ad essere associate con maggior frequenza a fastidiose recidive a distanza, con necessità di successivi interventi chirurgici.


emorroidectomia con ligasure
Emorroidectomia Con Ligasure


Bibliografia Correlata:


1: Giordano P, Gravante G, Sorge R, Ovens L, Nastro P. Long-term outcomes of stapled hemorrhoidopexy vs conventional hemorrhoidectomy: a meta-analysis of randomized controlled trials. Arch Surg. 2009 Mar;144(3):266-72.
2: Ortiz H, Marzo J, Armendáriz P, De Miguel M. Stapled hemorrhoidopexy vs. diathermy excision for fourth-degree hemorrhoids: a randomized, clinical trial and review of the literature. Dis Colon Rectum. 2005 Apr;48(4):809-15.
3: Nienhuijs S, de Hingh I. Conventional versus LigaSure hemorrhoidectomy for patients with symptomatic Hemorrhoids. Cochrane Database Syst Rev. 2009 Jan 21;(1):CD006761. doi: 10.1002/14651858.CD006761.pub2. Review.
4: Jayaraman S, Colquhoun PH, Malthaner RA. Stapled versus conventional surgery for hemorrhoids. Cochrane Database Syst Rev. 2006 Oct 18;(4):CD005393. Review.
5: Shao WJ, Li GC, Zhang ZH, Yang BL, Sun GD, Chen YQ. Systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials comparing stapled haemorrhoidopexy  with conventional haemorrhoidectomy. Br J Surg. 2008 Feb;95(2):147-60.