Cerca uno specialista, una prestazione medica, una patologia o il nome del medico

Filtra per:
Prestazione
  • Ago aspirato mammario con guida ecografica
Scegli prestazione:
Urgente?

Ago aspirato mammario con guida ecografica a Roma

Ordina per:
5 studi prenotabili online
Dr.ssa Paola Pagni Oncologo

Dr.ssa Paola Pagni

Oncologo 6 recensioni
  • Ago aspirato mammario con guida ecografica
    250 €
  •  Roma - Monte Sacro Via Valle Scrivia, 21
  • da ven 19 lug 18:00
  • Ago aspirato mammario con guida ecografica
    280 €
  •  Roma - Policlinico Via Giovanni M. Lancisi, 31
  • da lun 29 lug 13:20
  • Ago aspirato mammario con guida ecografica
    230 €
  •  Roma - Alessandrino Via Casilina, 1011
  • da lun 22 lug 17:00
Sanimed

Sanimed

Centro medico 29 recensioni
Senologo Senologo
  • Ago aspirato mammario con guida ecografica
    230 €
  •  Roma - Alessandrino Via Casilina, 1011
  • da mar 30 lug 16:00
Dr. Pierluigi Venneri Radiologo diagnostico

Dr. Pierluigi Venneri

Radiologo diagnostico 23 recensioni
  • Ago aspirato mammario con guida ecografica
    250 €
  •  Roma - Trastevere Via Ippolito Nievo, 12
  • da mar 30 lug 14:00
  • Ago aspirato mammario con guida ecografica
    230 €
  •  Roma - Alessandrino Via Casilina, 1011
  • da mar 30 lug 16:00
MedicoM

MedicoM

Centro medico 19 recensioni
Radiologo diagnostico
  • Ago aspirato mammario con guida ecografica
    250 €
  •  Roma - Trastevere Via Ippolito Nievo, 12
  • da mar 30 lug 14:00
  • Ago aspirato mammario con guida ecografica
    280 €
  •  Roma - Policlinico Via Giovanni M. Lancisi, 31
  • da lun 29 lug 13:20

Ago aspirato mammario con guida ecografica a Roma

Quando la mammografia e/o l’ecografia non forniscono una diagnosi certa, si rende necessario ricorrere ad un prelievo di cellule del tessuto mammario, successivamente destinate a una analisi anatomopatologica.

Per sottoporsi all’Ago aspirato mammario con guida ecografica non occorre nessuna preparazione preventiva. La paziente, stesa sul lettino, assume una posizione supina, con le braccia alzate e il seno scoperto.

In alcuni casi, a secondo del tipo di lesione da investigare, può essere utile far ruotare la paziente su un fianco.Con l’ecografo si individua la lesione e il punto dove inserire l’ago. L’anestesia locale non è necessaria, in quanto la procedura, generalmente, è ben tollerata; in casi particolari si possono iniettare 5 cc di anestetico locale.

Una volta introdotto l’ago, l’avanzamento dello stesso verso la lesione, viene seguito in tempo reale dalla sonda ecografica; durante il prelievo l’ago viene mosso continuamente all’interno della lesione , allo scopo di campionare le zone maggiormente sospette. L’esame generalmente è ben tollerato dalle pazienti e senza nessuna tipo di controindicazioni, anche il dolore è quasi del tutto assente.

Caricamento...