Cerca uno specialista, una prestazione medica, una patologia o il nome del medico

Filtra per:
Prestazione
  • Visita Pneumologica
Scegli prestazione:
Patologia
Vedi tutte... Chiudi
Urgente?

Pneumologo a Domicilio: Visita Pneumologica

Ordina per:
7 specialisti disponibili
Dr. Fernando Migliazza Pneumologo

Dr. Fernando Migliazza

Pneumologo 2 recensioni
  •  A domicilio Disponibile a Milano città
  • Visita Pneumologica
    150 €
Dr. Andrea Carlo Candelo Pneumologo

Dr. Andrea Carlo Candelo

Pneumologo 8 recensioni
  •  A domicilio Disponibile a Milano, in tutta la città
  • Visita Pneumologica
    202 €
Dr. Davide Raiteri Pneumologo

Dr. Davide Raiteri

Pneumologo 95 recensioni
  •  A domicilio Disponibile a Milano in tutta la città.
  • Visita Pneumologica
    200 €
Dr. Marco Maria Donghi Pneumologo

Dr. Marco Maria Donghi

Pneumologo 11 recensioni
  •  A domicilio Disponibile a Milano e aree limitrofe
  • Visita Pneumologica
    da 160 €
Dr.ssa Maria Francesca Barmina Pneumologo

Dr.ssa Maria Francesca Barmina

Pneumologo 4 recensioni
  •  A domicilio Disponibile a Milano, in tutta la città
  • Visita Pneumologica
    200 €
Dr.ssa Maria Antonietta Mastrangelo Pneumologo

Dr.ssa Maria Antonietta Mastrangelo

Pneumologo 12 recensioni
  •  A domicilio Disponibile a Milano, zone Città Studi, Porta Venezia, Loreto, Lambrate, Porta Vittoria, Porta Romana
  • Visita Pneumologica
    150 €
Dr. Giorgio Servadio Pneumologo

Dr. Giorgio Servadio

Pneumologo 11 recensioni
  •  A domicilio Disponibile a Milano e aree limitrofe entro 10/15 km
  • Visita Pneumologica
    da 150 €

Pneumologo a Domicilio: Visita Pneumologica

La Visita Pneumologicaè una valutazione clinica che ha l’obiettivo di diagnosticare e trattare eventuali malattie dell'apparto respiratorio, acute e/o croniche.

Durante la visita, il medico si concentra sui disturbi polmonari e respiratori del paziente. La Visita Pneumologica inizia con un’anamnesi completa sulla storia clinica del paziente, che comprende patologie pregresse e/o presenti in famiglia, eventuali farmaci assunti, oltre ad un’analisi dei disturbi passati o ancora presenti.

Lo specialista acquisisce informazioni anche circa eventuali rischi professionali del paziente (polveri, fumi, amianto, ambienti con aria condizionata con scarsa manutenzione), come abitudine al fumo di tabacco attivo o passivo e può richiedere esami ematochimici. Successivamente, si passa poi alla visita vera e propria che consiste, dopo la messa a nudo, o quasi, di torace e della parte alta dell'addome, nell'auscultazione delle spalle tramite il fonendoscopio o stetoscopio (strumenti utili per ascoltare i rumori prodotti dagli organi interni, come i polmoni), nella percussione con le mani per una prima valutazione di massima dello stato bronchiale, nella misurazione della pressione arteriosa, del livello di ossigeno nel sangue (ossimetria) e della frequenza cardiaca.

Se ritenuto necessario, a seconda della valutazione effettuata, lo specialista può decidere di procedere ad un approfondimento strumentale, che può essere effettuato con spirometria (uno strumento diagnostico utile per la valutazione delle funzionalità polmonari) o saturimetria (per misurare l’ossigenazione del sangue e utile a sapere se i polmoni riescono ad assumere la quantità sufficiente di aria). Lo specialista potrebbe raccomandare anche una radiografia del torace o una tomografia computerizzata (TC), allo scopo di ottenere un’analisi più dettagliata dell’apparato respiratorio del paziente.

È consigliabile sottoporsi a una Visita Pneumologica in presenza di sintomi quali tosse persistente, respiro affannoso o sibilante, problemi respiratori in generale. È altrettanto consigliato recarsi a visita da uno specialista laddove siano presenti storie familiari di patologie legate alle vie respiratorie, per chi soffre di malattie polmonari croniche (asma, bronchite cronica o insufficienza polmonare) o in presenza di patologie come le bronchiectasie, la dispnea, l’embolia polmonare, l’enfisema polmonare, la polmonite, la sincope e diversi altri.

Caricamento...