Cerca uno specialista, una prestazione medica, una patologia o il nome del medico

Filtra per:
Prestazione
Patologia
Vedi tutte... Chiudi
Urgente?
Solo a domicilio

Pneumologo a Prato

Ordina per:
6 studi prenotabili online
Dr. Giuseppe Anzalone Pneumologo

Dr. Giuseppe Anzalone

Pneumologo 35 recensioni
  •  Prato - Centro Viale Marconi, 50
  • Visita Pneumologica
    110 €
  •  Prato - Centro Via Francesco Ferrucci, 55
  • Visita Pneumologica
    110 €
Dr. Francesco Di Mare Medico Internista

Dr. Francesco Di Mare

Medico Internista 8 recensioni
  •  A domicilio - Disponibile a Prato
  • Saturimetria
    250 €
altri specialisti vicino a Prato
Dr. Alessandro Zanasi Pneumologo

Dr. Alessandro Zanasi

Pneumologo 13 recensioni
  •  Bologna - Mazzini Via Mazzini, 12
  • Visita Pneumologica
    200 €
Dr. Marcello Zanna Pneumologo

Dr. Marcello Zanna

Pneumologo 10 recensioni
  •  Bazzano (BO) Via Antonio Gramsci, 19 Frazione Bazzano
  • Visita Pneumologica
    140 €
  •  Formigine (MO) Via Giardini Nord, 446
  • Visita Pneumologica
    80 €
Vuoi vedere più medici?

Le prestazioni più prenotate di Pneumologia e Malattie Respiratorie:

Pneumologo a Prato

Elenco degli Pneumologi a Prato o di altri specialisti con competenze in comune, attualmente disponibili per la prenotazione online di una visita pneumologica o di altro esame medico sempre nell'ambito della Pneumologia.

Lo Pneumologo è specializzato nello studio, nella diagnosi e nel trattamento delle patologie relative all’apparato respiratorio, che possono presentarsi sia in forma acuta che cronica, quali l’asma bronchiale (una malattia infiammatoria cronica delle vie aeree), la dispnea o fame d’aria (difficoltà nella respirazione), l’embolia polmonare (ostruzione di un’arteria del polmone), l’enfisema polmonare (riduzione della superficie respiratoria dei polmoni), la broncopolmonite (infezione dei bronchi e dei polmoni), la polmonite (l'infezione dei polmoni), l’insufficienza respiratoria (una condizione patologica per cui si assorbe poco ossigeno), e diverse altre. Lo Pneumologo acquisisce tutte le informazioni necessarie a delineare un primo quadro clinico, che comprende storia clinica presente e passata del paziente (malattie, cure farmacologiche e/o precedenti familiari), informazioni su abitudini e stile di vita, presenza o meno di fattori di rischio (tabagismo o una particolare esposizione lavorativa), analisi dei sintomi e disturbi lamentati.

Per avere un quadro clinico più chiaro, può richiedere preventivamente degli esami ematici. Lo specialista passa poi alla visita vera e propria, che consiste nell’auscultazione delle spalle tramite il fonendoscopio, nella percussione con le mani per una prima valutazione di massima dello stato bronchiale, nella misurazione della pressione arteriosa, del livello di ossigeno nel sangue (ossimetria) e della frequenza cardiaca.

Se ritenuto necessario si procede ad un approfondimento strumentale con spirometria, saturimetria o emogasanalisi a seconda della valutazione dello specialista. Lo Pneumologo, una volta eseguita la diagnosi, può indicare la cura più adeguata al paziente, che può prevedere un trattamento farmacologico e/o una serie di consigli sullo stile di vita e corrette abitudini da assumere (come, ad esempio, smettere di fumare per i soggetti affetti da tabagismo) o altro ancora.

È consigliato rivolgersi a uno Pneumologo, su indicazione del proprio medico curante, laddove si presentino sintomi quali tosse, respiro sibilante, difficoltà respiratorie, affaticamento o se si ha una storia di esposizione a sostanze tossiche o di tabagismo. In caso di una patologia respiratoria, lo pneumologo può aiutare a monitorare un eventuale stato di progresso o regresso della malattia e apportare eventuali modifiche al trattamento in corso.

Caricamento...