Cerca uno specialista, una prestazione medica, una patologia o il nome del medico

Chirurgo Generale a Sandigliano

Ordina per:
8 studi prenotabili online
Dr. Pietro Dante Muselli Chirurgo Proctologo

Dr. Pietro Dante Muselli

Chirurgo Proctologo 6 recensioni
  •  Sandigliano (BI) Via Cesare Battisti, 99
  • Visita Chirurgica
    150 €
altri specialisti vicino a Sandigliano
Dr. Mauro Pozzo Chirurgo Proctologo

Dr. Mauro Pozzo

Chirurgo Proctologo 41 recensioni
  •  Ponderano (BI) Via dei Ponderanesi, 2
  • Visita Chirurgica
    125 €
Dr.ssa Cinzia De Candia Chirurgo Generale

Dr.ssa Cinzia De Candia

Chirurgo Generale 41 recensioni
  •  Vigliano Biellese (BI) Via Milano, 125
  • Visita Chirurgica
    130 €
Dr. Carlo Somaglino Chirurgo Generale

Dr. Carlo Somaglino

Chirurgo Generale 28 recensioni
  •  Ponderano (BI) Via dei Ponderanesi, 2
  • Visita Chirurgica
    100 €
  •  Vercelli - Centro Corso Fiume 22 Febbraio 1924, 5
  • Visita Chirurgica
    100 €
  •  Ivrea (TO) Via Guglielmo Jervis 22/B
  • Visita Chirurgica
    130 €
Dr. Paolo Chiaro Chirurgo Generale

Dr. Paolo Chiaro

Chirurgo Generale
  •  Caluso (TO) Corso Torino, 65
  • Visita Chirurgica
    130 €
Dr. Luca Chiappo Chirurgo Proctologo

Dr. Luca Chiappo

Chirurgo Proctologo 11 recensioni
  •  Biella - Centro Via A. Bertodano, 11
  • Visita di Chirurgia bariatrica (per patologia Obesità)
    150 €
Affidea CDC Biella

Affidea CDC Biella

Centro medico
Chirurgo Proctologo
  •  Biella - Centro Via A. Bertodano,11
  • Visita di Chirurgia bariatrica (per patologia Obesità)
    150 €

Chirurgo Generale a Sandigliano

Elenco dei Chirurghi a Sandigliano o di altri specialisti con competenze in comune, attualmente disponibili per la prenotazione online di una visita chirurgica o di altro esame medico sempre nell'ambito della Chirurgia generale.

Il Chirurgo Generale è un medico specialista di patologie che non possono essere curate soltanto mediante l'uso dei farmaci, occupandosi in particolare degli organi della cavità addominale quali esofago, stomaco, fegato, intestino, cistifellea compresi i dotti biliari, nonché della tiroide e delle ernie. Il Chirurgo Generale, prima di eseguire una diagnosi e indicare la necessità di un eventuale intervento, comincia la visita da un’anamnesi completa, prendendo in analisi la storia clinica del paziente, sia presente che passata.

Lo specialista raccoglierà una serie di informazioni relativa a patologie, cure svolte o in corso, antecedenti familiari, sintomatologia e disturbi lamentati, informazioni su stile di vita, abitudini del paziente ed eventuali esami ematochimici e/o delle urine, richiesti preventivamente. Per approfondire l’indagine medica, il Chirurgo Generale può richiedere esami diagnostici specialistici, in modo da poter avere ulteriori elementi di valutazione.

Tra questi, rientrano gli esami endoscopici (un metodo di esplorazione medica che permette di visualizzare l'interno del corpo), radiologici (Radiografia, TC ovvero tomografia computerizzata, RMN ovvero risonanza magnetica nucleare), e diversi altri. Il Chirurgo Generale, qualora ravvisata la necessità di un intervento, può ricorrere a una vasta gamma di tecniche chirurgiche.

Tra queste, rientrano gli interventi laparoscopici minimamente invasivi, che, negli ultimi anni, sono diventati sempre più importanti, permettendo un accesso mininvasivo alla cavità addominale, mediante un sofisticato apparato tecnologico che, tramite insufflazione di gas nella cavità peritoneale, crea una camera d'aria - il pneumoperitoneo - all'interno della quale viene introdotto un endoscopio a fibre ottiche, dotato di microtelecamera con monitor. Il laparoscopio ha un diametro di 5-10mm.

In genere, è consigliato rivolgersi a un Chirurgo Generale in presenza di una condizione medica che richiede un intervento o per una consulenza preventiva, nonché su indicazioni del proprio medico curante.

Caricamento...