Cerca uno specialista, una prestazione medica, una patologia o il nome del medico

Visita Ginecologica a Modena

Ordina per:
8 studi prenotabili online
    • Visita Ginecologica
    •  Formigine (MO) Via Giardini Nord, 446
    •  
    120 €
Minerva Poliambulatorio
Centro medico

Minerva Poliambulatorio

(1 recensione)
Ginecologo
    • Visita Ginecologica
    •  Formigine (MO) Via Giardini Nord, 446
    •  
    120 €
altri specialisti vicino a Modena
Dr.ssa Laura Canedi Ginecologo
Ginecologo

Dr.ssa Laura Canedi

(16 recensioni)
    • Visita Ginecologica
    •  Bologna - Mazzini Via Mazzini, 117
    •  
    100 €
Dr.ssa Francesca Paola Draetta Ginecologo
Ginecologo

Dr.ssa Francesca Paola Draetta

(75 recensioni)
    • Visita Ginecologica
    •  Bologna - Centro Via Santo Stefano, 30
    •  
    100 €
    • Visita Ginecologica
    •  Noviglio (MI) - Santa Corinna Via Tobagi, 26
    •  
    90 €
Dr. Giorgio Soffriti Ginecologo
Ginecologo

Dr. Giorgio Soffriti

(43 recensioni)
    • Visita Ginecologica
    •  Cento (FE) Via Campagnoli, 2/1
    •  
    80 €
Dr. Paolo Cristiani Ginecologo
Ginecologo

Dr. Paolo Cristiani

(1 recensione)
    • Visita Ginecologica
    •  San Lazzaro di Savena (BO) Via Repubblica, 80
    •  
    140 €
Dr. Nicola Volpe Ginecologo
Ginecologo

Dr. Nicola Volpe

    • Visita Ginecologica
    •  Parma - San Lazzaro Via Lepido, 66/A
    •  
    130 €
    • Visita Ginecologica
    •  Capurso (BA) Largo Piscine, 13
    •  
    130 €

Visita Ginecologica a Modena

La Visita Ginecologica permette di valutare la salute dell’apparato genitale femminile, quali la vagina, l'utero e le ovaie.

La prima fase della visita è rappresentata dall’anamnesi, con lo specialista che raccoglierà tutte le informazioni utili sulla storia clinica della paziente, relativamente a patologie pregresse o presenti in famiglia, eventuali farmaci assunti in passato o attualmente, informazioni sullo stile di vita e sugli eventuali disturbi presenti e/o precedenti. Successivamente, si passa a informazioni maggiormente specifiche, come la regolarità o meno del ciclo, eventuali perdite di sangue, dolore nei rapporti sessuali, presenza di pruriti o disturbi.

Dopo il colloquio informativo, si prosegue con l’esame vero e proprio, che può consistere in un esame esterno o interno. Per esame esterno, si intende la palpazione dell’addome o un’analisi della vulva.

L’esame interno, invece, può avvenire in due modalità: manuale, con il medico che inserirà un dito nella vagina e con l’altra mano palperà l’addome in modo da valutarne la forma, consistenza, mobilità e posizione degli organi interni (utero, ovaie e tube). La seconda modalità, invece, può avvenire mediante uno strumento, lo speculum, che, inserito nella vagina, permette di vedere in modo chiaro il collo dell’utero e le pareti vaginali, nonché eventuali patologie come erosioni o infiammazioni.

Tramite questo strumento è possibile effettuare il pap-test, prelevando e analizzando campioni di cellule dal collo dell'utero per rilevare eventuali anomalie. In alcuni casi, il medico potrebbe anche richiedere ulteriori test, come gli esami ematochimici o delle urine, o ulteriori esami strumentali, come l'ecografia pelvica, per valutare la salute del sistema riproduttivo, o l’ecografia mammaria per analizzare i tessuti ghiandolari del seno.

La visita ginecologica è importante per la prevenzione e la diagnosi precoce di molte malattie legate all’apparato genitale femminile, come il cancro dell’utero, il tumore del seno, delle ovaie, dei fibromi uterini e diverse altre patologie.

Caricamento...