Potenziali evocati uditivi a Roma

I Potenziali evocati uditivi indicano un'indagine elettro-fisiologica dell'organo dell'udito. Continua...

Fa parte delle metodiche di audiometria oggettiva, ossia che non richiedono la cooperazione del paziente per la loro esecuzione. E' un esame attraverso il quale si ricavano importanti informazioni per determinare se la causa di una diminuzione dell'udito è di origine nervosa, oppure per accertare se il soggetto è affetto da una patologia del labirinto (parte interna dell'orecchio), del nervo acustico o dei centri nervosi.

Poiché è un esame attendibile e preciso e non è richiesta la partecipazione del paziente, viene utilizzato sia nei casi di sospetta ipoacusia infantile che può essere evidenziata già nei primi mesi di vita, sia, data la sua oggettività, per certificare ipoacusie a livello medico-legale dal momento che l'abituale esame audiometrico è un esame soggettivo. Dopo aver applicato degli elettrodi al lobo dell'orecchio ed alla fronte si inviano, attraverso delle cuffie indossate dal paziente, suoni con particolari caratteristiche.

Un computer registra le risposte elettriche che i tali suoni producono nell'orecchio interno e che successivamente percorrono il nervo acustico e le vie nervose per raggiungere i centri uditivi del cervello. Il paziente deve rimanere in posizione stabile e rilassata al buio o con poca luce per alcuni minuti.

L'esame dura circa 30 minuti e non è doloroso né pericoloso. Chiudi


1 studi prenotabili online
Dr. Henrik Thielen

Otorinolaringoiatra

Dr. Henrik Thielen

  • Potenziali evocati uditivi

    zona Parioli

    da Lunedi 14 Set ore 10:00


Filtra per:

Prestazione
Potenziali evocati uditivi
Scegli prestazione:

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...