Cerca uno specialista, una prestazione medica, una patologia o il nome del medico

Visita Chirurgia Vascolare con EcoDoppler 1 distretto a Torino

Ordina per:
5 studi prenotabili online
Dr. Mauro Caramia Chirurgo Vascolare

Dr. Mauro Caramia

Chirurgo Vascolare 11 recensioni
  • Visita Chirurgia Vascolare con EcoDoppler 1 distretto
    150 €
  •  Torino - Crocetta Via Alfonso Lamarmora, 61
  • da lun 1 lug 15:00
altri specialisti vicino a Torino
Dr. Daniele Pennica Chirurgo Vascolare

Dr. Daniele Pennica

Chirurgo Vascolare 4 recensioni
  • Visita Chirurgia Vascolare con EcoDoppler 1 distretto
    137 €
  •  Asti - Centro Corso Dante Alighieri, 202
  • da mar 25 giu 16:30
Dr. Guido Carignano Chirurgo Vascolare

Dr. Guido Carignano

Chirurgo Vascolare
  • Visita Chirurgia Vascolare con EcoDoppler 1 distretto
    150 €
  •  Alba (CN) Via Ognissanti, 30
  • da gio 27 giu 15:00
altri specialisti a Torino
Dr. Giorgio Ovidio Bitossi Chirurgo Vascolare

Dr. Giorgio Ovidio Bitossi

Chirurgo Vascolare
  • Visita Chirurgia Vascolare con EcoDoppler 1 distretto
  •  Torino - Campidoglio Corso Ferrucci , 27
  • Su Richiesta
  • Visita Chirurgia Vascolare con EcoDoppler 1 distretto
  •  Torino - Cit Turin Corso Ferrucci, 27
  • Su Richiesta
Vuoi vedere più medici?

Visita Chirurgia Vascolare con EcoDoppler 1 distretto a Torino

La Visita Chirurgia Vascolare con EcoDoppler 1 distretto ha lo scopo di valutare la condizione di salute dei vasi sanguigni (arterie, capillari e vene) e dei vasi linfatici (capillari, tronchi linfatici, linfonodi e precollettori), nonché di prevenire e trattare le patologie vascolari di una specifica e determinata zona del corpo.

La visita comincia con l’anamnesi completa da parte dello specialista, che va ad acquisire tutte quelle informazioni necessarie a delineare la storia clinica del paziente, ovvero malattie attuali o passate, eventuali precedenti in famiglia, cure farmacologiche in corso, sintomatologia lamentata, eventuali dolori preesistenti, possibili cure farmacologiche in corso, stile di vita e abitudini. In questa fase, il Chirurgo Vascolare acquisisce anche un’eventuale cartella clinica già in possesso del paziente, come esami ematochimici o esami diagnostici precedentemente eseguiti.

Successivamente, si passa all’esame obiettivo: lo specialista prende in analisi la zona anatomica oggetto dell’indagine, procedendo ad un’ispezione della cute alla ricerca di segni clinici che possano destare sospetti (ad esempio, discromie, diradamento pilifero, atrofia ungueale). Il medico continua l’esame fisico con la rilevazione del polso arterioso, utile per misurare frequenza, ritmo e forza del battito cardiaco in zone centrali e periferiche, e con l’auscultazione cardiaca mediante fonendoscopio.

Il Chirurgo Vascolare, inoltre, prende in esame anche le vene giugulari, prestando attenzione alle pulsazioni che vengono trasmesse. Per approfondire la visita, lo specialista si avvale anche dell'indagine EcoDoppler del distretto in esame.

Si tratta di uno strumento diagnostico che, sfruttando gli ultrasuoni, permette di controllare e visualizzare i principali vasi sanguigni, controllandone il relativo flusso ematico all’interno. La tecnica utilizzata è la medesima dell’ecografia: tramite una sonda, che viene applicata in corrispondenza della zona anatomica oggetto dell’indagine, viene riprodotta l’immagine sul monitor dell’apparecchiatura.

Una volta eseguita la diagnosi, lo specialista indicherà il trattamento terapeutico più indicato per il paziente.

Caricamento...