Cerca uno specialista, una prestazione medica, una patologia o il nome del medico

Filtra per:
Prestazione
  • Visita Audiologica
Scegli prestazione:
Distanza da te
Urgente?

Visita Audiologica a Roma | Pagina 2

Ordina per:
48 studi prenotabili online
Dr. Enrico Moriconi Otorinolaringoiatra

Dr. Enrico Moriconi

Otorinolaringoiatra 12 recensioni
  •  Roma - Fleming Via Flaminia Vecchia, 732/i
  • Visita Audiologica
  •  Roma - Balduina Via Romeo Rodriguez Pereira, 116
  • Visita Audiologica
  •  Roma - Trionfale Via Trionfale, 11308
  • Visita Audiologica
Dr. Francesco Roselli Otorinolaringoiatra

Dr. Francesco Roselli

Otorinolaringoiatra 7 recensioni
  •  Roma - Aventino Isola Tiberina
  • Visita Audiologica
  •  Roma - Ludovisi-Pinciano Via Isonzo, 32
  • Visita Audiologica
Vuoi vedere più medici?

Visita Audiologica a Roma | Pagina 2

La Visita Audiologica è finalizzata al controllo della struttura dell’orecchio, verificandone la corretta funzionalità uditiva e vestibolare (utile a garantire l’equilibrio), identificando eventuali patologie e/o disturbi e individuandone la cura più adeguata.

La visita comincia con un’anamnesi completa da parte dell’Otorinolaringoiatra, il quale acquisirà tutte quelle informazioni utili per delineare la storia clinica del paziente, tra le quali malattie contratte in passato o attuali, eventuali cure farmacologiche assunte o ancora in corso, possibili precedenti familiari con patologie analoghe, nonché sintomatologia lamentata dal paziente, prendendo nota anche dei disturbi preesistenti. Dopo il colloquio informativo, lo specialista passa all’esame obiettivo, che prevede un esame fisico delle orecchie, mediante uno strumento denominato otoscopio, al fine di controllare la presenza di eventuali anomalie, infezioni o accumulo di cerume, che potrebbero influire sulla corretta funzione uditiva.

Se dovesse ritenerlo necessario, l’Otorinolaringoiatra può approfondire la sua indagine medica mediante appositi esami strumentali, come, ad esempio, l’esame audiovestibolare (utile per rilevare l’eventuale presenza e la relativa entità di una lesione a carico del sistema vestibolare) o l’esame vestibolare (per valutare la funzionalità dell’equilibrio), o l’esame audiometrico (finalizzato a individuare eventuali diminuzioni della percezione uditiva), o ancora l’esame impedenzometrico (è utilizzato per valutare l’elasticità del timpano e dei tre ossicini, ovvero martello, incudine e staffa, responsabili dell’udito), e altri ancora. In base alla patologia diagnosticata, l’Otorinolaringoiatra prescriverà il trattamento più idoneo al paziente.

Caricamento...