Infettivologia e Malattie Infettive: le patologie

  • Acariasi

    Malattie della pelle (ad esempio scabbia) provocata dagli acari.

  • Actinomicosi

    Malattia infettiva dovuta all' Actinomyces israeli (nell’ uomo) e l' Actinomyces bovis (nei bovini).L' Actinomyces israeli è sempre presente nel cavo orale, ma può originare continua... la malattia,ad esempio, per una scarsa igiene orale. Questo parassita raggiunge l'organismo attraverso una ferita nella mucosa,  più difficilmente attraverso la cute e provoca dei noduli nella regione cervico-facciale, che si uniscono e si induriscono, facendo fuoriuscire del pus. Si cura con antibiotici. Chiudi

  • Adenoflemmone

    Flemmone suppurante di una ghiandola o una stazione ghiandolare linfatica.

  • Adenoidite

    Patologia infiammatoria (acuta o cronica) delle adenoidi che tende a colpire soprattutto i bambini. Nella forma acuta le stesse manifestazioni che si hanno per le adenoidi si riscontrano a carico continua... delle tonsille. I sintomi legati a questa patologia sono disturbi respiratori e febbre, accompagnati dall'uscita di pus dal naso. Nelle forme acute di questa patologia si interviene con una semplice cura anitibiotica, mentre nel caso la malattia si cronicizzasse si renderebbe necessaria l'estrazione delle adenoidi. Chiudi

  • Adenopatia

    Affezione di ripo primario o secondario delle ghiandole linfatiche,  a carico dei linfonodi localizzati intorno alla trachea e ai  bronchi. In questi casi l'adenopatia viene definita continua... tracheobronchiale o ilare, e si manifesta generalmente in seguito a tubercolosi di cui l'adenopatia tracheobronchiale rappresenta una forma primaria caratteristica nei bambini e nei giovani. L'affezione si manifesta in generale con uno scadimento dello stato generale, febbriciattole e tosse.  La diagnosi  richiede  indagini radiografiche. Chiudi

  • Adenovirosi

    Sono infezioni provocate da Adenovirus alle vie respiratorie e agli occhi che, in linea di massima,  si risolvono in  una settimana circa. Il contagio può avvenire o per via diretta (saliva e continua... secrezioni nasali) o –ma è molto più raro-  per via indiretta, attraverso oggetti su cui possono trovarsi i virus. L’infezione, se localizzata in sede alta, provoca  rinofaringite o tonsillite; in sede media,  tracheite o  bronchite;  in sede bassa bronchite o broncopolmonite. Chiudi

  • Afta epizootica

    Patologia tipica di ruminanti, ovini e suini. La trasmissione avviene attraverso il mangime o il latte, quindi per contatto indiretto e, perciò, non è escluso che possa colpire anche l'uomo. L’ continua... incubazione dell'afta epizootica dura da 2 a 18 giorni e si manifesta con la comparsa di esantemi aftosi, febbre e miocardite. La malattia, curata in maniera  adeguata, dura tra i 2 e i 3 giorni. Chiudi

  • Aftosi

    E’ una patologia della mucosa orale e genitale, caratterizzata da afte recidivanti. Le cause sono ignote, ma esistono alcuni fattori scatenanti noti quali traumi locali, stress psichici e consumo continua... di determinati cibi. Le aftosi sono di  diversi tipi: la più frequente è l'afta recidivante della bocca, che si manifesta a tutte le età con afte superficiali di piccole dimensioni, localizzate sulla lingua, sulle guance e sul pavimento della bocca. Mediamente guariscono in 15-20 giorni. Chiudi

  • Agglutinazione

    Fenomeno per cui elementi corpuscolari come batteri, globuli rossi, etc. sospesi in un liquido o isolati, grazie all’azione di particolari sieri, si riuniscono in ammassi di varia grandezza e continua... precipitano. Chiudi

  • Aids

    E’ la sindrome da immunodeficienza acquisita provocata  dal retrovirus HIV-1. Il soggetto colpito è  esposto a molte infezioni fungine (candidosi), protozoarie (toxoplasmosi) e virali oltrechè continua... ad alcuni tumori come il sarcoma di Kaposi e il linfoma non-Hodgkin. Il contagio avviene attraverso il contatto di liquidi organici (sangue, sperma e secrezioni vaginali), tuttavia la semplice sieropositività non indica che la malattia è in atto, ma solo che è avvenuto il contagio. Nonostante i progressi recenti, la terapia non è ancora in grado di guarire dalla malattia, per cui l’ arma migliore per difendersi dall’Aids rimane ancora la prevenzione. Consigliabile perciò l’uso del profilattico nei rapporti occasionali, evitare il contatto con liquidi biologici di estranei e lo scambio e l’utilizzo di siringhe usate. Chiudi

  • Amebiasi

    Malattia infettiva e contagiosa causata dal protozoo Entamoeba histolytica  diffusa in Medio oriente,  Africa e  America del sud, per via delle precarie condizioni igienico-sanitarie. Il continua... contagio avviene con l'eliminazioni di cisti  nelle feci che vanno a contagiare acque, terreno e alimenti. Dopo circa tre settimane di incubazione, la malattia si manifesta con forte diarrea e dolori addominali. Si cura con metronidazolo. Chiudi

  • Amiloidosi

    Patologia provocata dall’eccessivo accumulo di amiloide intorno ai vasi sanguigni e linfatici. L’accumulo può interessari diversi organi che, aumentando di volume, smettono di funzionare come continua... dovrebbero. L’amiloidosi può essere primaria e dipendere da mieloma multiplo, oppure secondaria e dipendere da malattie infettive croniche, da patologie infiammatorie (spondilite anchilosante) e anche da tossicodipendenza. I sintomi cambiano, a seconda degli organi coinvolti. Nell’amiloidosi primaria la terapia prevede l’uso di farmaci antitumorali in associazione a cortisonici, negli altri casi si può usare la colchicina e, laddove fossero coinvolti i reni, si può ricorrere all’emodialisi. Chiudi

  • Anchilostomiasi

    Detta anche anemia dei minatori è una malattia parassitaria causata da Ancylostoma duodenale o da Necator americanus (vermi cilindrici). Il contagio, generalmente, avviene per penetrazione, continua... attraverso la pelle, delle larve presenti nel terreno contaminato con feci infette. Diffusa principalmente nelle aree tropicali e subtropicali, è caratterizzata da disturbi gastrointestinali, progressiva astenia, anemia e possibili disturbi al sistema nervoso entrale. La terapia prevede l’uso del pirantelpamoato o del mebendazolo. Chiudi

  • Angina di Ludwig

    Infezione acuta che colpisce la zona sottolinguale, sottomentale, orale e sottomandibolare. Può essere causata da un'infezione dentaria da streptococco. Provoca febbre, edema del pavimento della continua... bocca, rigonfiamento e spostamento all'indietro della lingua che può ostruire le vie aeree. La terapia ricorre all’impiego di antibiotici. Chiudi

  • Annessite

    Riguarda ovaie e salpingi o tube, ed è un’ infiammazione degli annessi dell'utero. Chiamata anche salpingovarite può essere acuta, sub acuta o cronica. L’annessite acuta è caratterizzata da continua... dolori al basso ventre che spesso arrivano fino alla regione lombo-sacrale e si intensificano con i movimenti e i rapporti sessuali, Altri sintomi sono senso di tensione ai muscoli addominali e irregolarità nel ciclo mestruale e febbre. Chiudi

  • Antrace

    Eruzione di foruncoli, non di rado accompagnata a febbre.

  • Aortite

    E’ un’infiammazione che riguarda la parete dell’aorta, causata nella maggior parte dei casi dalla sifilide (aortite luetica). In questo caso nella fase terziaria della malattia, sulla parete continua... dell’aorta compaiono lesioni all’altezza del tratto toracico in grado di provocare insufficienza aortica, cardiopatia ischemica e aneurismi. Chiudi

  • Arc

    Acronimo per AIDS Related Complex, ossia l’insieme dei sintomi legati all'AIDS, classificabili con uno stato di malattia non conclamata, in cui possono essere presenti lievi ingrossamenti dei continua... linfonodi laterocervicali retronucali, con o senza splenomegalia, che configurano il quadro della sindrome da linfoadenopatia (LAS). Questo stadio della malattia spesso precede quello della malattia conclamata, che manifesta tumefazioni dei linfonodi, afte del cavo orale e drastico calo della capacità di resistenza alle malattie e alle infezioni. Chiudi

  • Artrite infettiva

    Consiste in un’infezione che attacca i tessuti molli di un'articolazione e può essere acuta o cronica. La forma acuta, provocata da batteri piogeni e gram-negativi, si manifesta nel giro di un continua... paio di giorni con forti dolori, calore e arrossamento e gonfiore della zona articolare colpita; viene curata con antibiotici. L’artrite cronica può derivare dalla forma acuta non curata correttamente o da altre patologie, come sifilide o tubercolosi. In questo caso si creano dei tessuti fibrosi che ostacolano il normale movimento dell’articolazione. Chiudi

  • Artrosinovite

    E’ un’infiammazione a carico della membrana sinoviale di un’articolazione dovuta a streptococchi, gonococchi o bacilli di Koch. Si cura con antibiotici e antinfiammatori.

Vai a pagina:   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...