Cura e terapia steatosi epatica a Lecco

La steatosi epatica è, in sintesi, l'espressione di molte malattie dismetaboliche e di solito del sovrappeso. In particolare la steatosi epatica non alcolica (NAFLD - Non AlcholicFattyLiverDisease) consiste in un accumulo di grassi (trigliceridi) nelle cellule del fegato. Normalmente il grasso rappresenta meno del 5% del peso del fegato, quando questa percentuale è più alta si parla di steatosi.

È considerata uno dei più comuni quadri morbosi del fegato dei paesi maggiormente sviluppati mentre la steatosi epatica alcool-correlata è dipendente dal consumo smodato di alcool ed è caratterizzata parimenti dall’accumulo nelle cellule del fegato di grassi sotto forma di goccioline. Questa lesione è reversibile se il soggetto si astiene dal bere. A tal proposito si segnala che in Italia si consumano notevoli quantità di bevande alcooliche, soprattutto sotto forma di vino; si calcola che ogni italiano adulto beva in media 20 litri di alcool puro all’anno, circa il doppio di 10 anni fa. Siamo al secondo posto, dopo la Francia, nel consumo di alcool pro capite: il risultato di questo non invidiabile primato sono le circa 20.000 morti annue che l’alcool determina nel nostro paese per cirrosi epatica o per altre patologie legate all’abuso di alcool. Questi dati, già di sè eloquenti, acquistano maggior peso sociale se si tiene conto che la cirrosi epatica ha un decorso relativamente lento ma fortemente invalidante.

Si ritiene che la dose massima di alcool assoluto ingeribile quotidianamente senza danno per una persona adulta e sana sia di circa 40 grammi per l’uomo e di poco più della metà per la donna. La quantità di alcool assoluto dipende sia dalla quantità di bevande alcooliche ingerite sia dalla loro gradazione alcoolica. Il consumo di alcool in Italia è un fenomeno in continua evoluzione, in particolare negli ultimi anni sono aumentate, per entrambi i sessi, le prevalenze dei consumatori teenager (14-16 anni) per superalcolici (+ 24,4%), aperitivi alcolici (+ 46,1%) e dei consumatori fuori pasto (+ 50%), specie per il sesso femminile. L’ISTAT, nel corso dell’Alcool PreventionDay organizzato a Roma ad Aprile del 2006, ha confermato che la popolazione giovanissima di 11 anni in avanti ha dichiarato di aver consumato alcool in eccesso - in una sola occasione ed almeno una volta negli ultimi mesi - passando dal 7,1 % del 2003 all’8,4 % del 2005.

Di seguito i Medici o altri specialisti presenti a Lecco che si occupano di Steatosi epatica: confronta i curriculum, le specializzazioni, i costi e le disponibilità, scegli lo specialista più adatto alle tue esigenze e prenota la tua visita direttamente online.

1 studi prenotabili online
Dr. Alberto Bozzani

Gastroenterologo

Dr. Alberto Bozzani

(2)

“È stato molto disponibile e preparato.”


Fabio, Carate Brianza (Febbraio 2018) Leggi altre...
  • Visita Gastroenterologica

    Barzanò

    da Lunedi 2 Set ore 18:00

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...