Analizziamo i sintomi dell’unghia incarnita, i rimedi per attenuarli e le pratiche igieniche per lavorare sulla prevenzione.

Quando si tratta della salute delle unghie è che spesso non ci rendiamo conto che sta arrivando un problema finché è troppo tardi e i sintomi sono dietro l’angolo.

Purtroppo, soprattutto nel caso dell’unghia incarnita, ci accorgiamo di avere il disturbo quando la situazione è già allo stadio avanzato. I sintomi diventano così acuti e dolorosi che ci impediscono di eseguire alcune attività quotidiane come il nostro sport preferito.

Nel caso in cui l’unghia incarnita interessa il dito del piede, il fastidio è ancora più importante in quanto su questa parte del corpo andiamo a far ricadere tutto il nostro peso. Ogni passo diventa un incubo e la zona interessata appare sempre più gonfia e dolorante. Se l’infezione è allo stadio avanzato, anche il minimo movimento procura dolori lancinanti tanto da rendere quasi impossibile la deambulazione.

Da dove deriva questa sensibilità eccessiva? La causa principale è l’infezione della parte interessata dovuta come risposta del nostro organismo agli attacchi da agenti esterni. In pratica è il nostro sistema immunitario che ci sta facendo capire che c’è una lotta in corso.

Purtroppo non sempre il nostro corpo da solo riesce a risolvere tutti i problemi e, a volte, ha bisogno di un aiuto da parte nostra.

Trova su iDoctors un Dermatologo vicino a te!

Cosa è l’unghia incarnita

L’unghia incarnita è una porzione di unghia, in genere uno dei due angoli dell’unghia stessa, che lesiona la cute e penetra all’interno del dito. La ferita con il tempo si infetta e la parte interessata inizialmente si arrossa e si gonfia fino alla comparsa di pus, se non si prestano le dovute cure mediche.

L’infezione arriva perché il nostro corpo non sempre riesce ad estrarre un corpo estraneo che penetra al suo interno. Il fatto particolare è che in questo caso si tratta di un’altra parte del nostro corpo.

Quindi l’infezione, che è la risposta del nostro organismo, in questo caso non è sufficiente e risolvere il problema. Ha bisogno del nostro aiuto e di particolari cure per risolvere i sintomi dell’unghia incarnita.

Se non interveniamo tempestivamente, rischiamo che il problema cronicizzi e gli effetti diventano ancora più dolorosi.

Sintomi dell’unghia incarnita

I primi sintomi dell’unghia incarnita sono un lieve arrossamento, gonfiore nella parte di pelle in cui l’unghia è penetrata, sensazione di dolore, fino ad arrivare ad una vera e propria infezione.

Se il problema non viene risolto i sintomi possono peggiorare a seconda dell’età e dello stato di salute della persona interessata. In alcuni casi si può arrivare a un vero e propria ascesso.

Particolare attenzione devono avere verso l’unghia incarnita le persone affette da diabete. In questi casi si potrebbero avere complicazioni sul sistema cardio-circolatorio e altri sintomi seri. Infatti la zona infetta diventa il punto di ingresso per agenti patogeni esterni che possono, attraverso il sangue, andare in giro per il corpo.

Ovviamente queste complicazioni si avranno solo su pazienti a rischio. Non è detto che ogni unghia incarnita sfoci in problemi così importanti.

Questo non vuol dire che dobbiamo sottostimare il problema. Se l’unghia incarnita non viene risolta velocemente, l’infezione lentamente peggiora e i sintomi si aggraveranno nel tempo. Come sempre la tempestività è utile per prevenire problemi più seri.

Spesso basta veramente poco per alleviare i sintomi. Infatti quando l’unghia incarnita è ai primi stadi, è sufficiente una corretta igiene della parte interessata per non arrivare alle pericolose infezioni.

Possiamo anche provare da soli a sollevare un poco l’unghia, farla crescere in un’altra direzione ed evitare che penetri ancora più in profondità. Questa operazione deve essere fatta con estrema attenzione perché si tratta di una parte delicata già soggetta ad una infezione.

Consigliamo, quindi, di rivolgersi ad un medico esperto in podologia in modo da non rischiare di peggiorare la situazione.

Come prevenire l’unghia incarnita

In genere una buona igiene può essere un ottimo modo di prevenzione. Soprattutto se facciamo sport in cui i piedi sono messi sotto stress e sono sempre chiusi nelle scarpe da ginnastica. In questi casi i piedi sono soggetti a una sudorazione eccessiva e a una compressione costante, soprattutto le dita.

Molto importante è avere le unghie sempre ben tagliate ed evitare di lasciare angoli irregolari e appuntiti che facilmente penetrano sotto pelle.

Fonte: www.healthline.com