Nei pericolosiCome riconoscere i Nei pericolosi? Tutti noi abbiamo sulla nostra pelle, e sparsi per il corpo, un certo numero di Nei. Un Neo è una reazione cutanea, dovuta ad un’alterazione dell’epidermide, che si forma quando le cellule superficiali crescono in gruppo. Fortunatamente la maggior parte dei Nei non sono pericolosi, in media ne abbiamo 30/40 a testa, e ci conviviamo tranquillamente per tutta la vita.

Il problema è che alcuni Nei normali possono trasformarsi e diventare pericolosi nel tempo, oppure possono nascere all’improvviso e mutare velocemente. Sono proprio questi Nei sospetti che dobbiamo tenere sotto controllo e sottoporre ad una visita dermatologica specialistica ed, eventualmente, eliminarli in tempo.

Trova su iDoctors un Dermatologo vicino a te!

Le caratteristiche dei Nei pericolosi

Le caratteristiche dei Nei pericolosiGli specialisti informano che che la maggior parte dei Nei che abbiamo sulla pelle non ci daranno mai problemi ma, considerando il fatto che anche un Neo insospettabile può mutare e diventare pericoloso per la nostra salute, è importante conoscere la morfologia a cui prestare attenzione dei Nei sospetti.

In generale possiamo dire che i Nei pericolosi hanno le seguenti caratteristiche:

  • mancanza di simmetria: non sono regolari nella forma, non hanno i bordi ben definiti, non hanno una forma circolare e, se li dividiamo ipoteticamente a metà, non risultano simmetrici (una metà è diversa dall’altra),
  • piccoli o molto grandi in dimensione: anche se spesso ci preoccupiamo dei Nei grandi e brutti, sono invece quelli piccoli ed apparentemente innocui che dovremmo tenere sotto controllo. Naturalmente se il Neo è eccessivamente grande, ossia supera i 20 centimetri di diametro, la situazione cambia ed è necessario tenerlo sotto osservazione in quanto è un Neo sospetto,
  • variano di dimensione ed evolvono: un Neo pericoloso in via di trasformazione maligna è un Neo che aumenta velocemente di dimensione. Magari all’inizio è molto piccolino e piatto (pochi millimetri di diametro) ed in poco tempo si allarga e diventa sporgente,
  • cambiano di consistenza: i Nei pericolosi possono all’improvviso diventare troppo “molli” al tatto,
  • nascono all’improvviso: in genere i Nei che ci portiamo dietro fin da bambini non danno particolari problemi a meno che non mutino nel tempo. Ci dobbiamo preoccupare, invece, dei Nei che compaiono all’improvviso e sono proprio questi che dovremmo far controllare subito da un dermatologo,
  • colore non uniforme: non presenta alla vista un colore uniforme ma la sua tonalità può variare dal rosso al marrone scuro,
  • procura diversi fastidi: un Neo pericoloso può dare alcuni segnali di allarme: infiammazione, prurito, dolore (anche lieve), sanguinamento e formazione di croste sulla superficie.

Perché preoccuparsi dei Nei pericolosi?

Il problema dei Nei pericolosi è che possono trasformarsi e diventare melanomi, ossia tumori maligni della pelle che, sviluppandosi in superficie, penetrano sempre più in profondità diventando molto aggressivi. La notizia positiva è che il melanoma è abbastanza semplice da individuare, se si presta la dovuta attenzione e si seguono i consigli sopra esposti, ed è possibile rimuoverlo efficacemente se scovato in tempo.

Recenti studi hanno evidenziato il carattere di ereditarietà dell’insorgere del melanoma. In particolare se nella nostra famiglia ci sono stati casi di tumore alla pelle, i controlli periodici a cui sottoporci devono essere fatti con particolare cura ed attenzione. Tali controlli devono iniziare fin da bambini in quanto è stato dimostrato che, in questi casi, il tumore può insorgere precocemente rispetto alle altre persone. Proprio per questo il tempismo è il nostro miglior alleato.

Altri segnali di allarme sono il fatto di avere la pelle chiara oppure un numero eccessivo di Nei, anche in questi casi i controlli dovranno essere più frequenti.

Per concludere ricordiamo che, ogni volta che notiamo la comparsa di un nuovo Neo sospetto oppure la variazione di dimensione di un Neo normale, dobbiamo consultare un dermatologo e sottoporci ad una visita specialistica preventiva a cui può seguire la mappatura dei Nei ed eventualmente la rimozione dei Nei pericolosi.

Come proteggersi dai Nei pericolosi?

Come proteggersi dai Nei pericolosi?Ormai avete capito che, per limitare le conseguenze dei Nei pericolosi, la prevenzione è la migliore arma (ricordate il motto “prevenire è meglio che curare!”) e che è importante conoscere la propria pelle e le sue condizioni. Se non siamo noi stessi a badare al nostro corpo chi se ne dovrebbe preoccupare?

Se ci pensate bene facciamo fare il tagliando alla nostra auto tutti gli anni eppure ci dimentichiamo di fare il tagliando al nostro corpo. In questo caso una visita dermatologica a scadenze prefissate può essere un modo di prenderci cura di noi stessi e della nostra salute e prevenire in tempo problemi più gravi.

Inoltre sarebbe opportuno ogni mese mettersi davanti allo specchio dopo la doccia e controllare tutta la superficie del nostro corpo per vedere se è tutto a posto. Un consiglio è quello di farsi aiutare dalla nostra ragazza o ragazzo per controllare i punti a cui non possiamo accedere (non dimenticate le piante dei piedi, l’interno delle dita, la testa e le parti del corpo coperte dai peli e per questo poco visibili).

Recenti studi hanno dimostrato che uno dei punti critici dell’insorgere dei Nei pericolosi per l’uomo è la schiena mentre per la donna la parte inferiore della gamba, quindi facciamo particolare attenzione a queste zone.

Un buon metodo per tenere tutto sotto controllo può essere quello di scattarsi delle foto di tutto il corpo in modo da avere una “memoria fotografica” dei vostri Nei.

Non dimentichiamo, infine, che una cattiva esposizione al sole può aumentare l’insorgenza dei Nei pericolosi, quindi usiamo sempre una crema solare ad alta protezione, soprattutto se abbiamo la pelle chiara e limitiamo l’esposizione nelle ore più calde.

Spero che questo articolo vi sia utile per prendervi cura della vostra salute e, in ogni caso, quando avete dubbi su qualche Neo sospetto è sempre buona norma prenotare una visita dermatologica di controllo con uno specialista.

Per approfondire l’argomento leggi le domande più frequenti (FAQ) sui Nei pericolosi.