Scossa elettrica in gravidanza

di Irene Reverberi,

L’attraversamento della corrente elettrica attraverso il corpo di un individuo, determina un insieme di effetti biologici definiti elettrocuzione.
La carica elettrica artificiale è detta folgorazione, quella naturale, invece, fulminazione.
Circa il 60-70% delle lesioni da folgorazione è dovuto a correnti a bassa tensione e sono la causa dell’1% degli incidenti domestici di natura accidentale. La maggior parte delle scosse elettriche è data da una corrente di 110-200 volt ed è a sua volta dovuta a guasti ad utensili o apparecchiature elettriche o all’utilizzo di elettrodomestici di piccole o grandi dimensioni (asciugacapelli, piastra x capelli, lavastoviglie, lavatrice etc.) collocati involontariamente vicino ad una sorgente di acqua.
Le lesioni causate da folgorazione sono piuttosto rare – da qui deriva l’espressione “Questo è un fulmine a ciel sereno” per indicare sorpresa di fronte ad un evento inaspettato – se vogliamo dare comunque una percentuale, si può dire che per quanto rare, nel caso in cui si verifichino, la mortalità è di circa il 30% ed inoltre le complicanze che seguono potrebbero essere rilevanti e significative.

Continua

Settimana dedicata alla Medicina dello Sport

di Susanna Sensi,

Con l’arrivo dell’Autunno molti di noi rinnovano l’abbonamento in palestra o riprendono il loro sport preferito e, a questo scopo, diventa necessario rivolgersi ad un medico sportivo, sia per avere rassicurazioni sul nostro stato di salute e affrontare con serenità la nuova stagione, sia per le certificazioni ufficiali che ci occorrono per praticare sport sia a livello agonistico che non.

Continua

L’apparato genitale femminile

di Irene Reverberi,

utero ormoni

Iniziamo a descrivere l’apparato genitale femminile da un punto di vista anatomico: la vagina, cervice uterina, l’utero, le tube di Falloppio, le ovaie, le grandi e piccole labbra, le ghiandole di Bartolini e la clitoride.
Questo apparato è costituito da organi predisposti alla creazione delle cellule uovo, degli ormoni sessuali e tutto ciò che regola gli organi riproduttivi (dal concepimento allo sviluppo fetale). L’insieme di tutti questi organi esterni ed interni si chiama vulva. Per fare maggiore chiarezza relativamente alla loro funzione è opportuno analizzare ogni organo singolarmente.

Continua

Scacco matto alle neoplasie

di Irene Reverberi,

marcatori tumorali

È risaputo che il tumore costituisce uno dei pericoli più temuti, ma grazie ai progressi scientifici si possono attualmente individuare possibili soluzioni che permettono di venirne fuori in molti casi. La prevenzione che consiste in un sano stile di vita e in regolari controlli è la prima cosa, ma ora vediamo cosa si può aggiungere a queste conoscenze di carattere generale per aiutare i soggetti colpiti a guarire.
Iniziamo col dire che un tumore si forma quando una cellula perde il controllo ed inizia a moltiplicarsi e crescere senza freni. La ripetizione a distanza è detta metastasi. Questa riproduzione incontrollabile è conseguenza dell’alterazione dei geni cosiddetti oncogeni che differiscono dai geni oncosoppressori che in condizioni normali bloccano la proliferazione o la formazione di cellule malate.
C’è un gene oncosoppressore deputato a sorvegliare l’integrità del corredo cromosomico.

Continua

Gli alimenti che migliorano l’umore

di Guido Cocozza,

Gli alimenti che migliorano l'umore

Ti senti triste o forse solo un po’ sottotono? La tua dieta potrebbe essere in parte da incolpare! Una nuova ricerca mostra che ottenere i giusti nutrienti attraverso il cibo può migliorare il tuo umore, eliminare lo stress, alleviare l’ansia e persino aiutare a combattere la depressione! Continua

Il bambino e le fobie

di Irene Reverberi,

Se tornate a casa, se andate in gita o a vedere una mostra con il vostro bambino, dovreste imparare a controllare e riflettere sui messaggi che il bambino vuole trasmettere. È lui che si emoziona, è lui che apprende una cosa nuova, che vive un’esperienza di vita che lo farà crescere inconsapevolmente.
Nel suo primo anno di vita usa parole monche, ma facilmente intuibili, poi dopo due anni parla in modo abbastanza chiaro, talvolta inventando, talvolta mentendo; più tardi possono comparire le prime fobie e i primi disturbi ossessivi o compulsivi.

Continua

Crosta lattea: cause e rimedi

di Guido Cocozza,

Crosta lattea

Quando nasce un bambino è sempre una gioia per tutti, soprattutto per la mamma sebbene si trovi ad affrontare mille difficoltà e imprevisti.

Nove mesi di attesa e poi iniziano le notti insonni, l’allattamento, i cambi del pannolino, tanti pensieri e tante novità legate a quello splendido esserino sdentato, così dolce e così dipendente da mamma e papà.

Uno dei tanti “problemini” che un genitore si trova a dover risolvere è la crosta lattea, nulla di pericoloso o grave, ma che spesso mette in ansia le giovani mamme. Continua

Dislipidemia: cosa succede se il colesterolo è elevato?

di Irene Reverberi,

Clinicamente viene definita dislipidemia la condizione in cui il livello di colesterolo è molto alto e, tale condizione, determina diverse disfunzioni o disordini.
I lipidi comprendono un gruppo eterogeneo di sostanze che svolgono attività funzionali molto importanti nell’organismo: rappresentano una fonte di deposito energetico, sono componenti strutturali delle membrane cellulari, rappresentano il substrato per la sintesi di alcuni ormoni, ed infine, conferiscono appetibilità ai cibi concorrendo a dare il senso di sazietà dopo i pasti principali.

Continua

Ustioni in gravidanza

di Irene Reverberi,

È possibile che, per un incidente o una disavventura, ti sia ustionato. Ti sei mai chiesto cosa fare? Niente panico, mantenere la calma e chiamare un medico.
Continua

Il bambino e l’occhio rosso

di Irene Reverberi,

“Caron occhi di bragia” così scrisse Dante nel III canto dell’Inferno riferendosi a Caronte, il traghettatore che spingeva in questo girone gli ignavi tra i quali papa Celestino V.
In realtà gli occhi rossi sono molto frequenti e solitamente sono riconducibili ad allergie o congiuntiviti negli adulti e nei bambini. La nostra attenzione sarà qui rivolta agli occhi rossi in età pediatrica, a causa dei quali può essere necessaria la collaborazione tra pediatra ed oculista a sua volta preferibilmente specialista in oculistica pediatrica.

Continua