Categoria: Urologia

L’Urologia è la specializzazione della medicina che studia le patologie a carico dell’apparato urinario e genitale maschile e cioè reni, ureteri, vescica, prostata. I reni sono addetti alla produzione delle urine. L’urina è il prodotto dalla filtrazione del sangue da parte dei reni, che lo depurano dalle sostanze tossiche e dagli scarti del metabolismo. Da ciascun rene parte l’uretere, un tubicino che svolge la funzione di far confluire le urine alla vescica (un organo cavo situato nel bacino). Dalla vescica, le urine raggiungono l’esterno attraverso un condotto chiamato uretra. Nell’uomo, il tratto iniziale dell’uretra decorre attraverso la prostata che è una ghiandola situata alla base della vescica e le cui secrezioni partecipano alla formazione dello sperma.

Prenota un Urologo con iDoctors

Fattori di rischio dell’ipertrofia prostatica benigna

di Irene Reverberi,

Sveliamo subito cosa si intende con IPB dicendo che I= Iperplasia P= Prostatica B= Benigna. E’ utile sapere che è un problema non così raro in età puberale, intorno ai 25 anni, con recidive e ripercussioni nelle età più avanzate. L’IPB consiste nell’ingrossamento della prostata di natura benigna e si chiama anche ipertrofia prostatica o infine ostruzione prostatica. In parole semplici va spiegato che quando la ghiandola si ingrossa, comprime l’uretra e porta all’ispessimento della vescica; ciò significa che si hanno problemi nello svuotamento completo vescicale con il conseguente problema della ritenzione idrica.  
Continua

Acidi urici e calcolosi renale

di iDoctors,

L’acido urico rappresenta il prodotto terminale del metabolismo di alcune sostanze chiamate purine, altre contenenti azoto e da alcune cellule animali e vegetali che ingeriamo quando introduciamo del cibo, durante i pasti.

L’acido urico è un acido debole, che precipita facilmente sotto forma di urati; la sintesi dell’acido avviene nel fegato, viene poi filtrato nei reni e poi assorbito parzialmente o eliminato con l’urina.

Continua

Settimana per la Prevenzione Urologica

di iDoctors,

L’Urologia è la specializzazione della Medicina che si occupa in parte del trattamento delle problematiche dell’apparato urinario femminile, ma per lo più comprende la gestione medica delle infezioni dell’apparato urinario maschile e l’ingrandimento della prostata ma anche della gestione chirurgica di patologie quali il cancro di vescica, il carcinoma della prostata, i calcoli renali e l’incontinenza da sforzo.
Continua

Ipospadia: una anomalia con importanti risvolti psicologici

di Guido Cocozza,

Ipospadia

L’ipospadia è una patologia in cui si ha una crescita anomala degli organi genitali maschili esterni durante lo sviluppo dell’embrione.

L’ipospadia ha natura congenita, cioè è presente fin dalla nascita. Le cause sono direttamente legate a disturbi ormonali in questa delicata fase della crescita, in particolare il testosterone, che possono portare a un arresto della differenziazione, in senso maschile, del feto. Continua

Criptorchidismo: classificazione e complicanze

di Guido Cocozza,

Criptorchidismo classificazione e complicanze

Il criptorchidismo è una patologia in cui uno o entrambi i testicoli non discendono correttamente nel sacco scrotale durante la fase della crescita.

Il termine “criptorchidismo” deriva dal greco e significa appunto “testicolo nascosto” ed è un’anomalia da tenere sotto controllo in quanto le complicanze per la salute e per la fertilità maschile possono essere serie. Continua

Dolore al testicolo: quali sono le cause?

di Guido Cocozza,

Dolore al testicolo quali sono le cause

Il dolore al testicolo è un disturbo che colpisce molti uomini e può essere causato da patologie di diversa natura.

Considerato che il dolore al testicolo può essere il sintomo di malattie anche gravi è consigliato, quando il dolore diventa importante e ripetuto nel tempo, effettuare una visita di controllo da parte di uno specialista per evitare conseguenze serie. Continua

Prolasso uterino: il pessario e altre soluzioni non chirurgiche

di Irene Reverberi,

prolasso uterino

Il prolasso uterino e le soluzioni non chirurgiche.
Un tempo si partoriva senza epidurale ma solo per via vaginale, un tempo non si conoscevano rimedi chirurgici o terapie in grado di alleviare i dolori di una donna che partoriva e non si faceva uso di farmaci. L’ecografia era il “Carneade” di manzoniana memoria e non era facile pensare a cosa sarebbe potuto capitare dopo uno sforzo o dopo la menopausa, così come a chi soffriva di stipsi o a chi era obeso.
Ma ai giorni nostri, fortunatamente, siamo in grado di prevenire o in caso curare con terapie adatte e in tempi ragionevoli. Ma vediamo ora cos’è il prolasso uterino e soprattutto come lo si può risolvere attraverso il pessario e altre soluzioni non chirurgiche. Continua

Criptorchidismo e i problemi di infertilità maschile

di Guido Cocozza,

Criptorchidismo e i problemi di infertilità maschile

Il criptorchidismo è una patologia in cui uno o entrambi i testicoli non sono visibili e palpabili all’interno dello scroto.

È importante diagnosticare questa malattia il prima possibile perché, se non si interviene nel modo corretto, si possono avere seri problemi di infertilità in età adulta. Continua

Vescica dolorosa, la sindrome scambiata per cistite

di Irene Reverberi,

Vescica dolorosa foto copertina

Sindrome della vescica dolorosa: quando non è solo cistite.

Se avete disturbi durante la minzione, vi verrà da pensare subito: sarà cistite… In fondo è vero, potrebbe essere così, ma non siate troppo sicuri dell’autodiagnosi e scegliete di recarvi da un urologo.
Potreste soffrire di quella che viene definita “cistite interstiziale”, che non va confusa con la cistite propriamente detta. In realtà si potrebbe trattare di sindrome della vescica dolorosa o cistite interstiziale. Vediamo di cosa si tratta. Continua

Sindrome vescica iperattiva: cosa fare?

di Irene Reverberi,

Sindrome vescica iperattiva copertina

Sindrome vescica iperattiva. È un problema complesso, che ha luogo quando si presentano contemporaneamente molteplici sintomi che causano l’urgente necessità di urinare di frequente (più di 8 volte) in un arco di 24 ore (se avviene di giorno, prende il nome di pollachiuria); se l’urgenza della minzione e l’eventuale perdita di urina avvengono di notte, si definisce nicturia; l’insieme delle urgenze altro non è che vescica iperattiva. Spesso è concomitante all’incontinenza urinaria, ossia una sindrome mista.
Quanto alla sua diffusione va precisato che dopo i 40 anni, generalmente, la percentuale è pari al 12-22% ed interessa numericamente circa 50.000 individui tra uomini e donne nel mondo; in Italia interessa intorno a 4.000 individui. Continua