Categoria: Chirurgia Vascolare e Angiologia

Prenota un Chirurgo Vascolare con iDoctors

Edema e ristagno dei liquidi

di Irene Reverberi,

Il ristagno dei liquidi negli spazi interstiziali è definito edema. Il liquido che può accumularsi in sedi diverse assume nomi distintivi: in cavità formate in zona addominale, rappresenta l’oscite, poi nel torace si ha un versamento pleurico, nello scroto idrocele ed infine nelle cavità articolari idrasto.

Il liquido presente al di fuori della circolazione, può presentarsi in forma isolata (edema distrettuale) o in forma diffusa (edema generalizzato); infine l’edema presente contemporaneamente nelle grandi cavità è chiamato anasarca.

Continua

Ora legale e primavera: istruzioni per l’uso

di Francesca Romana Bergamo,

 “Quando ci sentiamo deboli, tutto ciò che dobbiamo fare è aspettare un po’. La primavera torna, le nevi dell’inverno si sciolgono e le loro acque ci infondono nuova energia.”  Paulo Coelho, “Aleph”, 2011

La primavera è da sempre simbolo di rinascita. Spesso associata ad una bella ragazza, è di sicuro un periodo di alti e bassi, di fatue allegrie e pesanti allergie, ma il tutto viene ripagato dalla visione delle gonne che si accorciano e dagli amori che sbocciano ad ogni angolo. Un piacere per gli occhi e per la mente, insomma.

Continua

TAO una terapia per rendere più fluido il sangue

di Katia Scuteri,

tao

La Tao (terapia anticoagulante orale) è una terapia ampliamente usata in Italia generalmente da persone portatrici di valvole cardiache, da pazienti  a rischio formazione coaguli o già colpiti da ictus, infarto o trombosi.

Chi è sottoposto a questa terapia deve sottoporsi con regolarità a controlli perché il dosaggio del farmaco utilizzato va dosato periodicamente e sotto stretto controllo medico. Continua

Terapia anticoagulante orale (TAO)

di Katia Scuteri,

terapia anticoagulante orale

La terapia anticoagulante orale rende più fluido il sangue riducendo il rischio della formazione di coaguli, per evitare eventuali trombosi nei pazienti a rischio.

È necessario un costante controllo del tempo di protrombina da effettuare mediante un campione di sangue per verificare che il livello di anticoagulazione sia adeguato. Continua

Le cause del Tia (Attacco Ischemico Transitorio)

di Katia Scuteri,

cause del tia

Il Tia è un deficit  neurologico temporaneo dovuto ad un insufficiente afflusso di sangue al cervello. E’ conosciuto anche con il nome di mini-ictus perché i sintomi sono gli stessi che si manifestano durante un attacco di Ictus, ma il Tia in genere non lascia segni permanenti.

Scopriamo quali sono le cause del Tia e i fattori di rischio che possono determinarne la comparsa. Continua

Le cause della vasculite

di Katia Scuteri,

cause della vasculite

La vasculite è una patologia caratterizzata da un processo infiammatorio dei vasi sanguigni, che possono subire delle alterazioni e comportare alterazioni del flusso ematico, trombi e aneurismi. Le cause della vasculite non sempre sono note.

In base al parere degli esperti esistono dei fattori scatenanti che possono influire sulla comparsa di questa malattia. Scopriamoli insieme.   Continua

Vene varicose: le domande più frequenti (vene varicose FAQ)

di Katia Scuteri,

vene varicose faq

Le vene varicose sono dei vasi sanguigni caratterizzati da un andamento tortuoso dove il sangue scorre con difficoltà, oltre ad essere un problema di tipo estetico potrebbero comportare conseguenze anche a livello funzionale. Ecco perché è molto importante sottoporle all’attenzione di un medico esperto in chirurgia vascolare.

Approfondiamo questo disturbo molto diffuso soprattutto tra le donne, scoprendo le risposte alle domande più frequenti. Continua

Tia: cosa fare quando compaiono i sintomi

di Katia Scuteri,

tia sintomi

L’attacco ischemico transitorio conosciuto con il termine abbreviato “tia” è un’ischemia cerebrale di durata breve, denominato anche mini-ictus perché i suoi sintomi sono equiparabili a quelli che compaiono in caso di un attacco di ictus.

Mentre l’ictus potrebbe lasciare danni permanenti, il tia comporta danni solo temporanei. In base a numerose indagini statistiche, l’attacco di tia è molto spesso un segnale della comparsa di un futuro ictus. Per questo motivo gli esperti consigliano, alla comparsa dei sintomi, di sottoporsi a tutte le dovute indagini anche se la persona colpita non ha subito conseguenze. Continua

I sintomi della vasculite per una diagnosi tempestiva

di Katia Scuteri,

sintomi della vasculite

La vasculite è un’infiammazione dei vasi sanguigni che può manifestarsi in uomini o donne di qualsiasi età.

Scopriamo i sintomi che si possono manifestare con più frequenza perché essere in grado di riconoscerli potrebbe essere di grande aiuto per una corretta diagnosi tempestiva. Continua

Tia : sintomi, terapie e prevenzione

di Katia Scuteri,

tia

Il tia è un attacco ischemico transitorio, caratterizzato da una riduzione del flusso del sangue al cervello; generalmente ha una durata inferiore ad un’ora e non lascia segni visibili sulla persona che ne è stata colpita.

È importante effettuare delle terapie mirate per evitare che ricompaia anche in modo più grave sotto forma di ictus. Continua