Secondo alcuni studi e classificazioni da parte del Global Genes esistono circa 7.000 tra malattie bizzarre e disordini considerati “rari”. Alcune di esse, pur risultando statisticamente rare sono comunque conosciute e note come alcune forme di cancro o leucemia.

Esistono anche altri disordini che sono così particolari e bizzarri da sembrare il parto della mente malata di qualche sceneggiatore di Hollywood o qualche scrittore di serie B di romanzi.

Malattie bizzarre: la sindrome di Alice nel Paese delle meraviglie

Questa sindrome prende il nome proprio dal celebre romanzo di Lewis Caroll nel quale, la giovane Alice appunto, si ritrova a diventare piccolissima e grandissima in un folle mondo fantastico.

La AIWS (Alice in Wonderland syndrome) è disordine mentale che non permette alla persona che ne è affetta di percepire in modo chiaro la propria “dimensione” del corpo.

sindrome-di-alice-nel-paese-delle-meraviglieÈ anche conosciuta come l’allucinazione lillipuziana o sindrome di Todd, in cui l’individuo sperimenta un’alterazione della sua immagine corporea o del ambiente circostanze, percependo se stesso e gli oggetti più grandi o più piccoli di quanto in realtà siano.

Non si sa cosa possa scatenare di preciso la Alice in Wonderland syndrome, l’ipotesi più accreditata è che possa essere collegata ad altre condizioni come l’epilessia, tumori al cervello e altri virus ed elementi che colpiscono il cervello stesso o la sua chimica.

Solitamente è una sindrome maggiormente diffusa tra i bambini e di frequente sparisce con l’arrivo dell’adolescenza, anche se può perdurare anche nell’età adulta.

Trova su iDoctors un Allergologo o Genetista vicino a te!

Malattie bizzarre: allergia all’acqua

Considerando che una grande percentuale del corpo umano è formata da acqua appare per lo meno bizzarro che se ne sia allergici, tale condizione è anche conosciuta come orticaria acquagenica.

Chi ne soffre, quando è a contatto con l’orticante, sviluppa rapidamente sulla pelle bolle e irritazioni che provocano prurito e fastidio. Le parti più soggette sono collo, braccia e tronco.

Le persone affette da orticaria acquagenica non possono, chiaramente, farsi un bagno, andare in piscina o anche uscire sotto la pioggia. Tanto che nei casi più estremi lo stesso piangere provoca fastidio nelle zone in cui le lacrime vanno in contatto con la pelle.

Le cause che provocano questa terribile allergia sono ignote, sono state fatte delle ipotesi e la più accreditata e che nell’acqua, ormai purtroppo, siano sciolte così tante sostanze che sono esse a provocare l’allergia.

Malattie bizzarre: la sindrome dei corpi che camminano

Sembrerebbe una sorta di titolo per qualche film con gli zombie che ormai vanno tanto di moda. In realtà si tratta di una sindrome molto rara che non ha nulla a che vedere con la voglia di mangiare carne umana!

sindrome-dei-corpi-che-camminanoChi ne è affetto sperimenta una serie di sintomi “bizzarri” e molto particolari come:

  • Il soggetto crede che gli “manchi” qualche arto.
  • Pensa di essere morto.
  • È convinto di aver perso l’anima.
  • Va spesso nei cimiteri per sentirsi più “vicino” alla morte.
  • Trascura la propria igiene personale e salute.

Il soggetto è spesso dell’idea di non esistere, per questa ragione evita di bere e mangiare perché è convinto di non esistere. Si tratta di una condizione rarissima della quale si sa poco o nulla, spesso è stata descritta insieme ad altre patologie psicologiche e psichiatriche come la schizofrenia o la depressione.

Malattie bizzarre: la sindrome dell’uomo di pietra

Tutti saranno abbastanza familiari con il mito di Medusa che tramutava in pietra chiunque la guardasse negli occhi. Nel mondo reale esiste una condizione che è altrettanto pericolosa: la sindrome dell’uomo di pietra (FOP: fibrodysplasia ossificans progressiva).

sindrome-delluomo-di-pietraSi tratta di una condizione genetica nella quale i muscoli e i tessuti connettivi, come i tendini e i legamenti, si rigenerano come fossero delle ossa (in risposta a dei danneggiamenti) formando gradualmente un secondo scheletro che causa immobilità.

Essa è causata dalla mutazione di un gene (ACVR1) che si stima colpisca nell’intero globo solo una persona su 2 milioni. Ad esempio in tutti gli Stati Uniti si valuta che solo 285 persone siano affette dalla sindrome dell’uomo di pietra.

La sindrome dell’uomo di pietra è una malattia devastante e disabilitante. Basta una semplice ferita per scatenare la crescita di tessuto osseo al posto di un muscolo danneggiato.

Purtroppo non c’è alcuna cura e neanche alcun trattamento efficace contro la sindrome. Anche il solo rimuovere chirurgicamente le ossa spesso porta alla crescita di ulteriori ossificazioni.

Malattie bizzarre: la sindrome della mano aliena

Una mano “fuori controllo” potrebbe subito far pensare alla “mano” della conosciutissima serie tv (e film) la Famiglia Addams e non di certo a una rara patologia.

La sindrome da mano aliena (AHS: Alien Hand Syndrome) è un rarissimo disordine mortorio caratterizzato da una involontaria attività della mano. A volte chi soffre della sindrome può avere casi in cui il movimento involontario colpisce altre zone del corpo e in modo particolare le gambe, in questo caso si parla di fenomeno della gamba aliena.

sindrome-della-mano-alienaSono stati riportati alcuni casi in cui la “mano aliena” si dimostrava aggressiva tanto che i soggetti tendevano a colpirsi con violenza o schiaffeggiarsi. Nei casi ancora peggiori si arrivava anche a tentativi di “aggressione” con oggetti taglienti o contundenti.

Alcuni anni fa è stato riportato sul Journal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry il caso di una donna di 81 anni che aveva “paura” della sua mano sinistra dopo che essa aveva ripetutamente tentato di strangolarla.

Dalla scansione del cervello dei malati di questa sindrome si è visto come spesso, chi ne soffre, abbia subito delle lesioni nell’aria del cervello preposte al controllo del movimento.

Tali lesioni possono presentarsi ad esempio dopo un infarto o con la presenza di malattie neurovegetative come l’Alzheimer o tumori al cervello. Non esistono cure che possano guarire o rallentare la malattia o i suoi sintomi.