Basterebbe solo una singola ora di esercizio fisico al giorno per diminuire di molto i rischi per la salute dovuti alla vita sedentaria.

La giornata media di una persona include almeno 8 ore in cui si sta seduti: che si tratti di stare in macchina o sul pullman, oppure a lavoro davanti al pc o a casa guardando la televisione.

Uno studio internazionale che ha valutato la vita di ben un milione di persone ha mostrato, anche se potrebbe sembrare quasi ovvio, che basta un’ora di esercizio fisico al giorno per stare meglio: si diminuiscono i rischi della vita sedentaria.

Trova su iDoctors un Diabetologo o Medico dello Sport vicino a te!

Esercizio fisico: lo studio dimostra che…

Lo studio è stato pubblicato sulla nota rivista medica The Lancet. Esso ha mostrato una panoramica, a livello mondiale, sul tipo di stile di vita che seguono le persone. Mostrando anche l’impatto negativo che ha una vita Esercizio_fisicosedentaria e quello positivo che, al contrario, ha uno stile di vita attivo.

Più nello specifico gli scienziati hanno tentato di comprendere se:

  • l’esercizio fisico fosse in grado di ridurre, o eliminare, gli effetti negativi di una vita sedentaria (come il rischio di morte prematura),

I rischi per la salute sono direttamente collegati all’inattività fisica aumentando la possibilità di avere patologie come:

  • Attacchi di cuore.
  • Infarto.
  • Diabete di tipo 2.
  • Alcuni tipi di cancro.

Da una recente stima si calcola che ogni anno più di 5 milioni di persone muoiono a causa della vita sedentaria (ovviamente ad essa si associano le suddette malattie).

Vita sedentaria: il costo sociale

In più è stato studiato anche l’impatto economico che ha l’inattività fisica di molte persone.

Il re della vita sedentaria

Il re della vita sedentaria

Secondo recenti stime si è visto come, a livello globale, la vita sedentaria comporti un notevole decremento della produttività stimato, solo nel 2013, in più di 67 milioni di dollari di perdite.

Secondo gli studiosi ormai la vita sedentaria è equiparabile a una vera e propria pandemia. Non solo porta molte persone ad ammalarsi di gravi patologie (fino anche alla morte), ma ha un impatto negativo importante sulla stessa economia.

Gli esperti sostengono che se non verrà presa nessuna azione per aumentare i livelli di esercizio fisico, il numero di “malati” aumenterà sempre di più. L’impatto potrebbe essere così importante da mettere in crisi l’intero tessuto economico e sociale.

A fronte di questi studi la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda agli adulti, di età compresa tra 18 e i 64 anni, di fare almeno 150 minuti a settimana di attività fisica.

Esercizio fisico: diminuisce i rischi

Lo studio, effettuato su più di un milione di persone, mostrerebbe come le persone che stanno almeno 8 ore al giorno sedute, ma che praticano una vita fisicamente attiva, avrebbero un rischio inferiore rispetto a chi, al contrario, passerebbe poche ore seduto ma senza fare alcuno sport.

In pratica i rischi correlati alle 8 ore in cui si sta seduti (che sia per lavoro, studio o svago) verrebbero del tutto eliminati grazie a una sola ora di sport giornaliero.

Purtroppo, da quanto emerge da questa incredibile ricerca, soltanto il 25% dei partecipanti  farebbero almeno un’ora di sport al giorno.

Ovviamente è chiaro come molte persone, se non tutte, siano costrette a stare sedute molte ore ogni giorno per lavoro o studio. Non si può di certo chiedere loro di stare in piedi ma, allo stesso tempo, far capire come possono controbilanciare gli effetti della vita sedentaria con un po’ di attività fisica giornaliera.

Se non fosse possibile allenarsi è utile provare a fare qualche esercizio per contro proprio. Oppure evitare di prendere la macchina per piccoli spostamenti, o anche l’ascensore.

Questi espedienti non elimineranno di molto i rischi dello stare seduti troppe ore al giorno, però almeno li diminuiranno.