Essere abbronzati tutto l’anno è uno dei sogni più comuni per gli amanti della tintarella. L’abbronzatura reale, quella naturale, può essere un vero e proprio rito, un momento di bellezza e benessere che però rimane rilegato a quei pochi giorni all’anno che si hanno a disposizione per le proprie vacanze estive.

Ovviamente, per quanto sole si possa prendere durante le vacanze, l’effetto svanisce in fretta e così si ritorna al solito colorito pallido.

Negli ultimi anni, proprio perché il trend è sempre più consolidato e sono sempre di più le persone che amano vedersi abbronzate e, soprattutto, in poco tempo, sono state studiate nuove opzioni per avere un’abbronzatura artificiale efficace, completa e bella da vedere.

Stiamo parlando delle docce solari e dei lettini solari, tra le metodologie più diffuse nei principali saloni di bellezza per poter offrire una copertura tendenzialmente totale in poche sedute con molti benefici e qualche controindicazione.

Oggi vogliamo fare un po’ di chiarezza proprio su questi due strumenti per capire quali sono i pro e i contro e quale fa più al caso vostro. Iniziamo!

Trova su iDoctors un Dermatologo vicino a te!

Docce solari e lettini solari: cosa sono?

Docce solari e lettini solariI lettini solari sono, insieme agli autoabbronzanti cosmetici, tra i primi strumenti introdotti nel campo dell’estetica per proporre un’abbronzatura artificiale rapida ed efficace.

Le docce solari, invece, sono una relativa novità nel settore ma che sta ampiamente espandendosi come opzione tra le più richieste per gli amanti dell’abbronzatura.

Quali sono le differenze tra queste due modalità?

Sicuramente il lettino solare è più ingombrante rispetto ad una doccia solare questo, soprattutto in un centro estetico fa la differenza.

Anche per quanto riguarda la copertura dell’abbronzatura ci sono alcune differenze in quanto, la doccia solare copre totalmente irradiando il corpo a 360 gradi senza doversi muovere né girare come avviene sui lettini solari.

Inoltre, anche da un punto di vista igienico, la doccia solare è molto più pratica e sicura in quanto sono solo i piedi a contatto con il macchinario e non tutto il corpo sul lettino.

Detto ciò abbiamo un quadro soddisfacente di questi due strumenti per abbronzatura artificiale. Sapendo che entrambe queste opzioni sono efficaci, rapide e anche piuttosto economiche (oggi è anche facile poter acquistare l’attrezzatura ed inserirla in casa propria per un angolo relax tra le propria mura domestiche), quali sono però gli effetti positivi e le controindicazioni della propria abbronzatura artificiale?

Effetti positivi delle docce e dei lettini solari

Molto si è discusso circa gli effetti positivi degli strumenti per abbronzatura artificiale.

Secondo vari pareri queste soluzioni risultano convenienti sia da un punto di vista dell’ottimizzazione dei propri tempi a disposizione per l’esposizione solare, ma anche sui costi in quanto sono tante oggi le offerte riguardanti l’abbronzatura artificiale.

Sebbene spesso si sentono pareri negativi sull’abbronzatura (sia naturale che artificiale) secondo alcuni esperti comunque questi strumenti hanno la capacità di stimolare il corpo in modi interessanti come la stimolazione a produrre vitamina D, essenziale alleata di una salute ossea.

Inoltre, docce e lettini solari servono ad attivare la melanina come preparazione all’assorbimento dei raggi solari che risulterebbero dannosi in mancanza di questa sostanza.

Quindi, esistono anche degli effetti positivi sulla salute oltre alla convenienza economica e pratica.

Controindicazioni delle docce e dei lettini solari

Le controindicazioni legate alle docce solari e ai lettini solari riguardano tendenzialmente l’utilizzo che si intende fare e la frequenza e durata delle sedute.

In piccole dosi possono rivelarsi produttive, aiutando il corpo a proteggersi dall’esposizione solare violenta dei mesi estivi ma anche e soprattutto a rafforzare sistemi immunitari e corretto funzionamento dell’organismo.

Un impiego smisurato è pericoloso in quanto riprodurrebbe l’azione aggressiva del sole moltiplicata all’ennesima potenza a causa della concentrazione di esposizione che si subisce durante le sedute.

La pelle viene stressata e, se non si tratta con dei prodotti rigeneranti ed idratanti post-seduta, la sua salute può realmente essere messa a rischio, disidratandosi e favorendo sia l’invecchiamento che la formazione di tumori della pelle e di altre problematiche legate alla salute dermatologica.

Conclusione

Docce solari e lettini solari: Si o no?

Detto ciò possiamo affermare che, come in tutte le cose, la moderazione è la chiave di volta per poter vivere anche l’abbronzatura artificiale in modo sereno e produttivo, portando ai risultati sperati senza mettere a rischio la salute.

Inoltre è fondamentale, prima di iniziare un percorso di questo tipo, conoscere a fondo la propria pelle, la propria salute ed eventuali rischi: per questo motivo, un’analisi elaborata rivolgendosi magari ad uno specialista del settore, al fine di analizzare la condizione del proprio fototipo, è assolutamente importante per sapere quali sono i le modalità e le tempistiche migliori e facilmente sostenibili che non mettano a repentaglio la salute della nostra pelle.

Fonte: https://ec.europa.eu/health