I capelli bianchi, da sempre considerati un dramma da molte donne, stanno diventando di moda e anche nelle passerelle più importanti sempre più modelle stanno sfilando con il “granny look”.

Andiamo a capire da cosa è determinata la comparsa dei capelli bianchi e se si possono adottare stili di vita per prevenire la loro venuta per coloro che ancora non riescono a “seguire moda”.

Trova su iDoctors un Dermatologo vicino a te!

Cosa sono i capelli bianchi

Capelli bianchi segnale di saggezza, vecchiaia o modaPrecisiamo che i capelli non diventano bianchi ma nascono di questo colore e il fenomeno è legato alla mancanza di melanina. Il colore dei capelli è dovuto, infatti, alla presenza della melanina che si trova nella corteccia del capello la cui quantità determina la tonalità del colore. Se ne abbiamo poca i nostri capelli saranno più biondi mentre se ne abbiamo molta saranno scuri. I capelli iniziano a diventare bianchi quando il follicolo su cui è installato il capello inizia a produrre una quantità minore di melanina.

Considerando che un capello ha una vita media di tre anni, con l’avanzare dell’età è più probabile che il nuovo capello che lo sostituirà avrà più possibilità di nascere bianco. Questo perché quando nasce un nuovo capello si devono formare anche le cellule responsabili della sua pigmentazione.

Le cause dei capelli bianchi

Quali sono le cause principali che determinano la comparsa dei capelli bianchi?

Ricordiamo che i capelli bianchi sono un fenomeno fisiologico del capello che, con l’avanzare dell’età, tende a modificare lentamente la sua struttura. L’età in cui appare il primo capello bianco e la velocità di ingrigimento della chioma sono, prima di tutto, legate a madre natura e quindi sono un fattore genetico. Se in famiglia i nostri genitori hanno avuto i capelli bianchi precocemente, è probabile che anche noi saremo soggetti allo stesso fenomeno. In questo caso è tutta colpa del DNA e noi non ci possiamo fare nulla.

Sappiamo molto bene che ogni persona è differente e che la comparsa del primo capello bianco è un qualcosa di soggettivo. È stato però evidenziato che anche l’etnia di appartenenza gioca un ruolo fondamentale, in particolare le popolazioni caucasiche tendono a imbiancarsi prima di quelle africane e asiatiche. Al primo posto ci sono però le persone che hanno i capelli rossi.

Fondamentale per la comparsa dei capelli bianchi è lo stile di vita che seguiamo giornalmente. Anche in questo caso recenti studi hanno dimostrato che lo stress può ricoprire un ruolo fondamentale nell’accelerare il processo di invecchiamento dei capelli e soprattutto a farli cadere precocemente. Anche se non influisce sul colore dei capelli è probabile che, a causa dello stress, il nuovo capello sia più debole e con meno pigmenti colorati.

Naturalmente ci sono altri fattori che possono contribuire nel processo come il fumo, che ha la capacità di impoverire l’organismo di vitamina B12 che è strettamente legata alla salute dei capelli. In genere i fumatori tendono ad avere i primi capelli bianchi intorno ai 30 anni di età.

Anche la dieta che seguiamo può influire sullo stato della nostra chioma.

L’esposizione eccessiva ai raggi solari può danneggiare i capelli e renderli meno capaci di produrre pigmenti, anche se spesso l’effetto che ha è solo quello di schiarirli un po’ creando dei riflessi dorati.

Miti da sfatare sui capelli bianchi

I capelli bianchi sono da sempre un dilemma per molte persone, soprattutto donne, che nel tempo si sono accumulati su di essi miti e leggende:

  • se stacco un capello bianco ne crescono altri tre: levare un capello bianco non influisce sul colore degli altri capelli nuovi o sulla loro quantità. Il rischio è invece di danneggiare il follicolo e non dare la possibilità a un nuovo capello di nascere.
  • la regola del 50/50/50 (ossia che il 50% della popolazione, a 50 anni, ha il 50% dei capelli bianchi) non è stata mai dimostrata.
  • tingersi i capelli non accelera la comparsa dei capelli bianchi.
  • i capelli bianchi sono più forti e crescono più velocemente degli altri. Non ci sono studi che dimostrano questa teoria e spesso è solo la nostra suggestione a convincerci che sia vera. In realtà si potrebbe trattare di un effetto ottico in quanto la rifrazione della luce può far apparire un capello bianco più grosso di uno colorato.

Come prevenire i capelli bianchi

Abbiamo preso in esame i motivi per cui nascono i capelli bianchi e, a questo punto, la domanda che molti si pongono è se sia possibile prevenire la loro comparsa o comunque farla ritardare il più possibile.

Sappiamo che gran parte del problema è gestito dal nostro DNA e su questo non ci possiamo fare nulla perché non possiamo combattere il normale fluire della natura, ma ci sono alcuni comportamenti che possiamo adottare per rallentare il fenomeno.

Sicuramente un buon punto di partenza è la nostra alimentazione che dovrà contenere cibi ricchi di vitamine del gruppo B (carote, fegato, salmone, uova, cereali integrali e verdure a foglia verde). Questi alimenti contengono anche numerose sostanze nutritive e antiossidanti che hanno la capacità di proteggere il nostro corpo. Importante anche assumere cibi ricchi di rame, minerale fondamentale per la produzione di melanina, e di selenio, minerale che aiuta la produzione di ormoni per combattere i radicali liberi (responsabili dell’invecchiamento del capello).

Sappiamo che lo stress eccessivo può influire sulla caduta dei capelli, quindi è consigliato seguire una vita rilassata e senza troppi sbalzi di umore. Se proprio non ci riusciamo a controllarci è possibile ricevere molti benefici dalla pratica quotidiana dello Yoga e della meditazione.

Se possibile è meglio evitare di fumare in quanto il fumo è direttamente responsabile della comparsa precoce dei capelli bianchi, oltre ad avere numerosi effetti nocivi sulla nostra salute.

Fonte: www.healthline.com