"SERVIZIO UTILE E LODEVOLE"
STEFANO, Genova - Ott.2013

La prostata malata migliora con il pesce

Pubblicato il 31/10/2010 da

Secondo una rassegna canadese degli studi sul tema, pubblicata sull’American Journal of Clinical Nutrition, pare proprio che mangiare spesso pesce quando ormai il tumore della prostata si è già sviluppato, possa ridurre il rischio che si formino metastasi, mentre le potenzialità preventive del pesce nei confronti del diffuso tumore della prostata sono ancora controverse.
Vari studi hanno evidenziato che il consumo regolare di pesce comporta alcuni benefici per la salute tra cui una riduzione del rischio di avere un infarto o un ictus, tuttavia è ancora poco chiaro il suo ruolo nei confronti del tumore della prostata. I ricercatori canadesi,  per cercare di approfondire questo punto, hanno analizzato una trentina di studi sull’argomento giungendo alla conclusione che il pesce non sarebbe di grande aiuto nella prevenzione di questo tumore, ma sarebbe di giovamento, invece, una volta che la malattia si è sviluppata. In particolare, dai dati raccolti, emerge che gli uomini che mangiano spesso pesce hanno un rischio ridotto del 44 per cento di sviluppare metastasi, nonché un rischio ridotto del 63 per cento di soccombere per colpa del tumore.
Gli effetti benefici del pesce potrebbero essere legati all’azione antinfiammatoria degli oli di pesce in grado di contrastare la progressione del tumore. Alcuni studi precedenti hanno infatti evidenziato che i grassi buoni del pesce, i ben noti omega-3, sono in grado di ridurre la progressione del tumore riducendo l’infiammazione..
Al tirar delle somme, lo studio canadese sembrerebbe indicare gli evidenti benefici di una alimentazione ricca di pesce ma senza poter chiarire la quantità di pesce necessaria a sviluppare questi benefici. L’impossibilità di dare delle indicazioni precise, spiegano i ricercatori, deriva dall’eterogeneità degli introiti di pesce considerati nei diversi studi. Tuttavia, considerando che mangiare spesso pesce è un toccasana per la salute in generale, sarebbe utile raccomandarne un consumo maggiore negli uomini, poiché il tumore della prostata, purtroppo, è una patologia molto diffusa e quindi, anche se i benefici del consumo di pesce sulla malattia fossero modesti, su vasta scala la dieta ittica potrebbe avere delle ricadute importanti, soprattutto se abbinata al consumo di altri cibi  sani e benefici come frutta e verdura.

Articolo di redazione
Corriere della Sera.it



Cerca il tuo Dietologo con iDoctors

Cerca il tuo Urologo con iDoctors

Leggi altri articoli della specializzazione:

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento

  • Devi prenotare una visita medica? Risparmia tempo

    Trova un medico nella tua città e prenota online! iDoctors é il primo servizio in Italia che ti permette di prenotare in tempo reale visite specialistiche ed esami diagnostici in forma privata, anche a domicilio. E' un servizio gratuito.
    PRENOTA ORA CON IDOCTORS
  • Consulta il Blog per Categoria

  • Gli ultimi articoli

  • Scopri cos’è iDoctors

  • Prenota una visita